Serie A 2021/22: Venezia-Sampdoria 0-2

Venezia 20 Marzo 2022 – Serie A, 30° giornata

Venezia-Sampdoria 0-2

24′ Caputo [assist Sabiri], 38′ Caputo

Venezia (4-2-3-1): Maenpaa; Ebuehi (35′ s.t. Crnigoj), Caldara, Ceccaroni, Haps; Fiordilino (11′ s.t. Busio), Ampadu; Aramu, Nani (23′ s.t. Kiyine), Okereke (11′ s.t. Nsame); Henry. A disposizione: Bertinato, Vacca, Tessmann, Sigurdsson, Ullmann, Svoboda, Mateju, Peretz. Allenatore: Zanetti.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley (44′ s.t. Yoshida), Murru (38′ s.t. Augello); Candreva (26′ s.t. Quagliarella), Ekdal (38′ s.t. Vieira), Thorsby; Sensi (26′ s.t. Rincón); Sabiri, Caputo. A disposizione: Ravaglia, Falcone, Conti, Askildsen, Giovinco, Yoshida, Magnani, Trimboli. Allenatore: Giampaolo.

  • Arbitro: Orsato di Schio. Assistenti: Costanzo di Orvieto e Passeri di Gubbio. Quarto ufficiale: Camplone di Pescara. VAR: Banti di Livorno. AVAR: Carbone di Napoli
  • Espulso al 41′ s.t. Henry per doppia ammonizione;
  • Ammoniti al 35′ p.t. Haps e Sabiri per comportamento non regolamentare, al 42′ p.t. Henry per proteste, al 44′ p.t. Okereke, al 18′ s.t. Busio per gioco scorretto;
  • Recupero 1′ p.t. e 5′ s.t.; abbonati 1.727, paganti 5.864 (incasso totale 154.816 euro); terreno di gioco in buone condizioni.

Vittoria di platino nel momento chiave della stagione, esattamente come due anni fa a Lecce. Come allora aiutati anche dalla sorte, con due errori enormi dei padroni di casa. Ma bravi i nostri a concretizzare e poi tutto sommato gestire bene il resto della gara. Per quanto riguarda i gol è vero che loro hanno commesso errori madornali, ma entrambi sono stati frutto del pressing alto dei nostri che li ha indotti a sbagliare. Bravi a stare alti e crederci.

Son contento inoltre che non sia più Thorsby a pressare i difensori, scelta che ho sempre trovato assurda già dai tempi di Ranieri, in quanto scopre pericolosamente il centrocampo oltre a sfiancare un giocatore già poco rapido di suo nelle giocate. Venezia piuttosto annebbiato in fase offensiva. Nulla di definitivo, ma una mancata vittoria oggi sarebbe stata quasi catastrofica, viste anche le partite che ci attendono. Migliori in campo Ferrari, Sabiri e ovviamente Caputo. Bene Audero che non ha rischiato nulla eil capitano nel finale. Entrato riposato non sembrava nemmeno lui. Palloni gestiti bene.

Ekdal queste partite le sbaglia raramente. Ha una disciplina e concentrazione che gli consentono di fare le cose giuste gestendo le forze. Durante la stagione ha dei cali, ma questi scontri importanti storicamente li ha giocati bene. Da sportivo la cosa più bella della partita è stato il gesto del capitano Ceccaroni, che va subito a dare un bacio di consolazione al portiere, dopo l’errore sullo 0-1. Statistica contro le neo promosse in A: 3 vittorie su 3 in trasferta, 7 gol segnati e 0 subiti. Complessivamente 13 punti su 15 fatti tra Empoli, Venezia e Salernitana. 

Le pagelle (Eurosport):

Emil AUDERO 6,5 – Attento nelle prese alte e preciso in uscita. Non sbaglia nulla quest’oggi.
Bartosz BERESZYNSKI 6 – Match di grande esperienza. Limita senza particolari problemi Okereke, sganciandosi spesso e volentieri in avanti.
Alex FERRARI 6 – Preferito a Yoshida, non demerita al fianco di Colley, riuscendo a gestire senza troppi patemi i movimenti di Henry.
Omar COLLEY 6,5 – Grandissima prestazione la sua. Attento nelle letture ed irresistibile nei duelli aerei. Con Ferrari riesce ad annullare sia Henry che Nsame senza rischiare mai nulla. (dal 92′ Maya YOSHIDA, SV)
Nicola MURRU 6 – Meno propositivo rispetto a Bereszynski ma comunque attento nella propria metà campo. Nani fa fatica a trovare spazio dalle sue parti. (dall’84’ Tommaso AUGELLO, SV)
Antonio CANDREVA 6 – Si limita al compitino, aiutando in fase difensiva e presidiando la sua zolla di campo nella fase di manovra dei suoi. Prestazione sufficiente. (dal 71′ Thomas RINCON 6 – Entra per garantire maggiore copertura, piazzandosi ad uomo su Aramu nel finale e riuscendo ad assistere i suoi difensori).
Abdelhamid SABIRI 6,5 – Concentrato ed opportunista in occasione dell’assist servito a Caputo. Per il resto fatica a rendersi pericoloso in una posizione che non è propriamente la sua preferita. Cresce nella ripresa.
Albin EKDAL 6 – Dona equilibrio alla mediana doriana, scandendo i tempi della manovra blucerchiata. Si vede poco ma fa un gran lavoro anche quest’oggi, (dall’84’ Ronaldo VIEIRA, SV)
Stefano SENSI 6 – Grande qualità per l’ex-Inter, bravo a sganciarsi sul centro sinistra e ad imbucare per l’attacco della profondità di Caputo e Sabiri. Giocatore essenziale per questa squadra. (dal 71′ Fabio QUAGLIARELLA 6 – Buon impatto sul match. Bravissimo a far salire i suoi compagni nel finale, proteggendo il pallone con qualità ed esperienza).
Morten THORSBY 6,5 – A tratti straripante con la sua fisicità. Riesce spesso a spezzare il cordone del Venezia, provando ad imbucare per le punte.
Francesco CAPUTO 7,5 – Una doppietta da centravanti vero, con due zampate da centro area all’apparenza banali ma figlie di un posizionamento da rapace d’area di rigore. Si avvicina anche quest’anno alla doppia cifra. Faro offensivo di questa Samp.
All. Marco GIAMPAOLO 6 – I suoi ragazzi raccolgono 3 punti importanti più per demeriti del Venezia che per quanto creato. Occorrerà comunque fare un salto di qualità per dare un senso al proseguio di questo progetto tecnico.

Azioni principali:

Commenti post partita sul forum

Le parole nel dopo partita:

Classifica dopo 30 giornate:

Partita precedente:

Serie A 2021/22: Sampdoria-Juventus 1-3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *