Sampdoria – Stagione 1964/65

Nell’Estate del 1964 proseguì il rinnovamento della rosa. Lasciarono la Samp Tomasin, Salvi, che si allontanerà da casa solo per una stagione, Tamborini, Bergamaschi e Wisnieski. Quest’ultimo senza tanti rimpianti. Arrivarono il difensore Dordoni, i centrocampisti Masiero e Franzini, più gli argentini Carniglia e Lojacono e il brasiliano Sormani. Considerando anche Da Silva, presente da due stagioni, diventò una delle squadre più sudamericane di sempre nella storia doriana. Purtroppo il rendimento dei nuovi fu inferiore alle attese.

Calcio Mercato Estate – Arrivi

Enrico DORDONI (D, Vis Pesaro), Enea MASIERO (C, Inter), Bruno FRANZINI (C, Bologna), Luis Cesar Vicente CARNIGLIA LOPEZ (C, Monza), Gian Piero GHIO (A, Vis Pesaro) Francisco LOJACONO (A, Fiorentina), Angelo Benedicto SORMANI (A/C, Roma)

Calcio Mercato Estate – Partenze

Glauco TOMASIN (D, Roma), Giancarlo SALVI (C, Milan), Giuseppe TAMBORINI (C, Roma), Mario BERGAMASCHI (C, ritirato), Luigi TOSCHI (A, Brescia), Maryan WISNIESKI (A, Saint Etienne), Carlo BISSACCO (A, ritirato?)

Calcio Mercato Autunno – Arrivi

Luigi TOSCHI (A, Brescia)

Cronaca della stagione 1964/65

La stagione si aprì con una bella vittoria in rimonta a Parma in coppa Italia e proseguì meravigliosamente in campionato dove arrivarono ben dieci punti nelle prime sei giornate. Fu un fuoco di paglia visto che nelle successive dieci i blucerchiati racimolarono appena quattro pareggi, perdendo pure il derby, e uscirono dalla coppa umiliati con un secco 3-0 a Lecco. Dopo una isolata vittoria con l’Atalanta, la squadra di Ocwirk subì un pesante rovescio interno contro il Vicenza. Uno 0-3 che spinse la società a esonerare l’austriaco e chiamare una vecchia gloria doriana: Giuseppe Baldini.

Il nuovo mister a parte le prime due vittorie ed un clamoroso ennesimo successo casalingo contro la Juventus, non fece miracoli. La squadra aveva pesanti difficoltà offensive, ma per fortuna reggeva bene in difesa. Chiuse la sua gestione con 13 punti in 16 partite, ma anche il derby di ritorno fu perso di misura. Nonostante ciò alla fine de campionato fu il Genoa a retrocedere per un punto e la Samp salva grazie ad un punto strappato a Bergamo.

La Samp chiuse il campionato con appena 19 reti segnate in 34 partite di serie A. Un record negativo che stava per costare caro. Da Silva e Barison dopo le buone stagioni precedenti si fermarono rispettivamente a 7 e 6 gol, mentre il trio di nuovi arrivati sudamericani contribuì con 4 segnature. Per fortuna dietro si assistette alla crescita di Morini al fianco di Bernasconi e Vincenzi e la squadra risultò tra le meno battute in assoluto. Da notare che in questa stagione non fu accordato neppure un rigore a favore in 36 partite ufficiali.

Tutti i tabellini e le classifiche della stagione 1964/65:

Sampdoria – Competizioni 1964/65

Tabella dei risultati nella stagione 1964/65

Rosa giocatori per la stagione 1964/65

Allenatore: Ernst Ocwirk fino al 25 gennaio 1965, poi Giuseppe Baldini.

NB: In celeste i giocatori confermati, in rosso quelli nuovi, in verde quelli provenienti dalle giovanili.

Stagione successiva:

Sampdoria – Stagione 1965/66

Stagione precedente:

Sampdoria – Stagione 1963/64

Precedente Sampdoria - Competizioni 1964/65 Successivo Sampdoria - Competizioni 1965/66

Lascia un commento