Serie A 2007/08: Sampdoria-Cagliari 4-0

Genova, 16 Gennaio 2008 ore 20,30 – Coppa Italia, 8vi di finale (ritorno)
Sampdoria-Cagliari 4-0
4′ Bonazzoli (assist Volpi), 48′ Sala (assist Cassano), 75′ Palombo (assist Volpi), 89′ Bonazzoli (assist Bellucci)

Sampdoria (3-5-2): Mirante; Campagnaro (81′ Delvecchio), Sala, Lucchini; Zenoni, Sammarco (67′ Franceschini), Volpi, Palombo, Ziegler; Cassano (64′ Bellucci), Bonazzoli. A disposizione: Castellazzi, Maggio, Gastaldello, Pieri. Allenatore: Walter Mazzarri.

Cagliari (4-4-2): Fortin; Puddu, Bizera, Magliocchetti, Del Grosso (71′ Garau); D’Agostino (60′ Ragatzu), Cotza, Conti, Mancosu; Acquafresca (60′ Matri), Larrivey. A disposizione: Vigorito, Acosta, Meloni, Herrera. Allenatore: Davide Ballardini.

  • Arbitro: Velotto di Grosseto. Assistenti: Cini di Firenze e Ghiandai di Arezzo. Quarto uomo: Giannoccaro di Lecce.
  • Ammoniti al 9′ p.t. Bizera e al 13′ s.t. Bonazzoli;
  • Spettatori 10.000 circa.

Cronaca della partitada sampdoria.it :

Avanti Samp, la strada è quella giusta. Rimonta doveva essere e rimonta è stata: 4-0 al Cagliari figlio di una prestazione autoritaria, decisa, e quarti di Coppa Italia in tasca. Si gioca subito, tra sette giorni, si gioca contro la Roma: pure lei doveva rimontare, pure lei – col Torino – ha vinto facile

E’ la serata di Emiliano Bonazzoli, poche storie. Mazzarri fa riposare Bellucci e manda Cassano a dare una mano al numero 13, cui servono come il pane minuti e gol per tornare il giocatore che sa di poter essere. Lui ripaga a modo suo, dopo appena quattro minuti: angolo di Volpi, stacco di testa e pallone dove Fortin non può arrivare. Tutto in un attimo, per una gara che la Samp temeva di dover giocare costantemente all’attacco e si ritrova invece a poter gestire.

E’ questione di motivazioni, quelle che l’entusiasmo del 3-0 al Palermo ha regalato a Palombo e compagnia e quelle che la classifica non può dare al Cagliari. Ballardini ha altro per la testa che non i quarti di Coppa, e manda in campo un misto titolari-riserve che crea pochi problemi alla Samp, che praticamente (Bonazzoli più gli esterni a parte) è buona pure per il campionato.

Succede così che la partita la faccia la Samp, rinfrancata dall’aver subito rimesso le cose in equilibrio e trascinata – manco a dirlo… – dal talento e dalle idee di Cassano (che, per gradire, intorno al quarto d’ora sfiora due gol in due minuti). Fioccano i corner, Lucchini ritarda in spaccata di un mezzo secondo l’appuntamento col 2-0, Zenoni mette a lato dopo un bello spunto del ragazzo di Barivecchia. Il Cagliari spunta solo nel finale di tempo, e questa volta va bene che Acquafresca non inquadri la porta: all’intervallo, Samp avanti e qualificazione in ballo.

La voglia di passare il turno che spesso riempie le conferenze stampa della vigilia (e lì resta) questa volta la vedi in campo, nella determinazione con cui il Doria rientra in campo nella ripresa. Campagnaro si beve l’intera fascia e si guadagna un corner, Sala rimane solo in mezzo all’area e di testa mette dentro il gol che – adesso sì – vale i quarti di finale. Cassano vale invece il prezzo di un abbonamento intero (dribbling, 360° sul pallone e tacco a mettere Ziegler solo davanti al portiere: sinistro respinto di piede), e la Samp può controllare una partita che il Cagliari non sa come rimettere in piedi.

Ballardini cambia qualcosa, Mazzarri fa rifiatare Cassano e sceglie Bellucci, e quando Palombo anticipa tutti sul primo palo e in tuffo chiude ogni conto possibile e immaginabile – è la mezz’ora – la sensazione è di un destino che si compie. Un palo di Delvecchio e il 4-0 di Bonazzoli, che salta Fortin e si regala la doppietta a porta vuota, sono le ultime, grandi emozioni di una serata fredda ma intensa.

Sotto con la Roma, allora. E senza rifiatare: domenica si sale a Torino, a far visita ad una Juventus con la difesa decimata, quindi l’andata coi giallorossi, l’anticipo col Siena e il ritorno di Coppa Italia per un posto in semifinale: con questa voglia, questa forma, questa squadra e questo pubblico sognare non è impossibile.

Commenti post partita sul forum.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *