Serie B 2023/24: Sampdoria-Lecco 2-0

Le parole di Pirlo alla vigilia:

Genova, Sabato 9 Dicembre 2023, ore 14 – Serie B, 16° giornata

Sampdoria-Lecco 2-0

39′ Esposito, 72′ Esposito [assist Verre]

Sampdoria (4-3-2-1): Stankovic; Stojanovic (48′ s.t. A. Conti), Ghilardi, Gonzaléz, Murru (34′ s.t. Girelli); Kasami, Yepes (44′ s.t. Ricci), Giordano; Esposito (48′ s.t. Ntanda), Verre (44′ s.t. Askildsen); De Luca. A disposizione: Ravaglia, Panada, Malagrida, Buyla, Costantino, F. Conti, Delle Monache. Allenatore: Pirlo.

Lecco (4-3-3): Saracco; Lepore (18′ s.t. Galli), Celijak, Bianconi, Caporale; Degli Innocenti (35′ s.t. Tordini), Sersanti (9′ s.t.  Di Stefano), Ionita (18′ s.t. Lemmens); Crociata, Novakovich (18′ s.t. Eusepi), Buso. A disposizione: Melgrati, Giudici, Battistini, Donati, Marrone, Boci, Agostinelli. Allenatore: Bonazzoli.

  • Arbitro: Perenzoni di Rovereto. Assistenti: De Meo di Foggia e Catallo di Frosinone. Quarto ufficiale: D’Eusanio di Faenza. VAR: Miele di Nola. AVAR: Di Paolo di Avezzano.
  • Ammoniti al 30′ p.t. Sersanti, all’ 11′ s.t. Caporale, al 23′ s.t. Murru, al 27′ s.t. Ghilardi, al 38′ s.t. Verre, al 45′ s.t. Crociata e al 47′ s.t. Kasami per gioco scorretto, 42′ p.t. Gonzaléz per comportamento non regolamentare;
  • Recupero 2′ p.t. e 4′ s.t.; abbonati 18.229 (rateo 200.234 euro), paganti 3.281 (incasso 48.978 euro); terreno di gioco in discrete condizioni.

Prosegue la marcia della Sampdoria di Pirlo verso la zona playoff, che piega con una prestazione convincente una delle squadre più in forma del momento, il Lecco allenato dal Bonazzoli, ex centravanti doriano una quindicina di anni fa. Eroe della giornata Esposito, che trova quei gol che fin qui, nonostante un discreto rendimento, gli erano mancati, nel giorno in cui il suo conterraneo Quagliarella, ha salutato la gente doriana.

Blucerchiati ancora alle prese con tante assenze. Oggi indisponibili Ferrari, Depaoli, Benedetti, Vieira Nan, Pedrola Fortuny, Borini e La Gumina, ma al rientro capitan Murru e Malagrida. Pirlo vara una formazione ibrida, con Stojanovic largo a destra e Giordano che a sinistra sta molto più interno in fase difensiva, per poi sganciarsi esterno e supportare l’azione offensiva. Davanti Verre, Esposito e De Luca.

L’inizio deciso degli ospiti conferma il buon momento di forma del Lecco, che, oltre a giocare con spavalderia, impegna seriamente Stankovic con due tiri indirizzati sotto la traversa da Ionita, al 7′, e da Lepore al 14′. Ma dopo questa fiammata la Samp riporta man mano la partita dalla sua parte, attaccando con continuità. Verre al 20′ calcia fuori di poco in corsa, pressato, ma da buona posizione ed è un segnale di sveglia.

Al 25′ ci prova De Luca, ma il suo diagonale è debole e a lato. Al 27′ è Murru a calciare col sinistro, dopo un’azione insistita, ma il pallone viene deviato nei pressi della porta. Dopo un tiro di Buso, deviato da Ghilardi poco sopra la traversa, arriva la prodezza di Esposito che al 39′ squarcia la partita. Vince un contrasto fuori dall’area e calcia con estrema potenza sotto l’incrocio dei pali. Samp che chiude in vantaggio il primo tempo.

Nella ripresa si prosegue quasi a senso unico, col Lecco che giostra anche benino il pallone, ma i doriani macinano occasioni a raffica. Al 2′ Sarraco devia una punizione calciata da Verre, poi al 4′ il dieci apre magistralmente per Esposito, che dribbla una avversario e sbaglia scelta davanti alla porta calciando fuori con l’esterno destro, quando sarebbe stato comodo un piazzato col suo magico sinistro.

Poco male perché le situazioni pericolose fioccano. Altre tre tra il 14′ e il 16′. De Luca su assist di Verre riesce a tirare su un avversario, da ottima posizione, in una azione di tre contro uno, Kasami calcia di destro all’angolino, raccogliendo due veli dei compagni sul cross basso di Murru, ma il pallone viene spazzato quasi sulla linea, infine Verre calcia da fuori sotto il “sette”, ma Sarraco questa volta la tira via volando alla sua sinistra.

C’è per un attimo la paura di aver sciupato troppo, ma al 26′ Esposito, innescato dal solito Verre, fuga ogni dubbio dribblando ancora una volta l’avversario diretto e tirando col sinistro a giro ancora sotto l’incrocio dei pali. I blucerchiati si rilassano un attimo e il Lecco, con Caporale, due volte pescato solo in area, rischia di riaprire la partita. Purtroppo per loro il difensore centra in entrambi i casi Stankovic in posizione centrale.

Minuti finali ancora scopiettanti, con De Luca che lanciato verso il portiere al 40′ tenta un dribbling di troppo e quando tira è ormai chiuso, poi Caporale ha la terza occasione, ma a due metri dalla porta devia ancora una volta sul portiere blucerchiato. Nel recupero Esposito al 46′ e soprattutto De Luca al 50′, sciupano i palloni per il 3-0. Il secondo, su assist dell’esordiente Ntanda, trova finalmente la porta, ma calcia debolmente consentendo il recupero disperato di un difensore sulla riga.

Va bene comunque così, meglio tenersi qualche gol per quando servirà magari sbloccare una partita, ma certo il problema del centravanti che non segna, resta eccome. Questo certamente il primo tassello da migliorare nel mercato che inizierà tra meno di tre settimane. La squadra comunque dopo la caduta di Brescia, evidentemente episodica, ha confermato le certezze delle precedenti partite, a livello tecnico e mentale.

Con cinque vittorie nelle ultime sette partite e finalmente quattro successi consecutivi a Marassi, dopo altrettante sconfitte, catapultano i blucerchiati tra le pretendenti a inserirsi nella zona playoff, in cui, considerando le attuali assenze, che dovrebbero man mano annullarsi, e possibili innesti nei ruoli cruciali, nel mercato invernale, potrebbero anche dire la loro. Comunque un passo per volta e godiamoci uno splendido Sabato.

Le pagelle:

Stankovic 7. Para tutto il possibile. Non miracoli, ma il Lecco lo cerca cinque volte, trovandolo puntuale, da lontano e da vicino. Presente sui palloni altri, preciso nel gioco coi piedi.

Stojanovic 6,5. Spinge come un treno per quasi tutta la partita e gioca con esperienza quando viene meso in difficoltà. Rientro importante per noi. Conti SV. Un paio di minuti sperando torni a essere un giocatore utile.

Ghilardi 6. Gli attaccanti lombardi non lo impegnano molto, ma commette un errore che gli costa il cartellino giallo e manca un paio di volte su Caporale, che salta da solo in area, a difesa schierata.

Gonzalez Molino 6+. Più sollecitato del collega di reparto a sinistra, ma non deve fare interventi difficili. Anche lui stranamente assente in alcune situazioni aeree a centro area.

Murru 6,5. Il capitano porta sicurezza ed esperienza al reparto difensivo, trovando anche una bellissima sgroppata con pallone che arriva a centro area. Girelli 6,5. Corre come un cavallo appena ha la possibilità. Particolarmente motivato essendo ex compagno di tanti fra quelli in campo.

Kasami 6,5. Parte un pò frenato, ma alla lunga si fa sentire come sempre, andando anche diverse volte in zona gol e partecipando spesso all’azione offensiva.

Yepes Laut 7,5. Semplicemente immenso. Partita che ha sfiorato la perfezione, con piazzamenti ottimali, palloni recuperati a ripetizione, aperture in avanti e chiusure difensive. Che crescita questo ragazzo! Ricci 6. Entra bene in campo partecipando allo spettacolare finale blucerchiato.

Giordano 7. Dopo lo splendido gol di Brescia, trova la sua migliore prestazione in maglia blucerchiata azzeccando praticamente tutto. Mezz’ala in fase difensiva, terzino di spinta in quella offensiva. Oggi davvero convincente.

Esposito 8. Due gol di una bellezza rara, altri due falliti clamorosamente. Peccato perchè avrebbe potuto davvero fare il pieno con un pò più di lucidità, ma resta una prestazione memorabile. Ntanda SV. Pochi minuti, ma positivi. Manda in porta De Luca. 

Verre 7. Anche per lui migliore prestazione stagionale, con giocate di classe pura. A parte il mezzo assist per il secondo gol su Esposito, va vicino al gol due volte e in svariate altre porge il pallone ai compagni che non sfruttano. Il piglio è comunque quello giusto, con alcuni palloni recuperati.  Askildsen 6. Due palloni bene e uno su cui si inceppa. Sufficienza, ma poco tempo per un giudizio completo.

De Luca 5. Ancora la nota dolente della squadra. Peccato, perchè a livello di prestazione oggi sarebbe anche sufficiente, ma quando ti capitano tre, quattro occasioni, e non ne metti dentro una, non ti avvicini neppure al sei.

Commenti post partita sul forum.

Interviste post partita:


Classifica dopo la 16° giornata:

Partita successiva:

Serie B 2023/24: Reggiana-Sampdoria 1-2

Partita precedente:

Serie B 2023/24: Brescia-Sampdoria 3-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *