Serie B 2023/24: Sampdoria-Spezia 2-1

Le parole di Pirlo alla vigilia:

Genova, 24 Novembre 2023, ore 20:30 – Serie B 14° giornata

Sampdoria-Spezia 2-1

12′ Depaoli [assist Borini], 17′ Kouda, 77′ Depaoli [assist Vieira Nan]

Sampdoria (4-3-2-1): Stankovic; Depaoli, Ghilardi, González, Giordano; Kasami, Yepes (38′ s.t. Ricci), Vieira; Verre (22′ s.t. De Luca), Borini (29′ s.t. Delle Monache); Esposito Se. (38′ s.t. Stojanovic). A disposizione: Tantalocchi, Askildsen, Panada, Conti, La Gumina, Girelli, Langella, Costantino. Allenatore: Pirlo.

Spezia (4-3-1-2): Dragowski; Amian, Bertola, Nikolaou, Elia; Cassata (39′ s.t. Cipot), Esposito Sa., Kouda (39′ s.t. Krollis); Antonucci (27′ s.t. Zurkowski); Moro (22′ s.t. Esposito F.), Verde (39′ s.t. Ekdal). A disposizione: Zoet, Moutinho, Pietra, Corradini, Muhl, Gelashvili, Candelari. Allenatore: D’Angelo.

  • Arbitro: Giua di Olbia. Assistenti: Mondin di Treviso e Cavallina di Parma. Quarto ufficiale: Galipò di Firenze. VAR: Valeri di Roma 2. AVAR: Miele di Nola.
  • Espulso al 46′ p.t. Pirlo per proteste.
  • Ammoniti al 5′ p.t. Yepes, al 35′ p.t. Cassata, al 6′ s.t. Ghilardi, al 13′ s.t. Esposito Sa. per gioco scorretto, al 46′ p.t. Esposito Se., al 49′ s.t. Conti (dalla panchina) per proteste; al 49′ s.t. Amian per comportamento non regolamentare.
  • Recupero 1′ p.t. e 5′ s.t.; abbonati 18.229 (rateo 200.234 euro), paganti 6.689 (66.025 euro); terreno di gioco in discrete condizioni.

Prosegue il momento positivo della Sampdoria, che batte con merito uno Spezia reduce dal cambio di allenatore, dopo una partita tiratissima. Eroe della serata Fabio Depaoli, che, schierato da terzino destro, riesce nell’impresa di realizzare due gol da grande attaccante, in due momenti in cui non stava succedendo sostanzialmente nulla di rilevante. Decisivo è dire poco.

Ancora assenti Ferrari, Murru, Benedetti e Pedrola Fortuny, Pirlo torna alla formazione che aveva battuto il Palermo, cioè con capitan Verre che riprende il suo posto dopo lo stop di Modena, e De Luca che si accomoda in panchina insieme a La Gumina. Per il resto, visto il rendimento, tutto confermato. Tra gli ospiti spiccano le assenze di Wzniewski e Reca, ma la rosa resta complessivamente tra le più forti della serie B.

Parte bella decisa la Samp, confermando la tendenza a verticalizzare appena possibile, tenere un ritmo pimpante senza i “fronzoli” con passaggetti, spesso all’indietro, visti nella prima parte di stagione. Alla prima vera occasione blucerchiati in vantaggio. E’ il 12′ quando Borini accelera sulla sinistra, calcia un pallone verso l’area e il pallone, deviato da Bertola, arriva sulla traiettoria di Depaoli, che insacca di prepotenza nonostante la marcatura.

La squadra di D’Angelo reagisce subito. Arrivano due colpi di testa di Amian in area al 15′ e al 17′. Il primo alto da buona posizione, il secondo sbatte sulla traversa e arriva quasi sui piedi di Kouda, che anticipa tutti e non fallisce a porta praticamente spalancata. Seguono fasi di gioco molto aperte. Verre al 24′ illumina con un lancio millimetrico verso Borini e l’attaccante scambia con Esposito, non riuscendo a concludere da due passi, chiuso da Bertola.

Al 28′ risponde lo Spezia, con Kouda che di testa, su cross dalla destra mette fuori da ottima posizione. Sale in cattedra la Samp. Al 29′ Esposito si gira in area e colpisce la traversa. Al 33′, ancora lui, si libera del fratello centrocampista e spara, da posizione leggermente defilata, verso Dragowski che respinge. Infine al 36′ serve perfettamente di testa Borini, che tutto solo riesce a colpire il palo esterno. Occasione epocale fallita.

I ragazzi di Pirlo vanno all’intervallo nervosi, a causa di un probabile rigore negato per fallo di mano in area. Nella concitazione viene ammonito Esposito ed espulso Pirlo, che va a vedersi il secondo tempo dalla parte superiore della tribuna, lasciando a Baronio la gestione dalla panchina. Il pubblico si scalda per l’arbitraggio e la gestione cartellini.

La ripresa è molto più “tattica” e non succede quasi nulla, anche se i blucerchiati sostanzialmente sembrano più motivati a portarla a casa. Al 7′ il fratello maggiore degli Esposito mette paura a Stankovic, con una punizione da posizione defilata che passa non di molto sopra la traversa. La Samp spinge e trova il gol vittoria alla prima occasione del secondo tempo. Pallone scodellato in mezzo da Vieira, stacco di testa di Depaoli, palo e pallone che Dragowski non riesce a buttare fuori dallo specchio.

Lo Spezia butta dentro tutti i suoi attaccanti, compreso Franceso Pio, il terzo degli Esposito. Per qualche minuti tre giovani fratelli in campo insieme. Bellissima storia. Non succede molto dal gol alla fine. Gli ospiti spingono, la Samp, a parte un tiro di De Luca al 43′ non punge. Il centravanti, così come Delle Monache, contribuisce poco alla causa, e fino alla fine si teme la beffa. Ma il vento sembra cambiato, la portiamo a casa.

Pagelle:

Stankovic 6. Neppure una parata e nulla da fare in occasione del gol. Solo una leggera incertezza coi piedi. Serata molto tranquilla per lui.

Depaoli 8. Due gol da difensore, come Gastaldello col Varese nel playoff del 2012, di pregevole fattura e una partita di spinta continua. Serata indimenticabile per un giocatore che in B è “oro”.

Ghilardi 6. Gioca con sicurezza, ma qualche sbavatura non manca neppure oggi. Grave il fallo nel finale, che concede una punizione pericolosa allo Spezia.

Gonzalez Molino 6,5. Gli attaccanti ospiti non risultano particolarmente pungenti, ma lui spegne tutto sul nascere. Imposta con qualità.

Giordano 6. Un pò di fatica in fase difensiva nel primo tempo, poi prende le misure e non commette errori grossolani. Accompagna regolarmente l’azione offensiva senza brillare al cross.

Kasami 6,5. “Come gioca Kasami, gioca squadra”. Da quando è entrato in condizione fisica è un centrocampista che fa la differenza in questa categoria. Oltre che per un fatto tecnico, anche mentale. Trascinatore.

Yepes Laut 6,5. Non ne sbaglia più una ormai. Recupera palloni instancabile, smista con tranquillità. Ricci SV. Entra nel finale dando questa volta l’impressione di essere “in partita”.

Vieira Nan 7. Non ci sono più aggettivi per la serie di prestazioni che sta inanellando. Oltre a essere una roccia nei duelli, toccare il pallone perfettamente nel breve, come nel cambio di gioco, fornisce il cross del gol vittoria.

Verre 6. Il capitano viene spesso criticato per qualche scelta non ottimale, ma in campo sta giocando con lo spirito giusto, senza lesinare energie e falli tattici. Sua una delle più belle cose dell’intera partita: lancio perfetto a pescare Borini, che mette praticamente lui ed Esposito, in un due contro uno davanti al portiere. De Luca 5. Non gli si chiedeva chissà cosa, ma almeno gestire bene qualche pallone. Non ci siamo.

Esposito 6,5. Ancora una volta non trova la via della rete, ma tra traversa, assist non sfruttati dai compagni , e continuo movimento, è una prestazione assolutamente positiva. Stojanovic SV.

Borini 5. Esce stremato e infortunato dopo aver dato tutto come sempre. Sulla sua valutazione pesano come macigni due gol, falliti piuttosto clamorosamente nel primo tempo. Da capire l’entità dell’infortunio muscolare. Delle Monache 5. Altro ingresso incolore del giovane “fenomeno” ex Pescara. E’ veramente un peccato che un giocatore di tale potenzialità, non riesca ad esprimersi ancora decentemente con la Samp.


Commenti post partita sul forum.

Classifica dopo Sampdoria-Spezia:

Partita successiva:

Serie B 2023/24: Brescia-Sampdoria 3-1

Partita precedente:

Serie B 2023/24: Modena-Sampdoria  0-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *