Édgar Osvaldo Barreto Cáceres (Sampdoria 2015-2020)

Nasce ad Asunción (Paraguay), il 15 luglio 1984. Il ruolo a lui più congeniale è quello della mezzala in un centrocampo a tre, ma anche del mediano in quello a due. Cresce calcisticamente nel Cerro Porteno, società della sua città di nascita, con la quale esordisce tra i “grandi” nel 2002 e vi resta fino al 2003, collezionando 28 presenze e 5 reti.

Nel Gennaio 2004 passa agli olandesi del Nijmegen E.C., con cui tra campionato e coppe arriva a 117 presenze e 13 reti. Nel Luglio 2007 approda in Italia. Lo acquista la Reggina che lo paga circa due milioni di euro. In Calabria resta per due stagioni e chiude con 71 presenze e 6 gol. Nell’Estate 2009 passa, per 4,5 milioni di euro, all’Atalanta, dove ritrova il compagno di centrocampo Carmona, già presente a Reggio. Salta praticamente tutta la prima stagione per una frattura al piede, e la squadra retrocede in B. L’anno dopo gioca titolare e conquista la promozione in A. Lascia Bergamo dopo 34 partite e 2 gol.

Ci punta il Palermo che lo paga oltre 8 milioni di euro e gli regala un contratto quadriennale. Coi rosanero resta quindi fino all’Estate 2015. Anche qui conosce sia retrocessione in B che immediato ritorno in A. Porta il suo contratto in scadenza dopo 125 partite e 7 reti.

Stagione 2015/16

Il 1º luglio 2015 viene ufficializzato l’acquisto a titolo definitivo da parte della Samp, con contratto triennale. Sceglie di indossare la maglia numero 8 come quella usata negli anni di Reggio e di Palermo.

Il 30 luglio esordisce in blucerchiato giocando la gara di Europa League contro il Vojvodina, persa 0-4 a Torino. Poi gioca regolarmente titolare per quasi tutta la stagione.

Voto 4,5: grande delusione. La brutta copia di quello ammirato per anni il Palermo. L’impegno ce lo mette, ma non basta.

QUI SAMP – Barreto, Eder e Silvestre hanno lavorato a parte

Stagione 2016/17

Il 28 agosto 2016 trova il suo primo gol in blucerchiato contro l’Atalanta sua ex-squadra, nella vittoria per 2-1 dei blucerchiati.

Il 4 dicembre 2016 trova il secondo gol stagionale contro il Torino nella partita conclusasi 2-0 per la Sampdoria.

Voto 6,5: dopo la sfortunata stagione scorsa, torna ad essere un giocatore importante e di temperamento. Uno dei tanti rivitalizzati da mister Giampaolo. Corre e contrasta come nessun altro.

Sampdoria-Torino 2-0, Barreto: "Battere il Toro è sinonimo di buon cammino"

Stagione 2017/18

Va in gol alla prima ufficiale in coppa contro il Foggia (3-0), sbloccando il risultati a Marassi.

Segna il gol dell’1-1 contro la Fiorentina in coppa, nella sconfitta per 3-2 in Toscana.

L’11 febbraio 2018, durante la sua terza stagione coi genovesi, torna al gol in campionato che mancava da più di un anno, sbloccando la gara vinta poi 2-0 contro l’Hellas Verona.

Voto 5,5: fatica in una squadra che prova a giocare con molti passaggi e di prima. Non è più quello di qualche anno fa per via dell’età che avanza e i tanti infortuni accumulati.

Barreto a sorpresa: rescissione con la Sampdoria | Goal.com

Stagione 2018/19

Gioca ben poco per via di un lungo infortunio.

Voto 6: si fa fatica a valutarlo per via dell’infortunio che lo ha tenuto fuori una vita, comunque è uno che si sente quando c’è, nonostante i mezzi limitati. Tutto sommato prezioso finché resta a disposizione.

Sampdoria, quanto manca Barreto: è fuori da tre mesi | Serie A | Calciomercato.com

Stagione 2019/20

Anche causa infortuni trova poco spazio arrivando a rescindere il suo contratto con il club 27 maggio 2020, durante la pausa COVID, rimanendo svincolato.

Voto SV: due apparizioni prima di svincolarsi a seguito della pausa per COVID. Giocatore ormai al tramonto che comunque va ringraziato per il passato in maglia blucerchiata.

Sampdoria, ufficiale: Barreto ha rescisso il contratto

Rendimento numerico nella Sampdoria

Il 15 luglio 2020 dopo 13 anni fa ritorno al NEC Nimejen firmando un contratto annuale con opzione per un ulteriore anno e con la possibilità di intraprendere poi un percorso nel settore giovanile del club olandese a fine carriera.

In nazionale ha giocato 60 partite con 3 reti segnate e un secondo posto nella Cpa America del 2011. Mentre nelle giovanili / olimpiche (medaglia d’argento ad Atene nel 2004), ha 13 presenze.

fonti: ManicomioBlucerchiato, Wikipedia e Transfermarkt.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.