José Rodolfo Pires Ribeiro “Dodô” (Sampdoria 2016-2018)

Nasce a Campinas (Brasile) il 6 febbraio 1992 ed è un terzino / esterno di piede mancino, di caratteristiche più offensive che difensive (da buon brasiliano). Cresce nelle giovanili del Corinthians, squadra con cui debutta nel calcio professionistico il 4 marzo 2010, in campionato contro il Botafogo. Dopo 4 presenze si trasferisce in prestito all’Esporte Clube Bahia, dove scende in campo 15 volte e realizza il suo primo gol. La rottura del legamento crociato anteriore ne limita il rendimento.

Nel Luglio 2012 passa alla  Roma dopo essersi svincolato dal Corinthians. In due stagioni coi giallorossi gioca 35 volte mettendo a segno 2 assist. Anche in questa esperienza gli infortuni però non mancano. A Luglio 2014 passa all’Inter per 9 milioni di euro. La prima stagione è discreta, la seconda un calvario per via di un infortunio muscolare grave. Non trovando spazio, dopo 29 presenze, 2 reti e 4 assist, viene ceduto.


Stagione 2015/16

Il 21 gennaio 2016 si trasferisce in prestito secco semestrale alla Sampdoria.

Tre giorni più tardi esordisce con la nuova maglia in Napoli-Sampdoria 2-4. Con Montella gioca quasi sempre, schierato perlopiù come esterno sinistro nel 3-5-2.

E’ presente pur senza brillare in alcune delle partite chiave della stagione blucerchiata, come le vittorie casalinghe con Frosinone, Udinese e Lazio.

Serie A 2015/16: Sampdoria-Udinese 2-0

Serie A 2015/16: Sampdoria-Lazio 2-1

Voto 5,5. Sai già che dalla sua parte c’è da ballare e un giocatore così portato per la fase offensiva te lo puoi permettere se non hai una delle difese più indecenti della serie A. Sarebbe meglio puntare su qualcuno più equilibrato. 

Stagione 2016/17

Il 18 agosto 2016 viene acquistato a titolo definitivo per 5 milioni e sigla un contratto quinquennale.

Tra infortuni e scarsa forma il mister Giampaolo lo considera ben poco. Si segnala soprattutto per infinite sessioni di Playstation nella sua casa genovese, documentate puntualmente sulle sue storie di Instagram.

Gioca metà partita nella vittoria interna col Bologna, mentre la sua ultima apparizione in maglia blucerchiata resta la disastrosa sconfitta di Roma contro la Lazio (3-7 giocando quasi tutta la partita in 10).

Serie A 2016/17: Sampdoria-Bologna 3-1

Voto 5. Le  poche volte che il tecnico lo impiega non lascia il segno e nella fase difensiva dimostra davvero troppe ingenuità.

Stagione 2017/18

Inizia la stagione da infortunato, poi viene portato solo alcune volte in panchina senza scendere mai in campo. Ceduto nel mercato invernale.

Voto SV. –

Rendimento numerico nella Sampdoria

Il 22 febbraio 2018 passa in prestito al Santos fino a fine anno. Colleziona 42 presenze, 1 gol e ben 7 assist. Tornato alla Samp il 23 gennaio 2019 viene ceduto al Cruzeiro con la formula del prestito con obbligo di riscatto. In questa esperienza scende in campo 20 volte con 1 gol e 1 assist. La società brasiliana poi non paga il riscatto e il giocatore resta svincolato. Da allora (parliamo di fine 2019) è fermo in attesa di trovare una squadra.

Ha giocato per 10 volte (con 1 gol) nelle nazionali giovanili under 17 e under 20 del Brasile.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.