Analisi sul Milan 2020/21 (andata)



Cosa è cambiato rispetto al 2019/20

Dopo varie stagioni con campagne acquisti molto onerose per le casse, non confortate da risultati all’altezza (massimo un sesto posto), la società nell’ultima sessione di mercato ha cambiato un pò il tiro, anche considerando la seconda parte di campionato precedente, con un passo da primi posti in classifica. L’ossatura è rimasta quindi quasi invariata.

Sono arrivati: il portiere Tatarusanu (Olympique Lione), il difensore Dalot Teixeira (in prestito dal Manchester United), il regista Tonali (Brescia, costo circa 35 milioni di euro) e l’attaccante Hauge (Bodo Glimt). Sono invece partiti: il portiere Begovic (Bournemouth), i terzini Rodriguez (Torino) e Laxalt (Celtic Glasgow), i centrocampisti Biglia e Bonaventura, entrambi svincolati, e il fantasista Paquetà (Olimpique Lyonnais, 21 milioni di euro).

Tonali si presenta al Milan e mostra la 8

Mister Pioli fin qui ha schierato la squadra sempre con il medesimo modulo: 4-2-3-1.

La rosa attuale in dettaglio

Portiere e difesa: tra i pali, per la quinta stagione consecutiva, il titolare è G. Donnarumma, ormai uno dei punti forte di questo giovane Milan, oltre che della nazionale di Mancini. Alle sue spalle il rumeno Tatarusanu e il fratello maggiore A. Donnarumma. 

MTV - Da Gragnano a Milanello, l'ascesa dei fratelli Donnarumma

Nella difesa a quattro, il terzino destro titolare è ormai Calabria. In alternativa il giovane portoghese Dalot Teixeira, già messosi in evidenza quando chiamato in causa (1 gol e 1 assist) e Conti, che sembrava essersi ripreso dagli infortuni, ma per ora non ha nesso piede in campo, anche se risulta disponibile.

A sinistra intoccabile il francese Hernandez, arrivato lo scorso anno a 7 gol su azione e 5 assist e quest’anno già 1 gol e 4 assist. Giocatore che fa spesso la differenza e va tenuto sempre sotto attento controllo. In mezzo la coppia titolare ormai consolidata da inizio 2020, è composta dal danese Kjaer, e il capitano Romagnoli. Alle loro spalle c’è il giovane Gabbia, che fin qui ha trovato spazio per via di qualche assenza, il brasiliano Duarte e l’argentino Musacchio sceso molto indietro nelle gerarchie dopo anni da titolare.

Risultati immagini per romagnoli musacchio

Centrocampo: il vero punto fermo è stato l’ivoriano Kessie, già 3 gol e 3 assist (4 gol e 2 assist ne 2019/20), mezz’ala destra con grandi capacità di inserimento e forza fisica. Con lui l’algerino Bennacer, giocatore completo e sempre più maturo e capace di sfornare assist (già 4 in stagione). Contro la Samp non ci sarà per infortunio e lo sostituirà Tonali, fin qui ancora in fase di studio dopo un salto da Brescia ai vertici del calcio nazionale. In alternativa a questi c’è il bosniaco Krunic.

Risultati immagini per kessie milan

Attacco: tanta scelta nei tre che svariano dietro l’unica vera punta. Un posto in campo lo trova sempre il turco Cahlanoglu, arrivato ormai già a 5 reti e 4 assist (11 + 9 nella stagione scorsa), a sinistra. Ormai quasi intoccabile anche il giovane belga Saelemaekers, arrivato nel mercato invernale 2020 e ben presto diventato importante nella formazione di Pioli. Per lui 2 gol + 3 assist.

Milan, le parole d'elogio di Hakan Calhanoglu per Stefano Pioli: Io gioco per lui

Discreto minutaggio anche per l’esterno spagnolo Castillejo, 2 gol e 2 assist (2 + 4 nella stagione passata). Ultimamente sta prendendo decisamente spazio lo spagnolo Brahim Diaz, che in 700 minuti ha già messo a segno 4 reti e 1 assist. Senza dimenticare il norvegese Hauge, che in pochi minuti ha già dimostrato cose importanti e segnato ben 3 gol e 1 assist.

Calciomercato Milan, riscatto Brahim Diaz | Il Real Madrid ha già deciso!

Centravanti e leader della squadra è ovviamente lo svedese Ibrahimovic, arrivato già a 11 gol e 2 assist in 10 partite, dopo averne fatti 11 + 5  in mezza stagione passata. Anche lui sarà indisponibile contro la Samp. Al suo posto il croato Rebic, (12 reti e 4 assist nella stagione passata e ancora a secco, ma 4 assist in questa), che dopo una carriera non eccelsa (25 reti in 100 presenze con l’Eintracht Frankfurt), è salito decisamente di rendimento in maglia rossonera. Fuori contro i blucerchiati anche il brasiliano Rafael Leao, fin qui 3 reti e 3 assist (6 + 3 nel 2019/20). Disponibile invece il giovane centravanti Colombo.

Verso Inter-Milan: Rebic sfida Leao per affiancare Ibrahimovic

Risultati stagione 2020/21

Fin qui hanno dominato il torneo concedendo appena due pareggi in nove partite alle avversarie. Si può parlare di sorpresa almeno in parte, anche se il rendimento degli ultimi mesi della stagione precedente poteva far ben sperare i tifosi rossoneri in un proseguo del genere. Le incognite principali potevano essere l’allenatore Pioli, fin qui non certo una carriera brillante alle spalle, la tenuta di Ibrahimovic, vicino ai quaranta anni e la presenza eccessiva di giovani in rosa. Per ora tutti dubbi spazzati via dal campo.

In campionato tre vittorie e due pareggi in casa (3-3 con la Roma, 2-2 con l’Hellas) e quattro vittorie su quattro in trasferta. In Europa League, dopo tre turni passati a fatica contro  gli irlandesi dello Shamrock, i norvegesi del Bodo e i portoghesi del Rio Ave (dopo una epica sequenza di rigori), sono arrivati dieci punti in cinque partite, con l’unico KO stagionale coi francesi del Lille (0-3 in casa). La squadra di Pioli è dunque qualificata con un turno di anticipo ai sedicesimi di finale.

[wpedon id=”5153″]

https://www.manicomioblucerchiato.it/precedenti-di-sampdoria-milan-2000-2020

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento