Serie A 2013/14: Torino-Sampdoria 0-2

Torino, Domenica 02 Marzo 2014, ore15:00 – serie A, 25° giornata
Torino-Sampdoria 0-2
7′ Okaka Chuka (assist Mustafi), 80′ Gabbiadini

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Bovo (56′ Barreto); Darmian, Kurtic, Vives (77′ Basha), Farnerud (69′ Meggiorini), Pasquale; Cerci, Immobile. A disp.: Gomis, Berni, Rodriguez, Vesovic, Gazzi, Tachtsidis. All.: Ventura

Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello (61′ Fornasier), Regini; Renan (73′ Krsticic), Obiang; Okaka, Gabbiadini, Soriano; Eder (80′ Bjarnason). A disp.: Fiorillo, Falcone, Salamon, Berardi, Wszolek, Sestu, Sansone. All.: Mihajlovic.

  • Arbitro: Damato.
  • Ammoniti: Renan (S), Okaka (S), Bovo (T), Glik (T), Maksimovic (T).
  • Spettatori: 18.000 circa.

A una settimana dal derby, il Torino rivive l’incubo di una sconfitta immeritata sulla quale pesano le decisioni arbitrali sfavorevoli: stavolta è la Sampdoria a gioire per una quarta vittoria esterna che porta gli uomini di Mihajlovic a +11 sulla zona rossa della classifica, posizione sempre più tranquilla al di là delle dichiarazioni di circostanza. 

Con otto diffidati su undici titolari, il Toro cercava punti buoni per avvicinarsi al sogno europeo, a sette giorni dalla sfida con l’Inter. La Sampdoria, dal canto suo, è reduce da due ko consecutivi e sembra a corto di energie. Mihajlovic sceglie di affidarsi ad Okaka, che lo ripaga con una prestazione di grande generosità e, soprattutto, con il gol che apre l’incontro: l’ex romanista, in fuorigioco sul tocco di Mustafi, batte Padelli.

Poco dopo il quarto d’ora, ancora Okaka si fa trovare libero in ottima posizione ma la traversa blocca il suo pallonetto a scavalcare il portiere granata. La reazione del Torino è rabbiosa, dopo un avvio di gara giocato con sufficienza: i granata alzano i ritmi e cominciano un tiro al bersaglio che durerà, con poche pause, fino al fischio finale. Sulla strada degli uomini di Ventura c’è una difesa ben registrata (su tutti svetta Mustafi, galvanizzato dalla prima convocazione da parte di Joachim Loew) e un Da Costa davvero in gran vena. Il portiere brasiliano chiude la porta a Cerci e Immobile già nel primo tempo, che si chiude con la Samp in affanno.
 
La spinta granata aumenta ancor di più nella ripresa, quando Ventura inserisce Barreto prima e Meggiorini poi, mutando il 3-5-2 di partenza in un disperato 4-2-4. I blucerchiati non si scompongono, si chiudono in maniera ordinata ed approfittano dei maggiori varchi che trovano in contropiede per fiaccare la resistenza dei padroni di casa. Quando mancano 10’ al termine, arriva la gemma che chiude il match.

Gabbiadini, incitato anche in maniera rabbiosa da Mihajlovic, accontenta il proprio Mister con una pennellata su punizione che chiude di fatto il match.  A rendere più amaro il pomeriggio di Ventura ci sono le ammonizioni di Bovo, Glik e Maksimovic, che saranno tutti assenti a San Siro contro l’Inter, quando l’unico difensore granata a disposizione sarà Rodriguez. Per la Samp, invece, il triplice fischio certifica un risultato che riporta il sereno dopo settimane difficili.

https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2014/03/02/news/torino-sampdoria_0-2_okaka_e_gabbiadini_rilanciano_i_blucerchiati-80036737/

Vittoria abbastanza inattesa e dunque ancora più bella, contro avversari storicamente ostici e che quest’anno hanno fin qui disputato un ottimo campionato. Ora in classifica siamo addirittura lì vicini a loro. La partita è stata risolta dai gol di Okaka in mischia in avvio e sigillata da una punizione capolavoro di Gabbiadini. Ma da non dimenticare la magistrale prova della difesa (con un buon inserimento in corsa di Fornasier) e di Da Costa, che ha riscattato la giornata “no” contro il Milan

Bene comunque di tutta la squadra in blocco, molto compatta e capace di non farsi mai schiacciare più di tanto da un Torino voglioso di recuperare. Okaka secondo me ha disputato una partita ottima, mi ha proprio impressionato. Ormai la salvezza è proprio vicinissima. Sarà importante vincere partite come la prossima, ma fondamentale non perderle per mantenere inalterate le distanze da squadre semidisperate.

Comunque essendoci ancora 13 partite da disputare ci si può davvero divertire, anche perchè dietro resta tutto abbastanza “fossilizzato”. Ancora una volta dico grazie Sinisa Mihajlovic.

Le pagelle

DA COSTA 7: Nel primo tempo compie due parate decisive, prima su Immobile e dopo su Cerci. Anche nella ripresa mantiene inviolata la sua porta rimanendo sempre reattivo in ogni occasione pericolosa. I tre punti sono arrivati anche grazie ai suoi interventi.

DE SILVESTRI 6,5:  Positivo sia in fase di copertura che di spinta.

MUSTAFI 6,5: Dopo la convocazione in Nazionale da parte di Loew non si lascia distrarre dalla notizia che sicuramente gli avrà fatto piacere e fornisce ancora una volta un’ottima e convincente prestazione. Autore di diverse chiusure su Immobile, sceglie sempre il tempo giusto per chiudere l’avversario.

GASTALDELLO 6: Partita senza particolato sbavature ma la sua condizione fisica non gli permette ancora di stare novanta minuti in campo quindi è costretto ad uscire nel secondo tempo. Dal 61′ Fornasier 6: Trenta minuti giocati con la massima concentrazione. Tiene bene su Cerci.

REGINI 6: In crescita dopo le recenti prestazioni opache. Contribuisce alle azioni offensive e spinge costantemente sulla fascia mancina.

OBIANG  6: Finora non si sta dimostrando all’altezza della stagione passata ma le ultime uscite sono incoraggianti. In crescita.

RENAN  6: Pecca un po’ di precisione ma il suo lavoro insieme a quello di Obiang permette di gestire bene il centrocampo blucerchiato. KRSTCIC 6.

GABBIADINI 6,5: Chiude la partita con una magistrale punizione di interno piede che si stampa sull’angolo più lontano dal portiere avversario.

EDER 6: Meno propositivo del solito ma il suo apporto in termini di quantità é evidente. BJARNASON 6.

SORIANO 6: Dialoga bene con Eder e Okaka ma si mette poco in evidenza in attacco.

OKAKA 7: Come un rapinatore d’aria insacca il pallone del vantaggio blucerchiato sfruttando una svista della difesa granata che inutilmente chiedono un fuorigioco che non c’è. Sfiora la doppietta pochi minuti più tardi ma il pallone si stampa sulla traversa.

Commenti post partita sul forum

Classifica serie A – 23° giornata

[wpedon id=”5153″]

Partita successiva

Sampdoria-Livorno 4-2

Partita precedente

https://www.manicomioblucerchiato.it/serie-a-2013-14-sampdoria-milan-0-2/

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento