Serie A 2016/17: Sampdoria-Crotone 1-2

Genova, Domenica 23 Aprile 2017, ore 15:00 – serie A, 33° giornata
Sampdoria-Crotone 1-2
20′ Schick, 67′ Falcinelli, 80′ Simy

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Bereszynski, Skriniar, Silvestre, Dodò (28′ st Regini), Barreto (39′ st Alvarez), Torreira, Praet (23′ st Djuricic) , Bruno Fernandes, Schick, Quagliarella A disp.: Kraprikas, Falcone, Pavlovic, Simic, Palombo, Cigarini, Budimir All.: Giampaolo

Crotone (4-4-2): Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Rohden (14 st’ Stoian), Crisetig, Barberis, Nalini (35′ st Acosty), Falcinelli, Trotta (30′ st Simy). A disp.: Festa, Viscovo, Dussenne, Mesbah, Sampirisi, Claiton, Capezzi, Kotnik, Sulijc All.: Nicola.

  • Arbitro: Rizzoli
  • Ammoniti: Praet (S), Ceccherini, Ferrari, Falcinelli (C)

Pesante sconfitta interna contro l’indomabile Crotone del bravo mister Nicola, che vince in rimonta dopo essere andato sotto ed aver rischiato un clamoroso tracollo già nei primi 25 minuti. Ma la Samp, che per buona parte della gara era parsa completamente in controllo della partita, è pian piano calata e gli ospiti, raggiunto abbastanza fortuitamente il pareggio e scampato il gol in altre due occasioni sull’1-1, hanno colpito nel finale consegnando alla squadra di Giampaolio, la quarta sconfitta casalinga stagionale.

Nel primo tempo la partenza dei blucerchiati era stata molto convincente, con fraseggi veloci e di prima da lustrarsi gli occhi, un palo di Quagliarella, il gol da fuoriclasse di Schick, un clamoroso legno colpito da Praet dopo un’altra travolgente dell’attaccante ceco. Poi una buona risposta del Crotone che con Martella e Falcinelli impegnava Puggioni in interventi non facili. Si andava comunque al riposo con una Samp parsa decisamente superiore tecnicamente e quindi in grado di chiuderla nella ripresa.

Nel secondo tempo arrivavano pure due occasioni per il 2-0 in contropiede, prima con Schick che calciava male in diagonale e poi con Quagliarella che falliva un pallonetto non difficilissimo con Cordaz uscito alla disperata. Arrivava così il pareggio di opportunismo del solito Falcinelli.

Una dozzina di minuti dopo, imbeccava in maniera favolosa il neoentrato africano Simy, che solo soletto non sbagliava in diagonale. In mezzo c’erano state ancora due occasioni, per Quagliarella, soprattutto una veramente epocale. La partita finiva qui perché la Samp non trovava più personalità e lucidità per creare grattacapi a Ceccherini e soci, mentre i rossoblu galvanizzati raddoppiavano su qualunque avversario.

Finisce così con una grande delusione anche questa Domenica ed in particolare diventa impietosa la classifica di punti contro le ultime tre in classifica: appena 7 punti su 18 contro squadre davvero modeste. In casa poi, se ci aggiungiamo anche l’Empoli si arriva ad una statistica ancora più severa: 4 punti su 12, avendo battuto solo il Pescara. Ed è sorprendente per una squadra che proprio a Marassi ha quasi sempre dimostrato la sua forza.

Difficile dare una interpretazione. Complimenti al Crotone, sicuramente i nostri devono essere più cattivi anche dopo aver segnato un gol, soprattutto quando di fronte hai una squadra come questa che gioca al 110% e pur senza tanti piedi buoni se la lasci in partita prova a giocarsi il tutto per tutto nel finale. Poi certo, la fortuna coi pali quest’anno non aiuta. Io continuo a sponsorizzare per il futuro Falcinelli, davvero un bel giocatore, a mio parere perfetto per la nostra dimensione.

Le pagelle

PUGGIONI 6,5; BERESZYNSKI 6- SILVESTRE 6,5 SKRINIAR 7 DODO’ 6+ (REGINI 6); BARRETO 6 (ALVAREZ 5,5) TORREIRA 6,5 PRAET 6 (DJURICIC 6,); B. FERNANDES 5; SCHICK 6 QUAGLIARELLA 5

Commenti post partita sul forum

Classifica serie A – 33° giornata

 

[wpedon id=”5153″]

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento