Crea sito

Lorenzo De Silvestri (Sampdoria 2012-2016)

Nato a Roma il 23 maggio 1988 è un terzino destro dotato di grande resistenza e agonismo, che gli consentono di diventare estremamente pericoloso nelle discese e compiere incursioni nella metà campo avversaria. Può essere impiegato anche come tornante con alle spalle una difesa a tre. Ha la capacità di farsi sentire sotto porta, rendendosi pericoloso nei calci piazzati di piede e di testa.

Dopo le giovanili nella Lazio fa il suo esordio in prima squadra ad appena 17 anni, nel luglio 2005 in Tampere United-Lazio di Intertoto. Un anno dopo segna il suo primo gol in Lazio-Rende di Coppa Italia. Ha esordito in Serie A a 18 anni, in Lazio-Fiorentina del 2007. Nel 2009 vince la Coppa Italia, e nella finale (vinta ai rigori contro la Samp), entra in campo ai supplementari. Chiude l’esperienza a Roma con 69 partite, 2 reti e 3 assist.

Nell’Estate 2009 passa alla Fiorentina dell’allenatore Prandelli per circa 6 milioni di euro. Con la maglia viola totalizza 122 presenze, 2 gol e 6 assist in tre stagioni.

Stagione 2012/13

Il 16 luglio 2012 passa alla Sampdoria in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 4 milioni. Il 30 settembre esordisce con la maglia della Sampdoria in Campionato nella partita Sampdoria-Napoli 0-1, subentrando al 70′ a Munari. Mister Ferrara gli preferisce spesso il compagno di squadra Berardi, mentre con l’arrivo di Rossi, Lorenzo si conquista il posto da titolare nella formazione blucerchiata.

L’8 maggio 2013 realizza il suo primo gol in blucerchiato sbloccando il risultato della partita Sampdoria-Catania 1-1. Dieci giorni dopo realizza la sua seconda rete stagionale, siglando il gol del momentaneo 2-1 nella sfida Sampdoria-Juventus 3-2 del 18 maggio.

Voto 7. Parte male, con Ferrara non vede campo. Con Rossi si impossessa della fascia destra dove trova molteplici buone prestazioni ed anche due reti. Conferma quanto di buono pensavo di lui. E nella difesa a 4 può fare anche meglio.

Stagione 2013/14

Il 12 luglio 2013 la Sampdoria comunica di aver rinnovato il prestito oneroso del giocatore (250 mila euro), con opzione per il riscatto della comproprietà fissato alla cifra di 1 milione e 350mila euro.

Scende in campo in 35 partite di Campionato nelle quali mette a segno anche 2 gol: il primo il 21 settembre 2013 contro il Cagliari e il secondo il 3 novembre contro il Sassuolo.

Voto 7-. Un pelino meno bene della stagione precedente, ma resta una garanzia. Anche quest’anno oltra a tanta corsa aggiunge due reti e tre assist. 

Stagione 2014/15

Il 18 giugno 2014 viene esercitata, da parte della Samp, l’opzione per l’acquisizione della metà del cartellino dalla Fiorentina, per 1 milione e 350mila euro. Il 7 marzo 2015, segnando il gol che sblocca il risultato della sfida Sampdoria-Cagliari 2-0, entra nella storia dei blucerchiati diventando il marcatore del gol numero 1.500 in casa. Nella giornata seguente, il 16 marzo, segna il goal che sblocca il risultato della trasferta contro la Roma (0-2).

Segna altre poi due reti il 29 aprile contro il Verona e il 31 maggio contro il Parma facendolo arrivare a quota 4 goal segnati in 33 partite, in parità con Muriel e Soriano.

Voto 7+. Compensa una tecnica di base non eccelsa con i grandi mezzi fisici di cui dispone. Arriva un pò provato alle partite decisive, complice il perpetuo utilizzo e la mancanza di alternative, ma per la nostra dimensione si è confermato un ottimo terzino.

Stagione 2015/16

Il 25 giugno 2015 la Samp risolve la compartecipazione a proprio favore, per la cifra di 1 milione di euro. A Settembre il rinnovo fino al giugno 2019. L’8 novembre 2015 torna, dopo quasi 5 mesi dall’infortunio, sul campo di calcio, giocando da titolare il match perso per 2-0 contro la Fiorentina. Nel finale di stagione realizza uno dei gol salvezza contro la Lazio a Marassi.

Voto 6,5. Un grande. Corsa, impegno, sacrificio. Ha due piedi non eccelsi, e i cross non sempre sono precisi. Ma contando che è tornato dopo un gravissimo infortunio bisogna essere soddisfatti della sua stagione.

Stagione 2016/17

Inizia la stagione nella Samp scendendo in campo nel turno di coppa contro il Bassano (3-0) a Marassi, poi viene ceduto pochi giorni dopo.

Voto SV. Una sola presenza a metà Agosto prima di fare le valigie.

Rendimento numerico nella Sampdoria

Il 18 agosto 2016 si trasferisce a titolo definitivo al Torino per la cifra di 3,6 milioni di euro. Coi granata disputa dei buoni campionati chiudendo nel 2020 dopo 128 presenze e ben 13 reti e 10 assist. Il 17 settembre 2020 firma per il Bologna, dove per la quarta volta ritrova come allenatore Mihajlović. Fin qui 7 presenze e 1 gol in stagione.

De Silvestri, che ha giocato in tutte le nazionali giovanili, disputando complessivamente 62 partite con 3 reti. Nella maggiore invece 6 presenze tra il 2010 e il 2016.

De Silvestri bought out by Sampdoria, Fiorentina bring back Bittante - Viola Nation

fonti: ManicomioBlucerchiato, Wikipedia e Transfermarkt.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *