Serie A 2004/05: Lazio-Sampdoria 1-2

Roma, 23 Gennaio 2005 ore 15:00 – Serie A, 20° giornata

Lazio-Sampdoria 1-2

1′ Kutuzov (assist Tonetto), 4′ Flachi (r), 62′ Rocchi

LAZIO (4-4-2): Peruzzi; Oddo (46′ Bazzani), Giannichedda, Couto, Siviglia; Filippini, Dabo, Liverani, Cesar (81′  Seric); Di Canio (67′ Pandev), Rocchi. (Sereni, Sannibale, Gonzalez, Manfredini). All. Papadopulo.

SAMPDORIA (4-4-2): Antonioli; Zenoni, Pavan, Falcone, Pisano; Kutuzov (67′ Edusei), Palombo, Volpi, Tonetto; Flachi, Rossini (90′ Donadel). (Turci, Carrozzieri, Castellini, Pagano, Roselli). All. Novellino.

  • Arbitro: Cruciani di Pesaro.
  • Angoli: 8-3.
  • Ammoniti: Siviglia, Rossini, Flachi, Volpi, Bazzani, A.Filippini, Dabo per gioco scorretto.
  • All’ 8′ Antonioli ha parato un rigore a Di Canio.
  • Spettatori: 35.000 circa.

Grande Samp! Alla decima trasferta di questo torneo di Serie A arriva la quinta vittoria esterna, avvicinando così a metà campionato il record di sempre del Doria che è di 7. Anche a Roma, si è vista una bella partita dei nostri con un inizio davvero bruciante (2-0 dopo 4 minuti) e poi grande attenzione nel contenere il ritorno (per altro mai convincente dei biancocelesti). Tutto sommato una vittoria meritata che per poco non veniva vanificata da clamorosi errori di mira di Rossini.

Per quanto riguarda la formazione, oltre alla sicura assenza di Inzaghi per infortunio, si sono aggiunte quelle di Castellini (non al meglio) e Diana (grave problema di famiglia). I due sono stati egregiamente sostituiti da un coriaceo Pavan e da un Kutuzov che ancora una volta si è confermato estremamente valido sulla fascia e abile nel “buttarla” dentro. Con questo per lui sono 5 i gol stagionali, secondo miglior realizzatore dopo Flachi.

Che dire della Lazio? Una squadra con poco gioco, ancora disorganizzata e parsa a tratti sbandata come d’altronde aveva dimostrato all’andata al Ferraris, “rubando” letteralmente i tre punti in superiorità numerica e su un rigore generoso. Difesa abbastanza raffazzonata, con Giannicchedda che non è un centrale e dei laterali come Oddo e Cesar davvero fuori fase (e mi chiedo perchè i due sono tanto richiesti da grandi squadre?).

Ma torniamo a noi. Ancora buonissima la prova dei 4 di difesa (Pisano sempre più sorprendente), costante l’apporto dei due senatori dell’era Novellino (Volpi e Palombo) e, già detto di Kutuzov, si segnala l’ennesima prova maestosa di Tonetto, autentica spina nel fianco per Oddo e compagnia. Sempre fondamentale Flachi (rigore procurato e segnato, ed altre azioni gol create), spiace per il generoso Rossini, autore di una bella prova anche in copertura, ma che ha fallito occasioni troppo favorevoli.

Tornando alla cronaca, la partita è praticamente decisa dalla doppietta iniziale e dall’errore dal dischetto di Di Canio, poi primo tempo con diverse occasioni mal sfruttate dalla Samp contro una difesa davvero in barca. Nel secondo la Lazio è riuscita a tratti a costringere la Samp a barricarsi in area ma Antonioli è a lungo inoperoso. Poi è arrivato il gol di Rocchi ed i biancocelesti ci hanno provato fino alla fine con la forza della disperazione.

La Samp ha avuto le occasioni buone per chiudere la partita in contropiede ma non è stata cinica e ha rischiato un’altra beffa come a San Siro. Per fortuna Rocchi a 10 minuti dalla fine ha colpito il palo. Questa volta la Samp non ha perso la testa e comunque di fronte non c’erano quegli indemoniati campioni nerazzurri di 15 giorni fa, ma 11 giocatori senza idee spinti solo dal pubblico e dalla disperazione.

Mettiamoci che questa volta Falcone era lì a dirigere la difesa fino alla fine ed ecco che la vittoria è andata in porto e con lei il consolidamento del quinto posto. Non guardare la classifica e i risultati di chi sta vicino è impossibile. L’Udinese che pareva irraggiungibile fino a qualche giornata fa è ad un tiro di schioppo (3 punti) e quell’Inter che ad inizio torneo doveva darci chissà quanti punti è lì a +1. Io continuo a sperare di entrare nelle prime 6-7, ma se noi continuiamo così e gli altri pure, sognare è lecito, fino in fondo…

A sinistra Pavan vigila sull’ex Bazzani, a destra Flachi realizza di potenza il 2-0 su rigore.

Episodi principali della partita di oggi:

1′ – Kutuzov dopo 21 secondi segna la rete del vantaggio per la Samp!

3′ – Sbanda paurosamente la difesa della Lazio: Rossini va vicino al raddoppio.

4′ – Peruzzi stende Flachi e l’arbitro indica il dischetto. Flachi trasforma il rigore! 2-0 per la Samp.

7′ – Presunto fallo di Palombo su Di Canio. Cruciani da il rigore. Tira debolmente Di Canio e Antonioli blocca senza fatica.

10′ – Miracolo di Peruzzi: Flachi serve Rossini e il portiere gli nega il gol in uscita.

12′ – Questa volta è Flachi ad anticipare Siviglia, ma la conclusione è alta.

22′ – Di Canio si fa spazio e prova il sinistro, che non impensierisce Antonioli.

45′ – Destro di Kutuzov dal limite dell’area, alto.

62′ – Bazzani riceve un pallone in area, lo difende e serve Rocchi, che a porta vuota insacca.

64′ – Miracolo di Antonioli su tiro di Cesar, deviato.

65′ – Contropiede della Samp, Rossini colpisce da due metri ma Peruzzi salva sulla linea.

66′ – Tiro dalla distanza di Pisano, fuori.

71′ – Pisano triangola alla grande con Flachi, ma sbaglia il controllo decisivo.

73′ – Rossini controlla bene un lancio ma non riesce a superare Peruzzi.

75′ – Tiro di Rocchi, Antonioli si salva in angolo.

82′ – Destro di Rossini, parata di Peruzzi.

84′ – Palo della Lazio con Rocchi in rovesciata.

89′ – Flachi fa un gran numero sulla fascia destra, ma sbaglia il tempo dell’ultimo passaggio per Donadel.

Pisano, Flachi, Tonetto, Rossini e Falcone esultano dopo il 2-0, a destra Flachi nella sua caratteristica posa “post gol”.

Il dopo partita, interviste:

Flachi: Siamo quinti ma non dobbiamo montarci la testa. Anzi, dobbiamo continuare a considerarci operai del pallone. La gara di oggi? Abbiamo un modulo che ci rende letali in contropiede”.

Pagelle della partita di oggi:

Antonioli 7+

Zenoni 6,5 Pavan 7 Falcone 7 Pisano 7

Kutuzov 7+ (Edusei 6+) Volpi 6,5 Palombo 6,5 Tonetto 7,5

Flachi 7 Rossini 6 (Donadel SV)

Classifica serie A – 20° giornata




Partita successiva:

Partita precedente:

Serie A 2004/05: Sampdoria-Bologna 0-0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.