Serie A 2003/04: Sampdoria-Milan 0-3

Serie A 2003/04, 7° giornata – Genova, 26 Ottobre 2003

Sampdoria-Milan 0-3

38′ Tomasson, 59′ Shevchenko, 92′  Shevchenko

Sampdoria (4-4-2): Antonioli; Sacchetti, Carrozzieri, Falcone, Bettarini; Yanagisawa (46′ Zivkovic), Palombo (56′ Doni), Volpi, Diana; Flachi (64′ Colombo), Bazzani (Turci, Domizzi, Pedone, Marazzina). All. Novellino.

Milan (4-3-1-2):  Dida; Simic (74′ Pancaro), Nesta, Maldini, Serginho (89′ Laursen); Gattuso, Pirlo, Seedorf (85′ Kakà); Rui Costa; Tomasson, Shevchenko (Abbiati, Cafu, Redondo, Borriello). All. Ancelotti.

  • Arbitro: Rosetti di Torino
  • Angoli: 4-12.
  • Ammoniti: Volpi, Simic e Carrozzieri per gioco scorretto
  • Spettatori: 38.000 circa.

Come da pronostico il Milan campione d’Europa vince contro la Samp al Ferraris con lo stesso punteggio del 94/95 e del 97/98. Il divario tecnico è stato davvero nettissimo ed il risultato ci sta tutto. Una prestazione davvero da dimenticare quella del Doria che ridimensiona almeno per ora i sogni di puntare ad un campionato di classifica media o medio-alta. La Samp vista oggi è parsa davvero povera, con qualche pecca difensiva ma soprattutto con una pochezza offensiva sempre più preoccupante.

Dopo 15 minuti di gioco frizzante e veloce, il Milan ha preso via via il comando del gioco e dopo il gol di Tomasson, favorito da una sciagurata uscita di Antonioli, non c’è più stata partita. Samp spesso schiacciata nella sua metà campo ed incapace di ripartire in contropiede. Gli unici tiri in porta in tutta la partita sono stati di Yanagisawa e di Volpi, parati facilmente da un Dida oggi quasi turista.

Solo 6 i gol realizzati finora, risultando uno dei peggiori reparti del campionato. Le 3 reti di Bazzani su azione per ora non bastano a compensare lo 0 in casella di Doni e Marazzina, i due ex nazionali da cui ci aspettavamo, non dico valanghe, ma almeno un bel bottino di segnature, per ora non hanno concluso nulla. Se per Marazzina le attenuanti ci sono per il fatto di non essere servito sempre a dovere e di non essere in condizioni fisiche ottimali, il discorso per l’ex atalantino appare quasi irreversibile. 

Il giocatore è completamente involuto, ad ogni partita continua a mostrare di non vedere minimamente la porta smirando il bersaglio di diversi metri e calciando con scarsa convinzione. Flachi anche oggi è stato generoso, ma in serie A, soprattutto contro Nesta e Maldini, non gli si possono chiedere dei miracoli. Inesistente Colombo nei 30 minuti giocati. Inutile illudersi se segna con i dilettanti il Giovedì, al momento non sembra pronto per platee importanti come quella di oggi. 

Il solo Yanagisawa da l’impressione di potere dare molto, ma è comprensibile che non sia sempre determinante al primo anno di calcio italiano e considerando i problemi di comunicazione con gli altri. Oggi c’era l’occasione di metter in difficoltà Serginho sulla nostra destra con Yana ed invece lo si è servito pochissimo e nel secondo tempo, il mister ha, a mio modesta avviso, toppato a mandare in campo uno Zivkovic, generoso, ma in formato serie B.

Come ultime considerazioni c’è da dire che la classifica per quel che ci riguarda cambia poco, che il calendario da ora in poi non sarà più così proibitivo, e che anche la fortuna fino ad ora non ci ha mai aiutato. Inoltre è certamente meglio perdere pesantemente come oggi che pieni di rimpianti come con Lazio e Parma. Inutile dire che questa è la prima partita fallita completamente e che occorre assolutamente voltare pagina.

Prossimi impegni Mercoledì ancora a Genova contro la Pro Patria per il ritorno di Coppa Italia e Domenica, test ben più difficile contro un Bologna che non naviga nell’oro ed affamato di punti quanto noi.

Le azioni salienti della partita:

1′ Samp in avanti con Flachi che conquista un fallo sotto i distinti. Cross in area palla toccata sul fondo da Bazzani.

15′ Cross in area milanista e Flachi viene anticipato da Dida che non trattiene. Bazzani appoggia all’indietro per Yana che esplode il sinistro. Para Dida a terra.

17′ Pirlo entra in area e di destro piazza quasi nel sette. Spettacolare tuffo di Antonioli che smanaccia in angolo.

20′ Botta di Rui Costa e Antonioli manda in angolo. Battuto e palla sul secondo palo con Nesta che ci prova in scivolata, ma va a lato.

21′ Cross di Sheva, Tomasson di testa manda di poco alto.

36′ Pericoloso Sheva. Si accentra dopo aver dialogato con Gattuso. Esplode il sinistro e solo Carrozzieri con la testa riesce ad evitare il peggio mandando in angolo.

38′ Dalla destra si insinua Simic che sul tiro ribattuto di Rui Costa arriva sul fondo e anticipa Antonioli in uscita per mettere in mezzo. A quel punto è tutto facile per il piattone destro di Tomasson. 

40′ Pronta replica doriana. Yana prende palla a sinistra e scambia don Bazzani. Poi serve di prima Flachi che al volo calcia dal limite. Diagonale di destro che esce di un soffio alla destra di Dida.

54′ Sheva ancora pericoloso. Si gira al limite dopo aver ricevuto da Seedorf. La sua botta è stoppata dal corpo di Carrozzieri. 56′ Entra Doni e recupera subito un pallone in mezzo. Due passi e botta di destro ampiamente a lato.

59′ Triangolazione di Seedorf e Serginho con il brasiliano che va sul fondo a sinistra e tocca in mezzo per Shevchenko che di piatto sinistro realizza. 63′ Punizione per la Samp da destra. Batte Volpi basso per Doni che tocca alto di destro. 

66′ Colombo fa sponda per Doni che va al tiro ma la conclusione è inguardabile.

71′ Doni per Volpi e gran botta del capitano con Dida che para a terra.

73′ Colombo serve Doni e il numero 27 doriano spara ancora in gradinata.

 92′ Botta di Tomasson, respinta di Antonioli. Pirlo rimette al centro e Shevchenko, segna questa volta di testa.

Pagelle: Antonioli 5,5; Sacchetti 5,5, Carrozzieri 6, Falcone 5, Bettarini 6; Diana 5,5, Palombo 6 (Doni 4,5), Volpi 6, Yanagisawa 6 (Zivkovic 5,5); Flachi 6 (Colombo 4,5), Bazzani 5,5.


Classifica serie A – 7° giornata




Partita successiva

Serie A 2003/04: Bologna-Sampdoria 0-1

Partita precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.