Serie A 1998/99: Empoli-Sampdoria 0-1

Empoli, 28 febbraio 1999 – Serie A, 23° giornata
Empoli-Sampdoria 0-1
33′ Pecchia (assist Ortega)

EMPOLI (3-5-2): Sereni, Camara, Baldini, Fusco, Cribari (1′ st Bonomi), Bisoli, Pane, Morrone (13′ st Cerbone), Tonetto (1′ st Carparelli), Martusciello, Di Napoli. (12 Mazzi, 7 Lucenti, 25 Grella, 26 Cupi). Allenatore: Orrico.

SAMPDORIA (3-4-1-2):Ferron, Hugo (32′ st Mannini), Grandoni, Sakic, Balleri, Doriva, Pecchia, Laigle, Ortega (34′ st Cate’), Montella (20′ st Vergassola), Palmieri. (22 Ambrosio, 2 Castellini, 13 Zivkovic, 31 Sharpe). Allenatore: Spalletti

  • Arbitro: Pellegrino di Messina.
  • Spettatori: 16.330 di cui 5.614 abbonati e 10.716 paganti per un incasso complessivo di 307.018.024 lire.
  • Ammoniti: Montella, Baldini, Hugo, Martusciello, Di Napoli, Sakic
  • Angoli: 4 a 2 per l’Empoli. Recupero: 3′ e 4′. 

Le svolte negative dell’Empoli in questa stagione passano attraverso Luciano Spalletti, proprio l’artefice del miracolo azzurro, l’ex più amato da queste parti. All’andata Samp Empoli fu teatro del caso Farina, il presunto tentativo di corruzione costalo alla squadra toscana, malgrado i mille interrogativi che ancora aleggiano sulla vicenda, due punti di penalizza zione.

Ieri, nella prima domenica al Castellani da rivale, Spalletti ha battuto la sua ex squadra II 0, gol di Pecchia) assestandole molto probabilmente il colpo del ko, che non esclude addirittura l’uscita di scena del presidente Fabrizio Corsi, amico fraterno dello stesso Spalletti. 

L’Empoli, che non vince da dodici turni ed è alla sua terza sconfitta casalinga consecutiva, si trova ora a lì punti dalla quint’ultima, appunto la Samp, che col successo di ieri ha fatto davvero un grosso balzo in avanti. Per i doriani si tratta della prima vittoria esterna dopo quasi un anno di digiuno il gol porta la firma di Fabio Pecchia. Lo ha realizzato con un gran tiro di esterno al 30′ del primo tempo su suggerimento di Ortega, gioca sempre e segna poco, ma quando lo fa si rivela determinante. 

Il tecnico toscano non ha gioito per rispetto dei suoi ex tifosi e della sua ex squadra, ma in cuor suo ha accolto come una liberazione questo successo: col suo ritorno sulla panchina doriana dopo le dimissioni di Platt, la Samp ha ottenuto 7 punti in 4 gare e oggi sarebbe salva, «Onesta vittoria ci aiuta ad andare avanti, quanto all’Empoli, la sua situazione non è stata certo determinata da questa partita».

In effetti, la formazione toscana ha smarrito da tempo il furore agonistico che l’aveva sorretta e sospinta l’anno scorso: neppure la cura-Orrico (due gare, due ko) ha sortito gli effetti sperali. L’Empoli s’e affannato per cercare di far sua la partita, ma senza costrutto, creando più confusione che occasioni. Ferron e intervenuto di rado (su un tiro di Morrone, su un retropassaggio di Sakic), Tonetto ha chiesto invano il rigore su un presunto fallo di Batteri in area, poi sconfessato dalla tivù.

Orrico sceglieva di partire con una punta sola, Di Napoli, coadiuvato da Martusciello, per chiudere poi con ben tre attaccanti in campo (Cerbone e Carparelli più Di Napoli) e due trequartisti, Martusciello più Bonomi, nell’estremo tentativo di ribaltare la partita Tutto inutili;. La Samp di Spalletti, seguita da un attento Marcello Lippi, non gioca bene, soffre anzi più del dovuto, senza riuscire a chiudere la gara come dovrebbe e potrebbe.

C’è affanno nel far ripartire l’azione, anche se Pecchia e Doriva giocano con lucidità, ma e soprattutto li davanti che la Samp non funziona a dovere: Ortega, marcato stretto da Bisoli, e nervoso e fumoso anche se le uniche vere occasioni-gol dei blucerchiati partono dai suoi piedi, la rete di Pecchia, il palo scheggiato da Palmieri al 22′ della ripresa, su azione di contropiede.

Quanto a Montella, lo penalizza una condizione non ancora ottimale che lo spinge a strafare. In più il capitano donano ha dovuto abbandonare ad un certo punto per una ginocchiata subita da Baldini. In casa toscana preoccupa la classifica dell’Empoli anche se Orrico continua a predicare ottimismo: «Non siamo al de profundis, il nostro campionato e disperato ma non ci rassegniamo».

E la tifoseria? Supporters dell’Empoli hanno inscenato una mini contestazione con urla contro il pullman che portava fuori dallo stadio la squadra toscana.

Le pagelle: FERR0N 6 HUGO 6  (MANNINI  SV) GRANDONI 6 SAKIC 6  BALLERl 5,5 DORIVA 6,5 PECCHIA 7 LAIGLE 5,5 ORTEGA 5,5 (CATE’ 5,5)   MONTELLA 5  (VERGASSOLA 5,5)  PALMIERI 5.

Brunella Ciullini [LA STAMPA]

Classifica serie A – 23° giornata


Partita successiva:

Sampdoria-Juventus 1-2

Partita precedente:

Serie A 1998/99: Sampdoria-Piacenza 3-2

 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento