Crea sito

Serie A 2013/14: Sampdoria-Bologna 1-1

Genova, Domenica 26 Gennaio 2014, ore 15:00 – Serie A, 21° giornata
Sampdoria-Bologna 1-1
61′ Gabbiadini (assist Eder), 90′ Diamanti (r)

Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello, Costa; Palombo, Obiang; Gabbiadini (44′ st G. Sansone), Krsticic (34′ st Renan), Soriano; Eder. A disp.: Fiorillo, Falcone, Rodriguez, Fornasier, Salamon, Berardi, Pozzi, Wszolek, Bjarnason. All.: Mihajlovic

Bologna (3-5-1-1):
Curci; Antonsson, Natali, Cherubin (34′ st Mantovani); Garics, Pazienza, Perez, Christodoulopoulos, Morleo (20′ st Acquafresca); Diamanti; Bianchi (34′ st Moscardelli). A disp.: Stojanovic, Agliardi, Sorensen, Mantovani, Crespo, Laxalt, Krhin, Cristaldo. All.: Ballardini.

  • Arbitro: Guida.
  • Ammoniti: Bianchi (B); De Silvestri, Obiang, Gabbiadini, Costa (S)

Un’altra buona Samp sotto la gestione Mihajlovic, ma un’altra grande beffa subita negli istanti finali al Ferraris come successo il mese scorso contro la Lazio. Purtroppo quando non vai oltre il singolo gol di vantaggio, il prendere il pareggio anche negli ultimi minuti di partita è una eventualità da non escludere. Certo farsi infilare da un singolo giocatore e provocare un rigore quando è circondato da ben quattro dei nostri è un fatto abbastanza grave.

Primo tempo con grande possesso della Samp e qualche ripartenza del Bologna, squadra oggi veramente catenacciara e tenuta in corsa dall’esperienza di Natali dietro, la vivacità di Christodoulopulos in mezzo al campo ed alla classe di Diamanti, giocatore veramente presente in tutte le zone del campo e dal primo all’ultimo minuto. Tutto sommato giusto lo 0-0 dopo i primi 45 minuti.

Nella ripresa blucerchiati che hanno schiacciato sull’acceleratore meritando il vantaggio su azione Eder – Gabbiadini e legittimandolo in più occasioni.

Le più clamorose sui piedi di Soriano ed Eder. Ospiti raramente pericolosi, ma all’ultimo respiro un passaggio quasi a casaccio di Moscardelli, serviva il greco che approfittando dello scivolone di Renan si faceva 40 metri palla al piede fino all’area di rigore dove veniva steso goffamente da Costa, decisivo negativamente in questa partita nonostante un buon secondo tempo.

Peccato perchè la Samp di Sinisa continua a piacermi molto a livello di gioco e mentalità, a volte mancano dei gol a coronare quanto costruito. Con la vittoria si andava a +7 sul Sassuolo e sullo stesso Bologna e la pratica salvezza pareva davvero molto più vicina. C’è ancora invece tantissimo da lottare. Per fortuna i punti accumulati fin qui con il tecnico serbo ci consentono di affrontare queste partite con 2 risultati su 3 tutto sommato accettabili. Certo come dico sempre… meglio vincerle!

Le pagelle

Da Costa 6- Attento su qualche timida conclusione da fuori. Non può nulla sull’ottimo rigore di Diamanti.

De Silvestri 6,5– Attivissimo sulla destra in fase offensiva. Fa sempre valere la sua velocità e risulta prezioso per i suoi.

Mustafi 6,5– Rischia tantissimo col rude intervento su Bianchi nel finale di primo tempo. 

Gastaldello 6,5– Attento sulle palle alte e mai in affanno. Dà sicurezza all’intero reparto.

Costa 5,5 – Spinge poco sulla sinistra e perde qualche pallone di troppo. Ingenuo l’intervento in area su Christodoulopoulos che regala il pareggio agli ospiti. Non in giornata.

Palombo 6,5– Fa la sua parte in fase di pressing ma oggi servivano piedi decisamente diversi in quella zona del campo.

Obiang 6,5–  Moto perpetuo del centrocampo blucerchiato. Prova ad arrestare le sortite di Diamanti ed è presente in tutte le azioni significative dei suoi. Instancabile.

Gabbiadini 7 – Abilissimo nella difesa del pallone. La prima ora di gioco è tutta un sacrificio e deve confrontarsi con le buone prove della difesa bolognese. Poi si fa trovare pronto in area sull’assist di Eder. Dall’88’ Sansone sv

Krsticic 6 – Prova ordinata quella del centrocampista serbo. Si limita a gestire la situazione nel primo tempo per poi alzare i ritmi nel secondo. Dal 78’Renan 6.

Soriano 6 – Le occasioni non gli mancano ma è lento e poco incisivo negli ultimi venti metri. Trova uno straordinario Curci sulla conclusione ravvicinata del 57’.

Eder 6,5 – La sua velocità mette in crisi più di una volta la retroguardia ospite, proprio come in occasione del decisivo assist per l’1-0 di Gabbiadini. Dopo il gol si aprono gli spazi e si scatena con numerose discese che lo portano vicino al 2-0. Il migliore dei suoi.

Commenti post partita sul forum

Classifica serie A – 21° giornata




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *