Sampdoria – Stagione 1985/86

Dopo la memorabile stagione precedente, col quarto posto e il primo trofeo in bacheca, il presidente Mantovani conferma mister Bersellini e buona parte della rosa. Il sacrificato è Renica, che passa al Napoli, dove vincerà due scudetti, mentre Casagrande, dopo anni di grande contributo, e Beccalossi, vengono lasciati andare senza rimpianti.

In previsione dell’impegno di Coppa delle la squadra viene quindi rimpolpata con il regista sardo Matteoli ed il giovane centaravanti Lorenzo. Due tasselli validi inseriti in una rosa già ben equilibrata

Calcio Mercato Estate 1984 – Arrivi

Gianfranco MATTEOLI (C, Como), Fabio ASELLI (C, Parma), Giuseppe LORENZO (A, Catanzaro).

Calcio Mercato Estate 1984 – Partenze

Enzo GAMBARO (D, Parma), Alessandro RENICA (D, Napoli), Giovanni PICASSO (C, Prato), , Giovanni MILANESI (C, Bologna), Francesco CASAGRANDE (C, Como), Evaristo BECCALOSSI (C, Inter)

Le amichevoli giocate nell’Estate 1985

 

Cronaca della stagione 1985/86

L’annata sembra partire bene sulla scia di quella passata. Il turno di coppa Italia viene superato abbastanza agevolmente. In campionato invece si capisce da subito che la musica è cambiata. Ad un buon rendimento interno, anche se con tanti pareggi, si contrappone un mezzo disastro nelle partite in trasferta.

In coppa delle coppe, dopo aver eliminato i greci del Larisas, dall’urna esce subito il temibile Benfica, che a Lisboa ipoteca la qualificazione con un secco 2-0. A Marassi invece i blucerchiati mettono sotto i quotati portoghesi trovando il gol con il neoentrato Lorenzo, ma non trovando il raddoppio che avrebbe portato almeno ai supplementari. Finisce così l’esperienza europea.

Intanto il campionato va avanti tra alti (principalmente in casa) e bassi, con una posizione di tranquilla metà classifica. Come nel 1985 la pietra tombale (l’anno prima sulle velleità di scudetto, quest’anno almeno per la zona Uefa), arriva in casa della “bestia nera” Avellino. Un 2-1 dopo il quale lo stesso Bersellini esprime parole di resa.

Nelle ultime sei giornate i blucerchiati vanno in gol solo una volta e chiudono con un saldo negativo tra vittorie e sconfitte. Torneo ben sotto le aspettative quindi. Unica nota positiva e la coppa Itali, dove nel mentre i doriani hanno eliminato facilmente il Vicenza in Inverno.

Nella fase finale la Samp annichilisce il Torino ai quarti (doppia vittoria 2-0 e 4-3) e poi si pianta sull’ostacolo Como con un doppio 1-1, che porta le due squadre ai supplementari. Qui a causa di disordini del pubblico la partita viene sospesa durante il primo tempo supplementare. Scanziani e compagni vincono a tavolino ed accedono alle finali.

Si sogna di bissare il successo contro una Roma fortissima, reduce da uno scudetto perso incredibilmente dopo un 2-3 col Lecce retrocesso. Al “Ferraris” è vittoria 2-1 con le reti di Mancini e Galia. All’Olimpico invece è la Roma a prevalere per 2-0 grazie ad un rigore di Desideri (e già l’1-0 sarebbe bastato) ed il sigillo finale di Cerezo, ormai prossimo a trasferirsi alla corte di papà Mantovani.

Tabellini, classifiche e video della stagione 1985/86:

Tabella dei risultati nella stagione 1985/86

Rosa giocatori per la stagione 1985/86

Allenatore: Eugnio Bersellini.

NB: In celeste i giocatori confermati, in rosso quelli nuovi, in verde quelli provenienti dalle giovanili.

Stagione precedente:

Sampdoria – Stagione 1984/85

Precedente Precedenti di Inter-Sampdoria (1946-1959) Successivo Analisi sull'Inter (prossima avversaria)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.