Crea sito

Serie A 2004/05: Sampdoria-Bologna 0-0

Genova, 16 Gennaio 2005 – Serie A, 19° giornata

Sampdoria-Bologna 0-0

SAMPDORIA (4-4-2): Antonioli, Zenoni, Castellini (76′ Pavan), Falcone, Pisano, Diana, Volpi (77′ Edusei), Palombo, Tonetto, Flachi, Inzaghi (62′ Rossini). (1 Turci, 5 Carrozzieri, 13 Kutuzov, 72 Sacchetti). All: Novellino.

BOLOGNA (4-4-2): Pagliuca, Juarez (26′ Nastase), Gamberini, Torrisi, Sussi, Zagorakis (77′ Capuano), Colucci, Amoroso, Bellucci; Locatelli (86′ Loviso), Tare. (39 Ferron, 14 Binotto, 28 Pedrelli, 29 Cortesi). All. Mazzone.

  • Arbitro: Gabriele di Frosinone.
  • Angoli: 8-3.
  • Ammoniti: Amoruso per proteste.
  • Spettatori: 23.000 circa.

Cronaca e commento

Una Samp generosa e concentrata non basta a riconquistare i tre punti dopo i ko con Inter e Torino in Coppa Italia. Il Bologna pur senza alzare delle vere e proprie barricate, ha badato soprattutto a difendersi con ordine e a fare del possesso di palla con i vari Amoroso, Colucci e Zagorakis bravi palleggiatori a centrocampo cui certo non mancano malizia ed esperienza.

In definitiva dunque la squadra di Mazzone non ha rubato nulla, ma ai punti ancora una volta, avrebbe vinto la Sampdoria, se non altro per aver tentato di più la via del gol, aver colpito il palo con Flachi ed aver avuto due grosse occasioni con Diana ed Inzaghi su cui è stato decisivo Pagliuca (nella prima tuffandosi e nella seconda uscendo bene sui piedi dell’attaccante costringendolo ad allargarsi eccessivamente).

Non tantissime occasioni dunque, nonostante la ritrovata vena di Aimo Diana ed un ottimo Angelo Palombo a randellare e ripartire in mezzo al campo. Le notizie positive, non mancano come al solito dalla difesa dove Falcone e Castellini si confermano una delle coppie più affidabili del torneo e Zenoni e Pisano si stanno rivelando sempre più  insostituibili “cursori” sulle fasce.

Tanto per cambiare, però, il Doria in casa si inceppa… Su dieci partite, appena in quattro volte la squadra di Novellino è riuscita ad andare a segno, anche se, rigirando il discorso, pure gli avversari sono rimasti a secco per sei volte. Singolare il fatto che in questo girone di andata, gli spettatori del Ferraris abbiano assistito ad appena dodici realizzazioni complessive e soprattutto non hanno mai visto segnare contemporaneamente la Samp e il proprio avversario.

In attesa dei gol di Inzaghi o di Rossini speriamo dunque che Flachi incappi raramente in giornate di calma piatta (a parte il palo) come oggi e che la difesa ed il centrocampo continuino ad arginare così bene gli attacchi avversari. Peccato che ancora una volta il sacrificato sia stato il bielorusso Kutuzov, che nonostante il poco spazio finora ha segnato (tra campionato e coppa) più di Bazzani, Rossini ed Inzaghi messi assieme.

Un punto che va comunque accettato abbastanza di buon grado visto il pareggio in superiorità numerica dell’Inter a Reggio e la sconfitta dell’Udinese. Rimaniamo dunque a fine girone di andata agganciati al quinto posto al pari di un buon Palermo vincitore all’Olimpico (dove Domenica prossima saranno di scena proprio i blucerchiati) e davanti a squadre come Roma e Fiorentina che come valore dei giocatori dovrebbero essere sulla carta superiori.

C’è da dire che il saldo vittorie/sconfitte è di appena uno (8/7) e che in altri campionati questo andamento avrebbe portato ad una posizione ben più anonima. Comunque visto l’equilibrio attuale in campionato, prendiamo per buono il quinto posto che tutto sommato non sembra un furto per quel che si è visto finora.

 

Falcone e Palombo controllano Bellucci. A destra Tonetto contrastato da Colucci.

Episodi principali

1′ Potente destro di Diana, dal limite dell’area, respinge Pagliuca, liberano i difensori felsinei.

14′ Palo di Flachi! L’attaccante blucerchiato riceve palla al centro, si gira e colpisce il legno.

41′ Amoroso va al tiro, pallone alto.

42′ Azione in profondità della Sampdoria, Tonetto tocca fuori di pochissimo a portiere battuto.

45′ Semirovesciata di Inzaghi, completamente fuori misura. Tre minuti di recupero.

52′ Punizione bassa di Flachi molto potente: para Pagliuca a terra.

53′ Diana ruba un pallone a Sussi, serve Flachi, che vede Inzaghi in movimento, il neo attaccante blucerchiato aggira Pagliuca ma non inquadra lo specchio della porta.

57′ Paratissima di Pagliuca, su colpo di testa di Palombo.

70′ Colpo di testa di Rossini debole, para Pagliuca.

72′ Azione di Tonetto sulla sinistra, cross e inzuccata di Diana neutralizzata a terra da Pagliuca.

 

Flachi e Rossini, i due oggi non hanno “sfondato” in avanti.

Il dopo partita, interviste:

Novellino: “Anche oggi la squadra ha giocato e ha fatto bene. Non siamo stati fortunati, in due bellissime partite abbiamo raccolto un punto. Dobbiamo guardare avanti con serenità. Chiudiamo l’andata in zona Uefa, io credo di avere una squadra che può sognare, perché non farlo?”.

Le pagelle

Antonioli 6; Zenoni 6+ Castellini 6,5 (Pavan 6) Falcone 6,5 Pisano 6,5; Diana 6,5 Volpi 6,5 (Edusei 6) Palombo 7 Tonetto 6; Flachi 5,5 Inzaghi 6- (Rossini 5).

Classifica serie A – 19° giornata




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *