Serie A 2004/05: Sampdoria-Udinese 2-0

Genova, 6 Gennaio 2005 – Serie A, 17° giornata

Sampdoria-Udinese 2-0

68′ Flachi (assist Pisano), 75′ Castellini (assist Tonetto)

SAMPDORIA (4-4-2): Antonioli, Zenoni, Castellini, Falcone, Pisano, Diana (75′ Donadel), Volpi, Palombo, Tonetto (85′ Edusei), Flachi (82′ Kutuzov), Rossini. (1 Turci, 5 Carrozzieri, 9 Bazzani, 32 Pavan). All: Novellino.

UDINESE (3-4-3): De Sanctis, Bertotto (85′ Belleri), Sensini, Felipe, Pinzi (77′ Mauri), Pizarro, Muntari, Jankulovski, Di Michele, Iaquinta, Di Natale (77′ Fava). (24 Handanovic, 3 Cribari, 21 Pazienza, 26 Pieri). All: Spalletti.

  • Arbitro: Collina di Viareggio
  • Angoli: 10-6.
  • Ammoniti: Tonetto e Pinzi per gioco scorretto.
  • Spettatori: 24.500 circa.

Cronaca e commento:

Come l’anno passato, subito dopo le feste natalizie c’era l’Udinese sulla strada della Samp, e come l’anno passato, il risultato è stato decisamente favorevole ai blucerchiati. Protagonista (ma non il solo oggi) tanto per cambiare, il nostro numero 10, Francesco Flachi, attaccante che di recente ha toccato e superato quota 100 reti in carriera tra i professionisti. La partita è stato sicuramente la più bella giocata dalla Sampdoria in questa stagione.

Merito anche a questa sorprendente Udinese che il suo terzo posto fino ad ora se lo era meritato tutto ma che oggi ha trovato a Genova un avversario oggettivamente più forte, o forse solo molto più determinato, oserei dire “affamato”. Chi si attendeva un probabile pareggio, dunque, non aveva fatto i conti con queste due belle squadre che sicuramente anche quest’anno lotteranno spalla a spalla per un posto in Uefa se non per il quarto posto.

Inutile comunque negare che la vittoria dei liguri è più che legittima anche se l’Udinese sullo 0-0 avrebbe potuto castigare i doriani nelle poche occasioni capitatele nei pressi di un Antonioli strepitoso. Nel primo tempo dopo un buon tiro dell’Udinese Muntari la Samp ha iniziato su ritmi d’attacco tambureggianti sempre però ben rintuzzati dai friulani, pronti a contrattaccare con i tanti attaccanti e centrocampisti offensivi.

Nessuno dei loro peraltro sembra in gran giornata. Di Natale e Di Michele quasi annullati da Zenoni e Pisano. Iaquinta controllato dai due centrali Falcone e Castellini oggi monumentali. Castellini va vicino al gol ben due volte, prima di testa e poi di piede. Ci provano poi anche Rossini sempre di testa e Flachi, ma è l’Udinese più pericolosa con Di Natale e poi con Iaquinta, sul cui colpo di testa Antonioli compie l’ennesimo grande intervento di questo campionato.

Nel secondo tempo la Samp accelera ulteriormente e va vicinissima al gol con Diana che di testa, a botta sicura, colpisce il palo. Poco dopo però è nuovamente l’Udinese a sfiorare il vantaggio. Iaquinta fallisce da buona posizione perdendo il momento buono per calciare. A questo punto è solo Samp contro De Sanctis. Il portiere bianconero è bravo sul colpo di testa di Flachi e poi sul rasoterra centrale di Volpi.

Non può nulla invece sul capolavoro di Flachi, imbeccato da una punizione battuta dalla “trequarti” dall’eccellente Pisano. Il numero 10 blucerchiato stoppa in maniera esemplare e scarica una bomba sotto la traversa. Davvero un gran gol, che chi ha giocato e gioca a calcio sa apprezzare a pieno per stile e precisione.

Dopo due occasioni per gli avversari, è ancora il Doria a passare. Stavolta il cross è di Tonetto e la capocciata imperiosa è di Castellini. Il pallone sbatte sotto la traversa e poi sulla schiena di De Sanctis depositandosi in rete per il due a zero. I friulani sono definitivamente affondati e non replicano praticamente più. E la resa: buona Udinese e grande Samp!

Prossima partita già Domenica a San Siro. Appuntamento affascinante contro un Inter incredibilmente ancora imbattuta dopo 4 mesi di partite su 3 fronti. Non montiamoci la testa ma questa Samp può impensierire i nerazzurri.

 

Bazzani in panca. Non entrerà mai in campo. Rossini (a destra) si dimostra giocatore più utile alla causa doriana.

Episodi principali della partita di oggi:

8′ – Ci prova Muntari da lontanissimo: tiro debole e facile preda di Antonioli.

17′ Diana crossa dalla destra basso e teso, irrompe Castellini che calcia a botta sicura ma conclude alto.

25′ Angolo di Flachi, Castellini colpisce di testa in completa solitudine ma non trova la porta per un soffio.

27′ Iaquinta libera Di Natale dal limite dell’area ma la conclusione termina alle stelle.

29′ – Traversone di Tonetto, sempre dalla sinistra e staccata di testa di Rossini, piuttosto impreciso.

32′ Cross di Pizarro per Iaquinta che colpisce di testa a botta sicura: miracolo di Antonioli.

35′ Ci prova Flachi al volo su lungo spiovente di Diana: pallone sull’esterno della rete.

47′ Ci prova subito Flachi di destro, palla in corner.

54′ Lungo cross di Pisano per Diana, che colpisce di testa da pochi passi: pallone sul palo.

59′ Di Michele per Iaquinta che perde l’attimo, mancando una facile conclusione a rete, a dieci metri dalla porta.

63′ Cross di Diana per Flachi: colpo di testa in controtempo, De Sanctis devia sopra la traversa.

64′ Sugli sviluppi dell’azione ci prova Volpi dal limite dell’area con un sinistro potente a filo d’erba: De Sanctis è ancora pronto e blocca a terra.

 68′ Punizione di Pisano, Bertotto salta a vuoto, Flachi controlla di petto e fulmina De Sanctis.

73′ Pinzi tenta un cross che si rivela un tiro insidioso: Antonioli si fa trovare pronto e mette in corner.

74‘ Di Natale in mezzo e tuffo di testa di Muntari che sfiora l’1-1: palla di poco sul fondo.

 75′ Cross di Tonetto, Castellini colpisce di testa, palla sulla traversa, sul corpo di De Sanctis e poi in gol.

 

Flachi di nuovo devastante, si gode l’ennesimo boato del Ferraris. A destra l’esultanza di Castellini con Donadel e Falcone.

Il dopo partita, interviste:

Novellino: ”Sono molto contento, abbiamo lavorato benissimo perche’ abbiamo capito in fretta quali erano i settori in cui loro ci mettevano in difficolta’ e li abbiamo chiusi. Dall’ altra parte abbiamo trovato una squadra molto preparata e siamo riusciti a fare una partita importantissima per quello che e’ il nostro campionato”. Caso Bazzani: “Sono molto amareggiato dare le colpe ad altri per giustificare scelte personali è grave. In tutta questa vicenda era meglio tenere da parte l’allenatore che è quello che meno c’entra in faccende del genere. Fabio è un ragazzo sensibile ma io sono molto amareggiato. Bazzani ricordi che ce l’ho mandato io in nazionale”.

Spalletti: ”Abbiamo preso due gol su palle inattive ma non ne farei un caso, i gol che abbiamo subito sinora rimangono comunque pochi.Comunque di occasioni ne abbiamo create tante quante loro, solo che la Samp e’ stata piu’ concreta nel finalizzarle”.

Pagelle della partita di oggi:

Antonioli 7+

Zenoni 7 Castellini 8 Falcone 7,5 Pisano 7,5

Diana 6 (Donadel 6) Volpi 7+ Palombo 7 Tonetto 7,5

Flachi 8    Rossini 7

Riepilogo Serie A          Pagelle Giocatori          Rosa Giocatori

     

Classifica serie A – 17° giornata




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *