Crea sito

Sampdoria – Stagione 1968/69

Dopo la salvezza precedente la società, che intanto aveva avuto un nuovo avvicendamento alla presidenza, passando da Salatti a Colantuoni, decise di continuare a puntare sulla stessa squadra. Che poi era fondamentalmente quella della promozione di due anni prima. L’unico acquisto fu il difensore Negrisolo, poco utilizzato in questa prima stagione, mentre gli unici due di rilievo che lasciarono la Samp, furono il mediano Carpanesi, ed il terzino Dordoni. Nella squadra titolare, rispetto alle stagioni precedenti, trovarono stabilmente posto il libero Garbarini ed i terzini Sabadini e Sabatini. Squadra sulla carta nuovamente abbastanza modesta.

Calcio Mercato Estate 1968 – Arrivi

Piergiorgio NEGRISOLO (D, Reggiana), Luciano ZAPPAROLI (A, Derthona)

Calcio Mercato Estate 1968 – Partenze

Gilberto NOLETTI (D, Lecco), Sergio CARPANESI (C, Fiorentina), Rocco FOTIA (C/A, Internapoli)

Calcio Mercato Autunno 1968 – Partenze

Enrico DORDONI (D, Atalanta), Luciano ZAPPAROLI (A, Messina)

Cronaca della stagione 1968/69

Come nelle previsioni fu un’altra stagione di grande sofferenza. Il primo impegno ufficiale fu il girone eliminatorio di coppa Italia in cui la Samp, dopo aver vinto l’ennesimo derby col Genoa, perse nettamente con la Juventus e di misura a Cesena, abbandonando subito la competizione. In serie A dopo un discreto inizio arrivò una serie nera di ben quattordici partite senza la vittoria. Sette pareggi ed altrettante sconfitte a cavallo tra metà Dicembre e inizio Aprile.

La svolta a Verona, dove la Samp vinse con un netto 3-0 grazie alla doppietta di Vieri, intervallata dal gol di Francesconi. Poi due pareggi con Bologna e Inter, un successo di misura col Vicenza, prima di altri due prestigiosi pareggi a Cagliari, secondo quell’anno e primo nel campionato successivo, e in casa con la Juventus. Quest’ultimo fu il punto decisivo, visto che il Varese, appaiato coi blucerchiati a quota 22, perse la sua partita nella giornata finale, finendo scavalcato anche dal Vicenza.

Questa volta alla squadra di Bernardini furono dunque sufficienti 23 punti, con appena 5 vittorie e soprattutto la miseria di 21 reti segnate in 30 partite. Ma dall’altra parte anche una difesa solida, con solo 27 gol subiti. Gli attaccanti segnarono nuovamente in maniera misera. Erano peraltro anni in cui in generale in Italia si segnava pochissimo.

A Giugno la Samp partecipò alla Coppa delle Alpi con una rosa un pò rimaneggiata e allungata da giovani ed il neoacquisto Corni. Esentati Sabadini, Morini, Vincenzi, Sabatini, Vieri e Francesconi. I blucerchiati dopo una batosta in casa degli svizzeri del Basel, strapparono il pareggio a Biel e subirono una nuova umiliazione in campo neutro contro i belgi del Waregem. Nell’ultimo appuntamento stagionale arrivò il riscatto: un 4-0 in Germania ai danni dell’Eintracht con una clamorosa quaterna di Salvi. Non fu comunque sufficiente ad andare avanti nella competizione

Tabellini e classifiche 1968/69

Tabella dei risultati nella stagione 1968/69

Rosa giocatori per la stagione 1968/69

Giocatori ceduti nell’Autunno 1968

Giocatori aggregati per la Coppa delle Alpi 1969

Allenatore: Ernesto Matteo Poggi. D.T. Fulvio Bernardini.

NB: In celeste i giocatori confermati, in rosso quelli nuovi, in verde quelli provenienti dalle giovanili.

Sampdoria – Stagione 1967/68

Sampdoria – Stagione 1969/70




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *