Sampdoria – Stagione 1986/87

La stagione 1985/86, nonostante il raggiungimento della seconda finale consecutiva in coppa Italia (questa volta persa), e una discreta figura nei primi turni di coppa delle coppe, era stata caratterizzata anche da un mediocre campionato, il peggiore di tutta la presidenza Paolo Mantovani. Il presidente decise così di affidarsi all’istrionico slavo Boskov, ex giocatore doriano (per poco) negli anni ’60, dando il benservito a Bersellini.

La squadra viene puntellata, tranne in attacco, dove va via Francis e non viene sostituito, se non col giovane Ganz promosso dalle giovanili. In porta c’è la partenza di Bordon e l’arrivo del giovanissimo Pagliuca (che in questa prima gioca nella squadra Primavera), oltre al ritorno di Bistazzoni, titolare per altre due stagioni. Per la corsia sinistra arriva il nazionale tedesco Briegel e rientra Gambaro dal prestito al Prato e parte Galia.

In mezzo arriva l’umile mediano Fusi e il nazionale brasiliano Cerezo, per anni cervello della squadra blucerchiata. Contestualmente vanno via da Genova: Matteoli, dopo una sola stagione, Scanziani, al Genoa (!) e lo scozzese Souness tornato in patria dopo un bel biennio coi blucerchiati. La rosa resta abbastanza ristretta (sedici giocatori e due giovani) e a fine mercato non è chiaro se rinforzata o meno, considerando le partenze non di poco conto.

Calcio Mercato Estate 1986 – Arrivi

Guido BISTAZZONI (P, Triestina), Gianluca PAGLIUCA (P, Bologna),  Enzo GAMBARO (D, Prato), Luca FUSI (C, Sampdoria), Hans Peter BRIEGEL (C, Hellas Verona), Toninho CEREZO (C, Roma).

Calcio Mercato Estate 1986 – Partenze

Ivano BORDON (P, Sanremo), Andrea VERONICI (D, Lucchese), Roberto GALIA (D/C, Hellas Verona),  Gianfranco MATTEOLI (C, Inter), Alessandro SCANZIANI (C, Genoa), Graeme SOUNESS (C, Glasgow Rangers), Trevor John FRANCIS (A, Atalanta).

Le amichevoli giocate nell’Estate 1986



Cronaca della stagione 1986/87

La stagione degli impegni ufficiali, dopo una serie di amichevoli non brillantissime, si apre con il girone eliminatorio di coppa Italia. Dopo un pareggio a Cremona e due vittorie con Reggiana e Lecce, arriva un clamoroso ko a Monza (doppietta di un giovane Casiraghi), squadra di serie C1. La prima fase si chiude in casa contro la Juve già qualificati. Vince la Samp 2-1, vittoria di prestigio che non basta a superare il turno, visto che la Cremonese chiude con gli stessi punti, ma migliore differenza reti.

Anche il campionato non ha una prima fase molto positiva. Dopo il successo di misura con l’Atalanta, arriva infatti una serie di appena un punto in cinque partite, che portano i blucerchiati in coda alla classifica dopo le prime sei giornate. La risalita parte con l’Empoli (3-0 a Marassi) e prosegue per cinque partite in cui arrivano nove punti. Tra Dicembre e Gennaio arrivano altre tre sconfitte esterne piuttosto evitabili con Avellino, Torino e Atalanta. In mezzo una storica vittoria contro la Juventus (la seconda stagionale) per 4-1, alla vigilia di Natale.

Alla sedicesima giornata la squadra di Boskov si trova a metà del guado, cioè equidistante dalla zona retrocessione e da quella Uefa, Da questo momento in poi la marcia diventa spedita con sette vittorie, sei pareggi e una sola sconfitta a Torino con la Juve. Con questa serie strepitosa, i doriani chiudono al quinto posto con 35 punti, pari merito col Milan. Normalmente la Samp sarebbe stata qualificata in Europa per la migliore differenza reti, ma proprio in quella stagione fu introdotto il cambio di regolamento con spareggio in campo neutro nei casi di parità.

L’epilogo è purtroppo noto a tutti i doriani della mia generazione e precedenti. I blucerchiati, giunti alla partita da favoriti, non riescono a battere i rossoneri (nel mentre avevano sostituito Liedholm con Capello), che invece erano stati annichiliti in campionato (3-0 e 2-0) e vengono sconfitti con un gol di Massaro ai supplementari sul neutro di Torino. Di quella partita resta un indimenticabile spettacolo della tifoseria doriana accorsa in massa per questo traguardo importante.

Partite 1986/87 in dettaglio:

Sampdoria – Partite 1986/87

Tabella risultati stagione 1986/87

Rosa giocatori per la stagione 1986/87

Allenatore: Vujadin Boskov.

NB: In celeste i giocatori confermati, in rosso quelli nuovi, in verde quelli provenienti dalle giovanili.

Sampdoria – Stagione 1987/88

Sampdoria – Stagione 1985/86

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *