Serie A 2004/05: Brescia-Sampdoria 0-1

Brescia, 26 Febbraio 2005 – Serie A, 26° giornata

Brescia-Sampdoria 0-1

76′ Tonetto

BRESCIA (3-5-2): Castellazzi; Zoboli, Di Biagio, Adani; Berretta, Sculli, Milanetto, Guana (80′ Vonlanthen), Wome; Caracciolo (57′ Mannini), Delvecchio. A disp. Agliardi, Stankevicius, Dallamano, Zambelli, Nygaard. All. Cavasin.

SAMPDORIA (4-4-2): Antonioli; Zenoni, Castellini, Falcone, Pisano; Diana (91′ Gasbarroni), Edusei, Doni, Tonetto; Kutuzov (83′ Rossini), Flachi. A disp. Turci, Cittadino, Carrozzieri, Iacopino, Roselli . All. Novellino

  • Arbitro: Nucini di Bergamo.
  • Angoli: 0-4.
  • Ammoniti: Doni, Milanetto, Di Biagio, Edusei, Delvecchio.
  • Spettatori: 8.000 circa.
  • Note: l’incontro è stato sospeso al 91′ a causa di un guasto all’impianto di illuminazione. Partita ripresa dopo 25′.

Una Samp autoritaria come non mai, impone il proprio gioca anche in casa del Brescia e con una bomba di Tonetto ad un quarto d’ora dal termine si ritrova almeno fino a domani sera clamorosamente al terzo posto, davanti alla grande Inter e dunque ormai in orbita Champions League.

Ebbene si, per la prima volta in questa stagione voglio pronunciare il nome di questa competizione che vedo ancora fuori portata, ma che vista la disinvoltura che ha preso questa Sampdoria non sembra più una utopia. D’altronde né l’Udinese né il Palermo ci sono sicuramente superiori (o almeno siamo sulla stessa scala di livello) e la stessa Inter seppure ancora imbattuta continua ad essere lì (per stasera anche dietro) e dovrà venire a fine torneo a giocare al Ferraris.

La gara di oggi è stata ben interpretata dai blucerchiati, che nei primi minuti hanno un pò subito l’aggressività dei bresciani, ma che alla lunga sono venuti fuori creando occasioni in serie sia nel primo che nel secondo tempo. Anche per il Brescia annotiamo un paio di occasioni nitide nel primo tempo, ma davvero poca cosa in rapporto al quantitativo doriano.

La coppia di centrocampisti inediti schierata da Novellino si è ben comportata non facendo minimamente rimpiangere Palombo e Volpi. Citazione di merito per Cristiano Doni autore di tanti possessi palla e qualche verticalizzazione niente male (una delle quali ha mandato ad uno splendido tiro Flachi). L’ex atalantino è andato anche vicinissimo al primo gol di questo campionato con una punizione magistrale tolta dall’incrocio dall’ottimo portiere Castellazzi (non per nulla votato migliore della partita).

La difesa salvo qualche piccola leggerezza è stata impeccabile come sempre. Inutile ripetere che quando c’è Falcone la in mezzo di gol se ne vedono davvero pochi o nulla. E’ un grande centrale che da sicurezza anche ai compagni. Bella partita anche per Zenoni e Pisano. Qualche sbavatura per Castellini compensata poi da altre buone giocate in anticipo.

Poco appariscente Aimo Diana, mentre dall’altra come sempre ha giocato una miriade di palloni utili Tonetto, che con il suo quarto gol stagionale (grande botta di sinistro da fuori area) ha deciso una partita che rischiava di finire con un insipido 0-0 rischiando magari poi la beffa agli ultimi minuti. Gran daffare per Kutuzov che ha alternato belle giocate ad altre meno efficaci, ma comunque va apprezzato questo giocatore che quando ha la palla cerca sempre di giocarla e puntare la porta.

Notazione statistica non da poco: dopo appena dodici partite giocate in trasferta è stato già eguagliato il record di vittorie in trasferta che era di sette e che l’ultima volta era stato toccato dalla grande Samp 1993/94 guidata da Eriksson e con in campo campioni del calibro di Platt, Lombardo, Jugovic, Evani, Mancini, Vierchowod, Mannini, Pagliuca e Gullit ed in precedenza dalla Samp magica dello scudetto. Niente male!

La prossima partita contro un Chievo abbastanza in crisi in questa fase del torneo può riservarci ancora una soddisfazione e tre punti in attesa del match di San Siro col Milan in cui sicuramente sulla carta partiamo battuti ma che rappresenterà la classica partita “jolly” come a Torino, in cui ogni punto racimolato varrà doppio proprio perché non messo in conto.

Flachi di testa marcato da Zoboli e a destra Doni contrastato da Milanetto.

Episodi principali della partita di oggi:

2′ Punizione dal limite di Milanetto, palla sulla barriera, poi colpo di testa di Caracciolo facile per Antonioli.

17′ Palla bassa di Tonetto per Flachi che di sinistro spara alto da buona posizione.

23′ Palla gol per Sculli che si incunea nella difesa ligure ma di destro batte fuori.

27′ Bello stop di Flachi in area che però cadendo spreca un’ottima occasione e tira fuori.

28′ Colpo di testa di Caracciolo buono ma debole, para Antonioli.

29′ Destro di Flachi da fuori, bella parata in tuffo di Castellazzi.

30′ Colpo di testa di Diana solo al centro della difesa, para Castellazzi.

36′ Mezza rovesciata di Flachi debole, esce Castellazzi ad anticipare Diana.

45′ Gran destro di Flachi parato da Castellazzi.

49′ Lancio di Sculli per Delvecchio che si fa parare da Antonioli l’ottima occasione.

55′ Colpo di testa di Flachi che non imprime potenza e Castellazzi para.

57′ Miracolo di Castellazzi in tuffo sulla punizione arcuata di Doni.

61′ Difficilissimo destro al volo di Flachi, altra bella parata di Castellazzi.

66′ Punizione fuori di poco di Di Biagio.

 76′ Sampdoria in vantaggio: Tonetto riprende una respinta da corner e dal limite dell’area spara in rete di sinistro.

89′ Parata di Castellazzi su tiro di Flachi.

Esplode la gioia dei doriani dopo il gran gol vittoria di Max Tonetto.

Il dopo partita, interviste:

Novellino: Questa era una partita delicata sia per noi che per il Brescia. I miei giocatori hanno disputato una gara esemplare e credo che la vittoria sia meritata. Ora siamo molto felici anche se  non guardiamo alla classifica perchè dobbiamo andare avanti alla giornata. Comunque sognare non costa nulla“.

Flachi: “Castellazzi voleva impedirci in tutti i modi di portare a casa tre punti importantissimi e soprattutto meritati. Alla fine Max ha segnato un gran gol e abbiamo conquistato una vittoria bella e voluta. Fa una bella impressione vedere la classifica certo, ma noi dobbiamo vivere giornata per giornata senza fare calcoli. Siamo una buona squadra e dobbiamo continuare a dimostrarlo domenica dopo domenica”.

Pagelle della partita di oggi:

Antonioli 6,5

Zenoni 7 Castellini 6 Falcone 6,5 Pisano 6,5

Diana 6 (Gasbarroni sv) Doni 7 Edusei 6,5 Tonetto 7

Flachi 6,5 Kutuzov 6 (Rossini ng)

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *