Serie A 2014/15: Sampdoria-Fiorentina 3-1

Genova, Domenica 2 Novembre 2014, ore 15:00 – serie A, 10° giornata
Sampdoria-Fiorentina 3-1
27′ Palombo (r), 43′ Rizzo, 45′ Savic, 78′ Eder

SAMPDORIA (3-5-2): Romero; Cacciatore, Palombo, Regini; De Silvestri, Rizzo (71′ Krsticic), Obiang Avomo, Soriano (91′ Duncan), Mesbah; Okaka Chuka, Bergessio (65′ Eder). (Da Costa, Massolo, Fornasier, Wszolek, Fedato, Gabbiadini, Sansone, Marchionni). ALL. Mihajlovic.

FIORENTINA (4-3-3): Neto; Richards (65′ Pasqual), G. Rodriguez, Savic, Alonso; Aquilani, Badelj (59′ Pizarro), Borja Valero; Cuadrado (69′ M. Gomez), Babacar, Ilicic. (Tatarusanu, Tomovic, Vargas, Marin, Mati Fernandez, Kurtic, Joaquin, Basanta, Bernardeschi). ALL. Montella.
ARBITRO Giacomelli di Trieste.

  • Ammoniti Palombo (S), Obiang (S),Rizzo (S), Richards (F), Cuadrado (F), Gonzalo Rodriguez (F) per gioco scorretto; Babacar (F) per comportamento non regolamentare.
  • Spettatori: 21.000 circa.
  • Tiri in porta 6-5. Tiri fuori 5-4. In fuorigioco 3-1. Angoli 2-9. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 3’.

Spettacolo puro a Marassi, come spesso accaduto quando a Genova è salita la Fiorentina, squadra sempre propositiva e tecnicamente dotata. Oggi mancavano Gastaldello, Romagnoli, Silvestre (tutta la difesa) e Mihajlović ha lasciato in panchina addirittura Gabbiadini ed Éder predisponendo un modulo con difesa a 3, o se vogliamo a 5, e 2 punte pure. Ne è uscita una partita mostruosa.

Nel primo tempo occasioni da ambo le parti, ma il vantaggio doriano a metà partita giusto con le reti di Palombo su rigore, Rizzo con un ottimo spunto personale e Savic a segno di testa con uno “stacco” imperioso sul calcio d’angolo.

Protagonista Romero con la parata sul rigore calciato da Rodriguez, capitano della Fiorentina. L’ottimo numero 1 dell’Argentina ha addirittura bloccato il tiro dal dischetto, potente ma centrale.

Nella ripresa la partita è parsa sempre aperta, con possesso palla della Fiorentina ma coi blucerchiati sempre abili a ripartire con un Okaka veramente “top player” a questi livelli. Una presenza costante su qualunque pallone scaraventato avanti dalla difesa e non solo in attacco, ma anche nella nostra metà campo. Ciò denota una condizione e convinzione eccellente. Nel finale Eder è “salito sulla moto” ed ha segnato un gol dei suoi.

Uno di quelli che ti fa provare l’orgasmo calcistico, perchè lo accompagni virtualmente verso la porta e lui ci va e la butta dentro. Un pò deludente solo Bergessio. A parte il già citato Okaka, per cui come sapete stravedo, un’altra partita da incorniciare di Obiang, sempre più maturo e sicuro. Bella scoperta Rizzo, autore di pregevoli spunti ed un pregevole gol. Dopo un pò di anni tiriamo fuori un giovane pronto per la serie A. Romero per la quarta partita di fila decisivo in positivo.

Eder una freccia palla al piede. In 15 minuti ti fa quasi sicuramente la differenza e lui l’ha fatta. Infine come non spendere una parola per Angelino? Non so come sia andata sul rigore, ho solo visto che alla fine si è presentato sul dischetto ed ha calciato benissimo. Per il resto partita buona nonostante non giocasse da quelle parti da non so quanto.

Torniamo ad essere terzi battendo una delle squadre migliori del campionato, grande risposta quindi dopo la sconfitta indigesta patita a San Siro. Credo che mister Mihajlovic qui abbia grande merito. Non è una squadra di fenomeni, ma fenomeni lo diventano con la voglia e la grinta. Oggi notavo che quasi sempre i nostri arrivavano primi sul pallone. Questo vuole dire tantissimo. Aspettiamo il Milan, altra partita dove ci sarà poco da perdere e tutto da guadagnare.

Pagelle Sampdoria-Fiorentina

ROMERO 7

CACCIATORE 6,5 PALOMBO 7 REGINI 6+

DE SILVESTRI 6,5 SORIANO 6,5 OBIANG 7+ RIZZO 7 MESBAH 6,5

BERGESSIO 5,5 OKAKA 7

EDER 7,5, KRSTCIC SV, DUNCAN SV

Commenti post partita sul forum.


Classifica serie A – 10° giornata

[wpedon id=”5153″]

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento