Sampdoria – Stagione 1960/61

Nell’Estate 1960 la società proseguì sulla strategia della continuità dopo alcune stagioni medio alta classifica. Fondamentalmente l’unico movimento fu l’arrivo di Brighenti al posto di Milani, quindi un avvicendamento tra centravanti. In Autunno invece ci fu la dolorosa cessione dell’eccellente Mora alla Juventus, da cui arrivò Lojodice, giocatore discreto, ma dalle caratteristiche diverse. Nonostante questo teorico indebolimento, la squadra fece qualcosa di straordinario.

Calcio Mercato Estate – Arrivi

Franco SATTOLO (P, Ivrea), Sergio BRIGHENTI (A, Padova)

Calcio Mercato Autunno – Arrivi

Severino LOJODICE (C/A, Juventus)

Calcio Mercato Estate – Partenze

Franco MENCACCI (P, ritirato), Mauro DEGRASSI (C, ritirato), Giovanni BOLZONI (A, Genoa) Aurelio MILANI (A, Padova), Innocente MEROI (A, Udinese), Giovanni GRABESU (A, Prato)

Calcio Mercato Autunno – Partenze

Bruno MORA (A, Juventus)

Cronaca della stagione

La stagione iniziò anche in questo caso con la Coppa Italia. A Genova arrivò il Prato, squadra militante in serie B, che nonostante la doppietta di Brighenti, riuscì a pareggiare i conti nel finale di partita. Ai supplementari Cucchiaroni e poi l’ex di turno, Grabesu, fissarono il punteggio sul 3-3, Passò la Samp che fece tirare tutti calci di rigore da Brighenti. Negli ottavi di finale, a Marzo, la Samp si impose a Bari per 2-1, anche in questo caso dopo i supplementari, grazie ad una doppietta di Recagno. Il cammino, come nella stagione precedente, fu interrotto dalla Juventus che a Maggio si impose al “Ferraris” per 2-0 con doppietta di Nicolè, ai quarti di finale. Questa fu anche l’unica sconfitta interna in 21 partite ufficiali giocate al “Ferraris” in quella stagione.

Il campionato cominciò a fine Settembre. La Sampdoria si impose a Torino, contro i granata, grazie ad una rete di Mora, replicando poi il successo in casa contro la Fiorentina, questa volta per 3-1. I blucerchiati arrivarono all’ottava giornata da imbattuti e con 11 punti. A San Siro però arrivò la prima sconfitta stagionale contro l’Inter dell’ex Firmani, puntualmente a segno nel 3-0. Da lì in poi iniziò un’altalena di risultati che vide la Samp mostruosamente forte a Marassi, quanto fragile in trasferta.

Fra le mure domestiche arrivarono addirittura 14 vittorie. Solo Milan, Napoli e Spal riuscirono a strappare il pareggio. L’Inter al ritorno fu demolita per 4-2 e il bomber Brighenti segnò uno storico poker di reti. La stessa Juventus, vincitrice dello scudetto, dovette inchinarsi ancora una volta per 3-2.  Lontano da Genova invece si verificarono rovesci davvero inspiegabili: 3-0 a Catania e Padova, subendo nel secondo caso la tripletta dell’ex Milani, addirittura 7-1 a Udine! Brighenti con 28 reti, a cui bisogna aggiungere le 2 in Coppa Italia, fu il primo blucerchiato a fregiarsi del titolo di capocannoniere in serie A.

Complessivamente comunque un eccellente campionato, considerata anche la pesante perdita di Mora ad inizio stagione. La Samp chiuse al quarto posto con 41 punti, dando l’impressione di poter fare anche qualcosa in più se la squadra avesse avuto un pò più di testa durante le trasferte. Questo piazzamento comunque resta ancora oggi uno dei migliori nella storia doriana, eguagliato nel 1988 e poi nel 2010 e superato nel 1991 con lo scudetto e nel 1994 col terzo posto.

Al termine del campionato ci fu la prima ed unica partecipazione alla Coppa Mitropa, dove la Samp ottenne due pareggi con Bologna e Austria Vienna in casa, e tra le due, tanto per cambiare, un pesante rovescio in trasferta: 5-2 a Praga. Conseguente eliminazione al primo turno. Da notare che nell’ultima partita, a Marassi contro gli austriaci, esordirono Boskov, poi allenatore dello scudetto e dei principali trionfi, e Veselinovic, giocatori già tesserati per la stagione successiva.

Tutti i tabellini e le classifiche della stagione 1960/61:

Sampdoria – Competizioni 1960/61

Tabella dei risultati nella stagione 1960/61

Rosa giocatori per la stagione 1960/61

Giocatori ceduti nel mercato autunnale 1960

Giocatori tesserati da Luglio 1961

NB: In celeste i giocatori confermati, in rosso quelli nuovi, in verde quelli provenienti dalle giovanili.

Sampdoria – Stagione 1959/60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *