Serie A 2018/19: Sampdoria-Cagliari 1-0

Genova, Domenica 24 Febbraio 2019, ore 12:30 – serie A, 25° giornata
Sampdoria-Cagliari 1-0
66′ Quagliarella (r)

Sampdoria (4-3-1-2): Audero Mulyadi; Sala, Andersen, Colley, Murru (80′ Bereszynski); Praet, Ekdal, Jankto; Saponara (52′ Gabbiadini); Defrel (87′ Vieira Nan), Quagliarella. A disp: Rafael, Belec, Ferrari, Tavares, Bahlouli, Sau. All.: Giampaolo

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin (73′ Srna), Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Deiola (73′ Faragò), Cigarini, Barella; Ionita; Doratiotto (79′ Verde), Pavoletti. A disp: Rafael, Aresti, Romagna, Lykogiannis, Leverbe, Oliva, Bradaric. All.: Maran

  • Arbitro: Massimi
  • Ammoniti: Ekdal (S), Deiola, Pellegrini (C).

Una Samp ancora “convalescente”, dopo le tre sconfitte consecutive che l’avevano fatta allontanare dai limiti della zona europea, trova una sofferta, ma meritata vittoria contro un Cagliari, molto rimaneggiato, che nonostante le poche scelte in attacco, ha provato a giocarsi la partita senza chiudersi come invece avevano fin qui fatto tutte le “provinciali” viste a Marassi. Alla fine si è confermato il problema del gol evidenziato da un pò di partite in qua, e c’è voluto un rigore giusto, ma che a volte non danno, per sbloccare la partita, dopo che un Cragno in giornata di grazia, aveva fatto un paio di parate vicine al miracoloso.

Il primo tempo era stato abbastanza equilibrato, con la squadra di Giampaolo lenta nella manovra, come col Frosinone due settimane fa, e quindi abbastanza facilmente imbrigliata da quella di Maran. Dopo 9′ era bravo Audero ad uscire su Pavoletti che era riuscito a sbucare tra Colley ed Andersen, al 16′ invece Jankto falliva il vantaggio blucerchiato calciando maldestramente tutto solo, da pochi passi, su grande servizio di Ekdal. Al 26′ un bel tiro di esterno collo alto non di molto di Barella.

Al 31′ il vantaggio doriano sembrava cosa fatta, con Quagliarella servito da Saponara che si avviava verso Cragno, ma invece di provare a concludere rientrava incespicando e provando poi due volte il tiro quando ormai era chiuso. Sul proseguimento dell’azione, lo scatenato Sala, calciava potente obbligando Cragno ad una respinta su cui nessun doriano si avventava. Ma l’ultima occasione per schiodarsi dallo 0-0 era per gli ospiti al 33′: Pavoletti messo davanti al portiere con un delizioso colpo di tacco a tagliare i nostri centrali, veniva chiuso ancora dall’ottimo Audero.

La ripresa è stata invece di chiara marca doriana, con ritmi finalmente un pò più alti, anche se le azioni offensive sono state quasi sempre delle fiammate. Il Cagliari ha forse colpevolmente abbassato il baricentro lasciandoci maggiormente l’iniziativa. Al 50′ Defrel divorava un gol che sembrava fatto calciando alto il perfetto pallone servitogli da Saponara. A questo punto Giampaolo a sorpresa decideva di inserire Gabbiadini e togliere il trequartista. La mossa parsa un pò strana si rivelerà vincente.

Al 63′ dopo una fase decisamente favorevole, il portiere dei sardi effettuava un doppio mircolo opponendosi a Quagliarella e Jankto dopo un primo tiro di Praet. Poco dopo su un pallone abbastanza innocuo, Pellegrini tirava la maglietta di Gabbiadini che correva verso un pallone in fascia, e l’arbitro decretava il rigore. Quagliarella per battere un Cragno strepitoso, la metteva praticamente sul palo, col giovane portiere che nonostante tutto, per poco non ci arrivava.

Da qui in poi succedeva poco, col Cagliari incapace di imbastire qualcosa di pericoloso e l’unica emozione ancora creata dai nostri, con Gabbiadini che calciava debole dopo la gran giocata di Murru. Samp che torna a respirare, ma non da grandi garanzie per il futuro. Giocando così puoi vincere contro un Cagliari spuntato, ma per esempio difficilmente faresti punti con l’Atalanta tra due partite.

La speranza è che questa vittoria riporti morale e già da Domenica a Ferrara si ritorni a dare agonisticamente battaglia. Tra i singoli bene tutta la difesa, con un Audero pronto nelle due occasioni in cui è stato chiamato in causa, un Sala davvero strepitoso in fase offensiva, e sufficiente in quella difensiva. Molto bene nel secondo tempo i due centrali, dopo un primo in cui avevano avuto qualche amnesia. Solito Ekdal, meglio del solito sia Praet che Jankto. Davanti pochino tutti, ma Gabbiadini, pur tra tanti errori, ha creato molto scompiglio nella difesa rossoblu.

Pagelle di Sampdoria-Cagliari:

AUDERO 7

SALA 7 ANDERSEN 6+ COLLEY 6,5 MURRU 6

PRAET 6,5 EKDAL 6,5 JANKTO 6

SAPONARA 6-

DEFREL 5,5 QUAGLIARELLA 6

GABBIADINI 6+ BERESZYSNKI 6 VIEIRA 6-

Commenti post partita sul forum.

Classifica serie A – 25° giornata

[wpedon id=”5153″]

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento