Crea sito

Analisi sull’Atalanta 2020/21 (andata)

Cosa è cambiato rispetto al 2019/20

Anche nell’ultimo mercato, la nuova rosa è stata puntellata e rinforzata senza stravolgimenti. I nuovi arrivi sono stati Romero dalla Juve, Piccini dal Valencia, Depaoli dalla Samp, Mojica dal Girona tutti in prestito. Poi Mirančuk dalla Locomotiv Moscow e Lammers dal PSV Eindhoven. Le cessioni sono state quelle di Castagne (Leicester City), Czyborra (Genoa), Tameze (Nice), Colley (Hellas). Oltre a queste la società ha incassato tantissimi soldi dal passaggio di Traorè (Manchester United da Gennaio) e Kulusevski (Juventus).

Alexey Miranchuk to Atalanta - Russian Football News

La rosa per la stagione 2020/21

Portieri e Difesa: in porta il titolare è il confermato Gollini, fin qui infortunato. Il secondo è l’affidabile Sportiello, già titolare in passato e che per ora sta difendendo la porta della squadra di Gasperini. Il terzo e il quarto sono Rossi e Carnsesecchi, fin qui mai utilizzati.

L'Atalanta vince 4-1? Gollini furioso a fine gara per il goal ...

Nella difesa a tre di mister Gasperini, il trio esce fra questi quattro: il brasiliano Toloi, l’albanese Djmsiti e gli argentini Palomino e Romero. Ci sarebbe poi Caldara (infortunato) e il croato Sutalo, fin qui un pò più considerato rispetto alla stagione passata.

Toloi, dopo la vittoria il dramma «Ti amo Flavia, dobbiamo essere ...

Centrocampo: il gioco si sviluppa molto sulla spinta dei due laterali, che fungono da terzini, ma anche e soprattutto da ali con inserimento e cross continui. In questo scenario, titolari sono l’olandese Hateboer (2 gol) a destra e il tedesco Gosens (1 gol e 2 assist e 10 + 8 nella scorsa) a sinistra. Prime alternative sono il colombiano Mojica e il nostro Depaoli (in prestito). C’è inoltre Piccini, fin qui inutilizzato.

Con Hateboer e Gosens l'Atalanta ha messo le ali - Prima Bergamo

In mezzo giostrano, ormai da diverse stagioni, quasi sempre lo svizzero Freuler e l’olandese De Roon (1 gol), giocatori di qualità e quantità. Unica alternativa “pura” è Pessina.

Serie A Atalanta, Gosens: «Sampdoria? Servono i tre punti ...

Trequarti / Attacco: tra i giocatori rivitalizzati, o comunque valorizzati dal mago Gasperini c’è il croato Pasalic (1 gol e 1 assist, e ben 12 + 7 in quella passata), indiscutibilmente il più gettonato per un ruolo dietro le punte, o in alternativa in mediana. Altro giocatore molto tecnico ed estroso è l’ucraino Malinovskjy (1 assist e ben 9 reti e 7 assist in quella passata), alla seconda stagione in Italia, ora infortunato. In aggiunta a questi ora anche il russo Miranchuk, già a segno Mercoledì sera nella trasferta danese con uno splendido gol.

Calciomercato - Atalanta: "Mario Pasalic è stato riscattato a ...

Davanti viene il bello, con quattro giocatori dalle qualità davvero straordinarie, a cominciare dal croato Ilicic, esploso in maniera incredibile nella scorsa stagione (21 reti + 9 assist) e poi caduto in una misteriosa crisi psicologica che lo ha tenuto lontano dal calcio per qualche mese. Appena rientrato ha subito sfornato il primo assist. Altro fenomeno è il capitano Gomez, che a 32 anni risulta ancora rapido, guizzante ed insostituibile: già 5 gol e 2 assist per lui in stagione, addirittura 18 assist e 8 reti in quella passata.

Le punte più pure sono i nostri due ex colombiani. Muriel Fruto, arrivato già a 3 reti e 1 assist (19 reti + 1 assist nella scorsa), nonostante un utilizzo spesso non dall’inizio, e Zapata Banguero, che per ora non è stato brillantissimo, ma ha già comunque messo da parte 2 reti e 3 assist (19 reti + 9 assist nella scorsa). A questo è stato aggiunto il belga Lammers, nostro obiettivo un’estate fa, che ha già messo a segno le prime due reti coi bergamaschi. Non c’è molto da aggiungere, è un reparto avanzato fortissimo e che duetta a meraviglia con qualunque combinazione tra quelli schierabili. 

Gomez, Zapata, Ilicic e Muriel: l'Atalanta ha i suoi 4 ...

Risultati 2020/21

L’inizio di a stagione dei nerazzurri ha forti analogie con tutte le precedenti. Tantissimi gol segnati, un discreto numero quelli subiti, prestazioni devastanti in casa, quanto in trasferta, sia con le piccole che con le grandi, eccezionali capacità di rimonta anche quando va sotto. Tutto questo alternato a qualche sporadico tonfo (vedi la sconfitta di Napoli), che però è fisiologico per una squadra che, sì è forte tecnicamente, ma basa tutto su un ritmo di gioco che nessun’altra ha in Italia.

In campionato tre vittorie, tutte con goleade, e una sconfitta pesante al “San Paolo”, in champions league il largo 4-0 in Danimarca. La squadra di Gasperini sarà sicuramente protagonista, e sempre meno sorpresa, del calcio italiano e internazionale.

Gli ex blucerchiati

Luis Fernando Muriel Fruto (Sampdoria 2015-2017)

Duván Esteban Zapata Banguero (Sampdoria 2017/18)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *