Serie A 2015/16: Napoli-Sampdoria 2-2

Napoli, Domenica 30 Agosto 2015, ore 20:45 – serie A, 2° giornata
Napoli-Sampdoria 2-2
9′ Higuain, 39′ Higuain, 58′ Eder (r), 60′ Eder

NAPOLI (4-3-1-2) Reina; Maggio, Koulibaly, Albiol, Hysaj (dal 25’ s.t. Ghoulam); Allan (dal 13’ s.t. Lopez), Valdifiori (dal 24’ s.t. Jorginho), Hamsik; Insigne; Callejon, Higuain (Rafael, Gabriel, Henrique, Luperto, Strinc, Dezi, El Kaddouri, Mertens, Gabbiadini). All.: Sarri.

SAMPDORIA (4-3-1-2) Viviano; Cassani, Silvestre, Coda (dal 21’ p.t. Zukanovic), Regini; Barreto, Palombo, Fernando; Soriano (dal 42’ st. Wszolek); Eder (dal 44’ s.t. Wszolek), Muriel. (Puggioni, Brignoli, Mesbah, Correa, Bonazzoli, Lopes Pereira, Carbonero, Oneto, Serinelli. All.: Zenga.

  • ARBITRO Gervasoni di Mantova (Preti-Ranghetti/De Luca; Valeri-Di Paolo).
  • Spettatori 18.000 circa.
  • Ammoniti: Silvestre, Fernando (S).

Una Samp trasformata tra primo e secondo tempo strappa un punto a Napoli dopo aver subito per 55 minuti dando l’impressione di dover prendere un’imbarcata epocale. Nella prima frazione la squadra di Zenga è stata veramente inguardabile (e per questo i voti che ho messo alla fine non “decollano”), con due reti subite in maniera goffa dal sempre implacabile bomber Higuain. Anche un palo di Insigne, oggi devastante con la sua rapidità e tecnica ed una infinità di azioni avvolgenti del Napoli create senza nemmeno forzare troppo.

Nella ripresa subito una Samp più in palla, rinvigorita però decisamente dall’episodio del rigore trasformato da Eder ma generato dall’azione di Fernando atterrato nettamente da Albiol. Poi, coi blucerchiati ormai ad attaccare a testa bassa, il capolavoro di Eder che corre, dribbla, riddribbla e segna con un diagonale di piatto da grande campione. Da lì in poi poteva succedere di tutto, perchè gli azzurri hanno subito il contraccolpo e a parte qualche fiammata è stata ancora la Samp ad andare vicina al 2-3.

Muriel, con due bombe dal limite dell’area h spaventato il pubblico di casa. La prima respinta da Reina, la seconda deviata dal portiere sull’incrocio dei pali. Nel finale Zenga si è (secondo me) saggiamente coperto un attimino e la difesa non ha sbagliato veramente più nulla. Silvestre (l’unico a salvarsi anche nella prima parte) e Zukanovic (responsabile sul secondo gol), due muri.

Quattro punti e ben sette reti segnate (4 da Eder), sono un bottino eccellente, anche se i problemi in difesa restano e in certi momenti oggi si è pensato al peggio. Tra due settimane col Bologna (che troveremo rinforzato) c’è la possibilità di volare ulteriormente in alto in classifica. Ora attendiamo l’ultima giornata di mercato e vediamo cosa esce fuori. Comunque questa squadra ha risorse e a quanto pare, quando vuole, grande carattere. E classe.

Pagelle di Napoli-Sampdoria: VIVIANO 6 CASSANI 6,5 SILVESTRE 7 CODA 5 REGINI 6 FERNANDO 6+ PALOMBO 5,5 BARRETO 6 SORIANO 6 MURIEL 6,5 EDER 7 (ZUKANOVIC 6,5, WSZOLEK 6+, MOISANDER SV.)

Commenti post partita sul forum.

Partita successiva:

Serie A 2015/16: Sampdoria-Bologna 2-0




Partita precedente:

Sampdoria-Carpi 5-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.