Serie B 2023/24: Brescia-Sampdoria 3-1

Le parole di Pirlo alla vigilia:

Brescia, Domenica 4 Dicembre 2023, ore 16:15 – Serie B, 15° giornata

Brescia –Sampdoria 3-1
10′ Jallow, 34′ Borrelli, 41′ Bjarnason, 86′ Giordano

Brescia (4-4-2): Lezzerini; Dickmann, Adorni (1′ s.t. Papetti), Cistana, Mangraviti; Galazzi (36′ s.t. Fogliata), Van de Looi, Bisoli, Jallow (25′ s.t. Huard); Borrelli (30′ s.t. Moncini), Bjarnason (25′ s.t. Bianchi). A disposizione: Andrenacci, Paghera, Ferro, Besaggio. Allenatore: Maran.

Sampdoria (4-3-2-1): Stankovic; Depaoli, Ghilardi, Gonzaléz, Giordano; Kasami (25′ s.t. Stojanovic), Yepes (25′ s.t. Ricci), Vieira (30′ p.t. Askildsen); Esposito (37′ s.t. La Gumina), Verre (25′ s.t. Delle Monache), De Luca. A disposizione: Ravaglia, Panada, Conti, Murru, Girelli, Costantino, Dacourt. Allenatore: Pirlo.

  • Arbitro: Volpi di Arezzo. Assistenti: Trinchieri di Milano e Galimberti di Seregno. Quarto ufficiale: Lovison di Padova. VAR: Maggioni di Lecco. AVAR: Pagnotta di Nocera Inferiore.
  • Ammoniti al 14′ p.t. Yepes e Adorni, al 14′ s.t. Jallow, al 22′ s.t. Depaoli, al 32′ s.t. Cistana, al 45′ s.t. Huard per gioco scorretto, al 24′ p.t. Kasami per comportamento non regolamentare;
  • Recupero 3′ p.t. e 5′ s.t.; spettatori 6.346; terreno di gioco in buone condizioni.

A Brescia arriva un passo falso piuttosto inatteso, dopo tre partite veramente convincenti, contro tre delle migliori squadre del torneo. I padroni di casa, reduci da due buoni pareggi in trasferta col nuovo allenatore Maran, annichiliscono i blucerchiati con tre reti già nel primo tempo, sfruttando tutte le occasioni a disposizione, e disinnescando completamente l’attacco doriano.

Aggressività e organizzazione difensiva, sono state le carte vincenti dei lombardi, che trovato il primo gol, non han fatto altro che aspettare la Samp e ripartire con determinazione in avanti. I continui raddoppi sui portatori di palla, e in particolare sui nostri tre centrocampisti, hanno spento la possibilità, per la Samp, di ragionare e di trovare linee di passaggio. Dunque grossi demeriti dei nostri, ma anche bravura degli avversari.

Intanto le assenze continuano a non dare tregua alla squadra. Ai già noti Ferrari, Barreca, Benedetti, Malagrida, Pedrola Fortuny e Borini, si aggiunge oggi Vieira Nan, per un problema muscolare. Si è fatto inoltre ingenuamente ammonire Depaoli, che salterà la prossima per squalifica. Per fortuna sono ormai recuperati Stojanovic e Murru, che a livello di copertura sui terzini, dovrebbero garantire qualcosa meglio.

Proprio dal lato presidiato dall’eroe dell’ultimo turno è sbucato Jallow, che ha eluso lui e Stankovic comparendo al secondo palo, su cross dello scatenato Galazzi, sbloccando una partita che fin l sembrava pendente dalla parte doriana. Ma si era solo all’11’. In precedenza c’era stato un gol abbastanza clamoroso fallito da De Luca, con pallone a scavalcare il portiere, fuori, e un tentativo da lontano di Verre, alto.

C’è poi un tentativo di Askildsen di testa, su una punizione dalla trequarti, del tutto offensivo, prima del raddoppio bresciano. Al 34′ Borrelli elude Gonzalez su una rimessa laterale e parte in fascia, saltando poi Yepes, e trovando infine il pallone sul sinistro dopo una carambola. 2-0 facile, bravo lui, pessimi i nostri su una azione parsa  in partenza veramente innocua.

Al 41′ si chiude praticamente la partita. Contropiede tre di loro contro quattro dei nostri e Galazzi che serve il nostro ex Bjarnason davanti a Stankovic, regalandogli un’occasione facile. Movimento prevedibilissimo dell’islandese che non viene letto né da Yepes, né, soprattutto da Ghilardi, che segue il tutto restando a marcare il vuoto. Molto male. Nulla da segnalare in avanti per i blucerchiati.

Nella ripresa la Samp continua a dare senso di impotenza offensiva, rischiando invece tre volte il gol del 4-0. Traversa di Van De Loi con tiro da almeno venticinque metri, pallone calciato sull’esterno della rete dal difensore Mangraviti, con porta quasi vuota dopo un mancato intervento di Stankovic su traversone da destra, tiro di Bianchi, neoentrato, fuori di poco da ottima posizione.

Le risposte della Samp si riassumono in un bel tiro da fuori area di Stojanovic al 37′, un’occasione clamorosa per De Luca, con Lezzerini che para da distanza ravvicinata, e infine il gol della bandiera siglato da Giordano, che scarica un gran tiro di sinistro da fuori area, che complice una deviazione, batte imparabilmente il portiere di casa. Ma si era ormai al 41′ del secondo tempo. Troppo tardi e troppo poca Samp per provarci.

Analizzare gli errori e voltare pagina, come detto da mister Pirlo a fine partita. Se questo schiaffone, sarà salutare come una sveglia, la batosta resterà quasi innocua nel corso di questo cammino che negli ultimi turni era stato di crescita decisa. Le assenze continueranno a pesare, ma se si gioca con lo spirito che questa squadra ha dimostrato di saper mettere in campo, arriveranno parecchi punti da qui a fine girone. 

Pagelle:

Stankovic 5. Nessuna parata e tre gol, più una traversa e qualche indecisione in uscita, sono la sintesi di una partita in cui anche lui non è sembrato mentalmente al meglio.

Depaoli 5. Si perde completamente Jallow sul primo gol, spinge poco e con pochi risultati, si fa ammonire per fallo di frustrazione. Passa dalle stelle alle stalle in una settimana.

Ghilardi 5. A inizio partita una bella chiusura, poi non legge bene l’inserimento di Bjarnason che gli passa davanti tagliando verso la porta. Sbaglia alcuni passaggi banali.

Gonzalez Molino 5,5. Si fa superare da Borrelli, non certo uno agile, sul secondo gol. Per il resto non commette particolari errori.

Giordano 5,5. Partita nobilitata da un gran gol, anche se inutile. Per il resto molta fatica a tenere Galazzi e lo stesso Borrelli, che svaria spesso dalla sua parte. Poco preciso coi cross.

Kasami 5. Completamente imbrigliato e bloccato anche col fallo sistematico quando sfugge alla “gabbia”. Senza lui la squadra perde parecchio, ormai è chiaro. Bravo Maran a capirlo. Stojanovic 6. Un grande tiro e copertura decente. Ora spero riprenda il suo posto in formazione.

Yepes Laut 5,5. Parte col bellissimo lancio per De Luca, poi prova a impostare e contrastare trovando però un muro davanti. Anche per lui una ammonizione evitabile. Ricci 6. Entra nella parte finale contribuendo a portare un pò di spinta, col Brescia leggermente meno assatanato.

Vieira Nan 5,5. Anche lui un pò in difficoltà poichè pressato sistematicamente. Esce per infortunio. Askildsen 4,5. Altra prestazione infelice. Debole caratterialmente, impreciso nelle giocate.

Verre 5. Inizia benino, cercando ripetutamente la giocata, ma alla lunga combina poco. Ci si attende molto da lui in B, ma quando ormai il girone volge al termine, il suo tabellino parla ancora di zero alla casella gol e assist. Delle Monache 5. Ennesima occasione persa, come Askildsen. Tutto il bene fatto intravedere a Pescara nella scorsa stagione e nelle amichevoli estive, sembra svanito nel nulla.

Esposito 5. Non gli riesce quasi nulla in una partita che il Brescia, dopo il gol, ha reso difficile chiudendo qualunque spazio. Nulla di buono nelle situazioni in cui ha potuto calciare in porta. La Gumina SV.

De Luca 5. Due occasioni colossali che si costruisce anche bene, smarcandosi, ma ancora una volta fallisce. Stagione fin qui disastrosa per un centravanti che appena qualche anno fa, aveva figurato discretamente a Perugia, in questo stesso campionato.

Azioni principali:


Commenti post partita sul forum.

Interviste post partita:

Classifica dopo 15 giornate:

Partita successiva

Serie B 2023/24: Sampdoria-Lecco 2-0

Partita precedente:

Serie B 2023/24: Sampdoria-Spezia 2-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *