Sampdoria – Partite ufficiali 1992/93

Tutte la partite ufficiali della stagione 1992/93 in ordine cronologico: 

Genova, Sabato 29 Agosto – Coppa Italia, 2° turno (andata)

Sampdoria-Cesena 2-1

51′ Lanna, 73′ Jugovic, 90′ Pazzaglia

SAMPDORIA: Nuciari; Mannini, Sacchetti, Walker, Lanna; Lombardo (64′ Corini), Serena, Jugovic, I.Bonetti (46′ Buso); Mancini, Bertarelli. All. Eriksson.

CESENAFontana; Destro, Marin, Jozic, Scugugia (69′ Pazzaglia); Teodorani, Lantignotti, Leoni, Piraccini; Lerda, Gautieri. All. Salvemini

Arbitro: Fabbricatore di Roma.

BUSO E JUGOVIC LA SAMP SI SVEGLIA

Esordio positivo della Samp in Coppa Italia (2-1 al Cesena), ma solo per il secondo tempo. L’ ingresso di Buso ha vivacizzato la manovra offensiva, Jugovic è apparso più autoritario. Tutta la squadra si è mossa meglio. Qualcosa deve essere ancora migliorato, negli schemi di Eriksson, ma la Samp dimostra di essere comunque sulla buona strada. Sacchi, in tribuna, avrà raccolto appunti sicuramente favorevoli.

La curiosità attorno alla nuova Sampdoria, ricostruita da Mantovani con la cessione di Vialli, è palpabile. Tante le novità nella squadra, la più rivoluzionaria è il passaggio dalla marcatura a uomo di Boskov alla “zona” integrale di Eriksson. Solo Mancini può esprimersi secondo il suo talento, fare il regista e il rifinitore, l’ attaccante e anche il mediano incontrista, quando gli avversari sono in possesso di palla. Il gioco, come al solito, passa sempre attraverso lui.

La Sampdoria inaugura la sua stagione ufficiale nel posticipo contro il Cesena. Mancano, rispetto alla formazione che dovrebbe essere quella tipo, il portiere Pagliuca, convalescente dall’ infortunio alla spalla; Vierchowod, squalificato; Katanec, in recupero dopo l’ operazione di menisco. In porta c’ è Nuciari, in difesa il baby Sacchetti, proveniente dal Modena. Due i dubbi che hanno agitato le scelte di Eriksson: il mediano centrale e l’ attaccante. La preferenza va a Serena e a Bertarelli. L’ eredità di Vialli è pesante, Bertarelli si muove molto, è generoso, ma ha altre caratteristiche. La squadra cerca di assecondarlo.

Eriksson dispone una Samp corta, chiede possesso di palla e pressing, improvvise puntate offensive, con inserimenti da dietro, così da non offrire punti di riferimento agli avversari. Il Cesena, che manca del suo attaccante ariete Hubner, dimostra di non essere in soggezione, tiene il campo con sufficiente autorità. Nel primo tempo ci prova Lombardo in tre occasioni (17′, 22′, 43′ ). Ma i suoi tentativi non hanno fortuna. Il portiere del Cesena, Fontana, si dimostra sveglio e puntuale. La più bella azione al 32′ : fuga dirompente di Mannini sulla destra, cross, e deviazione di testa di Beratelli, parata da Fontana.

Nel secondo tempo Eriksson inserisce Buso al posto di Bonetti. La Samp si sveglia, è più incisiva, aggressiva. Sblocca il risultato un difensore, Lanna, al 51′ : raccoglie palla fuori area, il forte tiro di sinistro colpisce il palo interno e poi la palla termina in rete. Il raddoppio è la cosa più bella dell’ intera partita. Al 73′ Jugovic inventa un tiro-bomba da fuori area, la palla finisce all’ incrocio dei pali. All’ 84′ Bertarelli dà l’ illusione del gol. Il pallone colpisce la parte inferiore della traversa, l’ arbitro dice di no. Il Cesena raccoglie insperatamente il premio della sua condotta dignitosa a tempo scaduto. Calcio di punizione dal limite, Pazzaglia segna.

[La Repubblica]


CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

La rinnovata Samp di Eriksson esordisce battendo a fatica un coriaceo Cesena trovando due gol con Lanna ed il neo acquisto Jugovic nella ripresa. Nel finale importante gol del cesenate Pazzaglia che tiene aperto il discorso qualificazione.

Coppa Italia, secondo turno, ritorno – Cesena, Mercoledì, 2 Settembre 1992

Cesena-Sampdoria 1-0

73′ Leoni

CESENAFontana; Destro (67′ Barcella), Marin, Jozic, Scugugia; Teodorani, Lantignotti, Leoni, Piraccini; Lerda, Pazzaglia. All. Salvemini

SAMPDORIA: Nuciari; Mannini, Vierchowod, Walker, Lanna; Lombardo, Corini, Jugovic, Serena (46′ Bertarelli); Mancini, Buso. All. Eriksson.

  • Arbitro: Chiesa di Milano.

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Il Cesena si conferma squadra organizzata e la rinnovata Samp, ancora dai nervi troppo fragili. I blucerchiati subiscono a tratti la pressione dei romagnoli che nel secondo tempo trovano il gol qualificazione con Leoni.

Genova, 6 settembre 1992. I giornata
Sampdoria-Lazio 3-3
5′ Fuser (a), 17′ Signori, 20′ Signori, 37′ Jugovic, 53′ Mancini, 74′ Buso (a)
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Invernizzi, Lombardo (Chiesa dal 43 del s.t.), Jugovic, Bertarelli(Buso dal 25′ del s.t.), Mancini, Serena. (12 Nuciari, 13 Sacchetti, 14 Corini).
LAZIO: Fiori, Bonomi(Marcolin dal 23′ del s.t.), Favalli, Bacci, Gregucci, Cravero, Fuser, Doll(Stroppa dal 15′ del s.t.), Riedle, Winter, Signori. (12 Di Sarno, 13 Corino, 15 Sclosa).
Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore.

Ancona, 13 settembre 1992. II giornata
Ancona-Sampdoria 2-3
24′ Jugovic, 37′ Ermini, 44′ Detari, 59′ Mancini, 76′ Jugovic
ANCONA: Nista, Fontana, Lorenzini, Pecoraro, Mazzarano (Zarate dal 32′ del s.t.), Ruggeri, Vecchiola, Gadda (Centofanti dal 20′ del s.t.), Agostini, Detari, Ermini. (12 Micillo, 13 Sogliano, 14 Lupo).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Katanec, Lombardo, Jugovic, Bertarelli (Invernizzi dal 1′ del s.t.), Mancini (Buso dal 38′ del s.t.), Serena. (12 Nuciari, 13 Corini, 15 Chiesa).
Arbitro: Trentalange di Torino.

Udine, 20 settembre 1992. III giornata
Udinese-Sampdoria 1-2
Jugovic al 42′, Balbo al 13′ del s.t., Lombardo al 42′ del s.t…
UDINESE: Di Leo, S. Pellegrini (Contratto dal 26′ s.t.), Al. Orlando, Sensini, Manicone, Mandorlini, Rossitto(Nappi dal 48′ del s.t.), Kozminski, Balbo, Dell’Anno, Branca. (12 Michelutti, 14 Calori, 15 Mattei).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini(Corini dal 16′ ), Lanna, Walker, Vierchowod, Invernizzi, Lombardo, Jugovic, Chiesa, Mancini, M. Serena (Buso dal 33′ del s.t.). (12 Nuciari, 14 Zanini, 15 Bertarelli).
Arbitro: Cinciripini di Ascoli Piceno.

Torino, 4 ottobre 1992. V giornata
Torino-Sampdoria 2-2
13′ Corini, 34′ Silenzi, 54′ Aguilera, 86′ Vierchowod.
TORINO: Marchegiani, Bruno, Sergio, Cois(Aloisi dal 29′ del s.t.), Annoni, Fusi, Sordo, Venturin, Aguilera(Sinigaglia dal 37′ del s.t.), Scifo, Silenzi. (12 Di Fusco, 15 Saralegui, 16 Poggi).
SAMPDORIA: Pagliuca, Sacchetti, Lanna(Serena dal 17′ del s.t.), Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Buso, Chiesa, Bonetti. (12 Nuciari, 13 Mannini, 15 Zanini).
Arbitro: Amendolia di Messina.

Genova, 18 ottobre 1992. VI giornata
Sampdoria-Cagliari 2-0
Corini al 14′ su rigore e al 23′ del s.t..
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna(Sacchetti dal 12 del s.t.), Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Buso, Chiesa(Serena dal 26′ del s.t.). (12 Nuciari, 15 Zanini, 16 Bertarelli).
CAGLIARI: Ielpo, Napoli, Festa(Matteoli dal 23′ del s.t.), Bisoli, Firicano, Pusceddu, Moriero, Herrera, Francescoli, Cappioli(Bresciani dal 14′ del s.t.), Oliveira. (12 Di Bitonto, 13 Villa, 14 Sanna).
Arbitro: Boggi di Salerno.

Firenze, 25 ottobre 1992. VII giornata
Fiorentina-Sampdoria 4-0
Baiano al 1′, Batistuta al 13′, Baiano su rigore al 33′, Batistuta al 38′ s.t..
FIORENTINA: Mareggini, Luppi, Carobbi, Di Mauro(Dell’Oglio dal 40′ del s.t.), Faccenda, Pioli, Carnasciali, Iachini, Batistuta, Orlando, Baiano(Beltrammi dal 37′ del s.t.). (12 A. Mannini, 14 Salvadori, 16 Bartolelli).
SAMPDORIA: Pagliuca, M. Mannini, Lanna, Walker, Sacchetti(Bertarelli dal 33′ ), Corini, Lombardo, Jugovic, Buso, Chiesa(I. Bonetti dal 18′ del s.t.), M. Serena. (12 Nuciari, 13 La Monica, 15 Zanini).
Arbitro: Mughetti di Cesena.

Novembre 1992. Nell’ottantesimo derby, la Samp travolge il Genoa con le reti di Mancini, Lanna, Jugovic e Bertarelli. Partita molto nervosa (espulso Caricola sul 2-0), sospesa più volte per la contestazione dei genoani. La Samp è a 3 punti dalla vetta con una partita in meno.

Serie A 1992/93: Sampdoria-Genoa 4-1

Milano, 8 novembre 1992. IX giornata
Inter-Sampdoria 0-0
INTER: Zenga, Bergomi, Tramezzani, Berti, Ferri, Battistini(Paganin dal 25 ), Bianchi, Shalimov, Pancev, Desideri, Sosa. (12 Abate, 14 Rossini, 15 Orlando, 16 Fontolan).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Sacchetti, Corini, Lombardo, Jugovic, Serena, Mancini(Bertarelli dal 48′ del s.t.), Invernizzi(Chiesa dal 44′ del s.t.).
Arbitro: Sguizzato di Verona.

22 novembre 1992. La Samp si conferma in ottima forma, battendo un Napoli in piena crisi e portandosi al terzo posto in classifica. Dopo un palo di Careca sale in cattedra Mancini. Segna il vantaggio nel primo tempo, serve di tacco Jugovic (tiro pazzesco) per il 2-0 e trasforma un rigore procurato da Lombardo (migliore in campo). Nel finale Fonseca accorcia le distanze.

Serie A 1992/93: Sampdoria-Napoli 3-1

Parma, 29 novembre 1992 – Serie A, XI giornata
Parma-Sampdoria 1-0
Asprilla al 6′ del s.t..
PARMA: Ballotta, Pin, Di Chiara, Minotti, Apolloni, Grun, Asprilla(Melli dal 36 del s.t.), Zoratto, Pizzi(Franchini dal 26′ del s.t.), Cuoghi, Brolin. (12 Ferrari, 14 Pulga, 15 Ferrante).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Chiesa(Bertarelli dal 14 del s.t.), Mancini, M. Serena(Buso dal 33′ del s.t.)
Arbitro: Pairetto di Nichelino.

Genova, 6 dicembre 1992 – Serie A, XII giornata
Sampdoria-Atalanta 2-3
Ganz al 28′ e al 42′, Mancini al 18’del s.t, Rambaudi al 20′ del s.t., Corini al 25′ del s.t..
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Buso, Mancini, Serena(Bertarelli dal 7′ del s.t.). (12 Nuciari, 13 Bonetti, 14 Invernizzi, 15 Chiesa).
ATALANTA: Ferron, Porrini, Codispoti, De Agostini, Bigliardi, Montero, Rambaudi, Bordin, Ganz, Perrone(Valentini dal 1′ del s.t.), Minaudo. (12 Pinato, 14 Magoni, 15 Rodriguez, 16 Valenciano).
Arbitro: Braschi di Prato.

Pescara, 13 dicembre 1992 – Serie A, XIII giornata
Pescara-Sampdoria 2-2
Jugovic al 2′, Massara al 9′, Mancini su rigore al 40′, Allegri su rigore al 42′ .
PESCARA: Marchioro, Zironelli, Nobile, Dicara, Dunga(Ceredi dal 30′, poi Palladini dal 19′ del s.t.), Righetti, Ferretti, Allegri, Borgonovo, Sliskovic, Massara. (12 Savorani, 15 Martorella, 16 Bivi).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Chiesa(Serena dal 1′ del s.t.), Mancini, Invernizzi. (12 Nuciari, 13 Bonetti, 15 Buso, 16 Bertarelli).
Arbitro: Collina di Viareggio.

Genova, 23 dicembre 1992. IV giornata (recupero)
Sampdoria-Milan 1-2
I. Bonetti, Gullit, Simone
SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Walker, Vierchowod, I. Bonetti, Corini, Lombardo, Jugovic, Buso, Mancini, Serena. (12 Nuciari, 13 Bucchioni, 14 Zanini, 15 Bertarelli, 16 Buso ).
MILAN: Rossi, Tassotti, Maldini, Evani, Costacurta, Baresi, Lentini, Rijkaard, Albertini, Gullit, Simone. (12 Cudicini, 13 De Napoli, 14 Eranio, 15 Papin, 16 Savicevi)
Arbitro: Baldas di Trieste

Genova, 3 gennaio 1993 – Serie A, XIV giornata
Sampdoria-Foggia 3-3
Biagioni su rigore al 4′, Bresciani al 7′, Mancini al 22′, al 27′ e al 1′ del s.t., Bianchini al 35′ del s.t..
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo(Chiesa dal 36′ del s.t.), Jugovic, Bertarelli(Buso dal 38′ del s.t.), Mancini, Serena. (12 Nuciari, 13 Sacchetti, 15 Zanini).
FOGGIA: Mancini, Petrescu, Grandini(Sciacca dal 29′ del s.t.), Di Biagio, Di Bari, Bianchini, Bresciani, De Vincenzo, Kolyvanov(Mandelli dal 29′ del s.t.), Caini, Biagioni. (12 Bacchin, 13 Fornaciari, 15 Medford).
Arbitro: Ceccarini di Livorno.

Genova, 10 gennaio 1993 – Serie A, XV giornata
Sampdoria-Juventus 1-1
Lombardo al 6′, Moeller al 36′ .
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo(Bertarelli dal 42′ del s.t.), Jugovic, Serena, Mancini, Ivano Bonetti(Chiesa dal 1′ del s.t.). (12 Nuciari, 13 Sacchetti, 14 Zanini).
JUVENTUS: Peruzzi, Torricelli, Marocchi, Dino Baggio(Ravanelli dal 33′ del s.t.), Kohler, Carrera, Di Canio, Galia, Vialli, Roberto Baggio, Moeller(De Marchi al 27′ del s.t.). (12 Rampulla, 14 Dal Canto, 15 Casiraghi).
Arbitro: Sguizzato di Verona.

Roma, 17 gennaio 1993 – Serie A, XVI giornata
Roma-Sampdoria 0-0
ROMA: Cervone, Garzya, Piacentini, Bonacina, Benedetti, Comi(Petruzzi dal 29′ del s.t.), Mihajlovic, Haessler, Caniggia(Carnevale dal 37′ del s.t.), Giannini, Rizzitelli. (12 Zinetti, 13 Rossi, 15 Salsano).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Serena(Invernizzi dal 27′ del s.t.), Mancini, Chiesa(Bertarelli dal 44′ del s.t.). (12 Nuciari, 13 Sacchetti, 16 Buso).
Arbitro: Amendolia di Messina.

Genova, 24 gennaio 1993 – Serie A, XVII giornata
Sampdoria-Brescia 1-0
Corini al 45 .
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Sacchetti, Walker, Lanna, Corini, Lombardo, Jugovic, Chiesa(Invernizzi dal 4′ del s.t.), Mancini, Katanec(Serena dal 25′ del s.t.). (12 Nuciari, 15 Bertarelli, 16 Buso).
BRESCIA: Landucci, Negro, Rossi, De Paola, Brunetti(Schenardi dal 25′ del s.t.), Paganin, Sabau, Domini, Raducioiu, Hagi, Giunta. (12 Vettore, 13 Marangon, 14 Quaggiotto, 15 Piovanelli).
Arbitro: Fabricatore di Roma.

Roma, 31 marzo 1993 – Serie A, XVIII giornata
Lazio-Sampdoria 2-1
Riedle al 7′, Stroppa al 41′, Mancini al 43′ del s.t..
LAZIO: Orsi, Corino, Bacci, Sclosa, Luzardi, Cravero,(Bergodi dal 1′ del s.t.), Fuser, Winter, Riedle, Gascoigne(Stroppa dal 12′ del s.t.), Signori. (12 Fiori, 13 Gregucci, 16 Neri).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Sacchetti(Serena dal 19′ del s.t), Walker, Vierchowod, Invernizzi, Lombardo, Jugovic, Bertarelli, Mancini, Katanec(Buso dal 35′ del s.t.). (12 Nuciari, 13 Bucchioni, 15 Chiesa).
Arbitro: Bettin di Padova.

Genova, 7 febbraio 1993 – Serie A, XIX giornata
Sampdoria-Ancona 3-1
Vecchiola al 9, Jugovic al 10′, Chiesa al 39′ del s.t., Mancini al 40′ del s.t..
SAMPDORIA: Nuciari, Sacchetti(Bertarelli dal 22′ del s.t.), Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Chiesa, Mancini, Katanec(Serena dal 1′ del s.t.). (12 Di Latte, 13 Invernizzi, 16 Buso).
ANCONA: Nista, Sogliano, Lorenzini, Pecoraro, Mazzarano, Glonek, Bruniera, Gadda, Agostini, Detari, Vecchiola. (12 Micillo, 13 Fontana, 14 Lupo, 15 Centofanti, 16 Caccia).
Arbitro: Chiesa di Milano.

Febbraio 1993. A una settimana di distanza dal 3-1 all’Ancona, i blucerchiati vincono anche la seconda consecutiva a Marassi e si portano al 4° posto a -3 dall’Inter seconda. Eriksson parte con Chiesa prima punta, ma nella ripresa lo sostituisce subito con Buso. L’ex juventino sblocca il risultato servito da Serena, poi lo stesso terzino raddoppia su invito di Lombardo.

Serie A 1992/93: Sampdoria-Udinese 2-0

Milano, 28 febbraio 1993 – Serie A, XXI giornata
Milan-Sampdoria 4-0
Lentini al 7′, Papin al 27′, Lentini al 25′ del s.t., Papin al 44′ del s.t..
MILAN: Rossi, Eranio, Maldini, Evani, Costacurta, Baresi, Lentini, Rijkaard(Albertini dal 13′ del s.t.), Papin, Savicevic(Tassotti dal 13′ del s.t.), Massaro. (12 Cudicini, 15 De Napoli, 16 Simone).
SAMPDORIA: Pagliuca, Sacchetti, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini(Chiesa dal 33′ del s.t.), Lombardo, Jugovic, Buso(Bertarelli dal 33′ del s.t.), Mancini, Serena. (12 Nuciari, 13 Bucchioni, 14 Zanini).
Arbitro: Ceccarini di Livorno.

Genova, 7 marzo 1993 – Serie A, XXII giornata
Sampdoria-Torino 0-1
72′ Poggi
SAMPDORIA: Pagliuca, Sacchetti(Bertarelli dal 29′ del s.t.), Lanna, Walker, Vierchowod, Invernizzi, Lombardo, Jugovic, Buso, Chiesa(Zanini dal 42′ del s.t.), Serena. (12 Nuciari, 13 Bucchioni, 14 Corini).
TORINO: Marchegiani, Bruno, Sergio, Fortunato, Cois, Fusi, Mussi, Venturin, Aguilera(Zago dal 42′ del s.t.), Scifo, Poggi(Sottil dal 29′ del s.t.). (12 di Fusco, 15 Saralegui, 16 Della Morte).
Arbitro: Rodomonti di Teramo.

4 Marzo 1993. Al diciottesimo tentativo (in precedenza cinque pareggi e ben dodici sconfitte), arriva la prima storica vittoria in Sardegna. E’ un vero e proprio scontro diretto per la zona Uefa ed Eriksson vara una difesa a 5. Mancini realizza una splendida doppietta (assist di Serena e Lombardo) con un gol per tempo. Il Cagliari praticamente non reagisce.

Serie A 1992/93: Cagliari-Sampdoria 0-2

Genova, 21 marzo 1993 – Serie A, XXIV giornata
Sampdoria-Fiorentina 2-0
44′ Jugovic, 93′ Mancini
SAMPDORIA: Pagliuca, Sacchetti, Bucchioni (Bonetti dal 16′ del s.t.), Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo (Chiesa dal 24′ del s.t.), Jugovic, Serena, Mancini, Invernizzi. (12 Nuciari, 15 Bertarelli, 16 Buso).
FIORENTINA: Mannini, Carnasciali, Carobbi, Di Mauro, Luppi, Pioli, Effenberg, Laudrup, Batistuta, Orlando, Baiano. (12 Betti, 13 Vascotto, 14 Iachini, 15 Dall’Oglio, 16 D’Anna).
Arbitro: Pairetto di Nichelino.

Genova, 28 marzo 1993 – Serie A, XXV giornata
Genoa-Sampdoria 0-0
GENOA: Spagnulo, Caricola, Fortunato, Ruotolo, Torrente, Signorini, Bortolazzi, Onorati, Iorio(Van’t Schip dal 19′ del s.t.), Skuhravy, Branco. (12 Tacconi, 13 Panucci, 15 Fiorin, 16 Arco).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini(Bertarelli dal 28 del s.t.), Lanna, Sacchetti, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Serena, Mancini(Buso dal 44 del s.t.). (12 Nuciari, 13 Bucchioni, 14 Chiesa).
Arbitro: Baldas di Trieste. 15-9

Genova, 4 aprile 1993 – Serie A, XXVI giornata
Sampdoria-Inter 1-3
Schillaci al 2′ e al 21′ .
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker(Bertarelli dal 27′ p.t.), Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Serena, Mancini, Invernizzi(Chiesa dal 31′ del s.t.). (12 Nuciari, 13 Sacchetti, 16 Buso).
INTER: Zenga, Bergomi, De Agostini, Berti, Paganin(Rossini dal 37′ del s.t.), Battistini, Orlando, Manicone, Schillaci(Fontolan dal 27′ s.t.), Shalimov, Sosa. (12 Abate, 14 Tramezzani, 16 Pancev).
Arbitro: Mughetti di Cesena.

Napoli, 10 aprile 1993 – Serie A, XXVII giornata
Napoli-Sampdoria 1-1
Zola al 13′, Lombardo al 27′ .
NAPOLI: Galli, Corradini, Francini, Crippa, Nela(Tarantino dal 29′ del s.t.), Altomare, Carbone(Pari dal 39′ del s.t.), Thern, Careca, Zola, Fonseca. (12 Sansonetti, 14 Ziliani, 16 Bresciani).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Sacchetti, Vierchowod, Invernizzi, Lombardo, Jugovic(Walker dal 39 del s.t.), Serena, Mancini, Chiesa(Bertarelli dal 33′ s.t.) (12 Nuciari, 14 Bonetti, 16 Buso).
Arbitro: Stafoggia di Pesaro.

Genova, 18 aprile 1993 – Serie A, XXVIII giornata
Sampdoria-Parma 2-1
Lombardo, Mancini (rigore), Pizzi.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Corini, Lombardo, Jugovic, Chiesa (Bertarelli dal 14 del s.t.), Mancini, M. Serena (Buso dal 33′ del s.t.).
PARMA: Ballotta, Pin, Di Chiara, Minotti, Apolloni, Grun, Asprilla (Melli dal 36 del s.t.), Zoratto, Pizzi (Franchini dal 26′ del s.t.), Cuoghi, Brolin. (12 Ferrari, 14 Pulga, 15 Ferrante).
Arbitro: Boggi di Salerno.

Aprile 1993. La Samp, dopo aver battuto il Parma a Marassi, sbanca Bergamo in un altro scontro diretta per la zona Uefa, portandosi a un punto dal terzo posto. Segna Lombardo nel primo tempo, poi nel finale pareggio dell’Atalanta e gol vittoria di Bertarelli, appena entrato, su assist di Mancini.

Serie A 1992/93: Atalanta-Sampdoria 1-2

Genova, 9 maggio 1993 – Serie A, XXX giornata
Sampdoria-Pescara 1-1
Mancini al 9′, Allegri al 38′ .
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna(Walker dal 36 del s.t.), Serena, Vierchowod, Invernizzi, Lombardo, Jugovic, Chiesa(Bertarelli dal 1′ del s.t.), Mancini, Bonetti. (12 Nuciari, 13 Corini, 16 Buso).
PESCARA: Marchioro, De Juliis, Alfieri, Dunga, Di Cara, Nobile, Martorella(Rosone dal 46′ del s.t.), Palladini, Compagno(Aureli al 36′ del s.t.), Allegri, Ferretti. (12 Savorani, 14 Epifani, 15 Di Toro).
Arbitro: Bolognino di Milano.

A Genova, sponda Sampdoria, per la giornata numero 30 della Serie A 1992/93 è di scena il Pescara. Gli abruzzesi sono ormai retrocessi, mentre i doriani sono a caccia di punti UEFA. Roberto Mancini porta in vantaggio i padroni di casa al minuto 8 con un colpo di testa su punizione battuta da Jugović. Pareggia al minuto 37 Massimiliano Allegri, su lancio di Martorella.

Sembra una partita inutile come tante altre, da ricordare forse perché accomuna nel tabellino futuri allenatori di Inter e Milan. Poi succede l’imprevedibile zoologico. Pagliuca alla fine del primo tempo si accorge che dietro la porta che ha difeso senza troppo successo per un tempo c’è un alveare in formazione, proprio tra i sostegni e la rete. Il portiere doriano segnala il fatto agli addetti del campo.

Parte un siparietto con discussioni su chi e come deve togliere di là quell’alveare. Si paventa addirittura il rinvio della partita, alcuni tifosi scendono in campo e provano a risolvere da soli la questione con le buone maniere, poi finalmente arrivano i pompieri. Con 51 minuti di ritardo il secondo tempo riprende e non succede più nulla.

samp-pescara-api

http://www.calcioromantico.com/una-giornat…per-un-alveare/

Foggia, 16 maggio 1993 – Serie A, XXXI giornata
Foggia-Sampdoria 1-0
Kolyvanov al 2′ .
FOGGIA: Mancini, Petrescu, Nicoli, Sciacca, Di Bari, Bianchini, Bresciani(Grassadonia dal 38′ del s.t.), Di Biagio, Kolyvanov, De Vincenzo, Roy(Mandelli dal 22′ del s.t.) ( 12 Bacchin, 13 Gasparini, 15 Biagioni).
SAMPDORIA: Nuciari, Mannini, Lanna, Sacchetti, Vierchowod, Invernizzi(Chiesa dal 1′ del s.t.), Lombardo, Jugovic, Serena(Bertarelli dal 30 s.t.), Mancini, Bonetti. (12 Di Latte, 14 Walker, 16 Buso).
Arbitro: Boggi di Salerno.

Torino, 23 maggio 1993 – Serie A, XXXII giornata
Juventus-Sampdoria 1-1
Jugovic al 4′, Platt al 2′ del s.t..
JUVENTUS: Peruzzi, Torricelli, De Marchi(Di Canio dal 25′ ), D. Baggio, Carrera, Julio Cesar, Conte, Platt, Vialli(Marocchi dal 30 del s.t.), R. Baggio, Moeller. (12 Rampulla, 14 Galia, 16 Ravanelli).
SAMPDORIA: Nuciari, M. Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Sacchetti, Lombardo, Jugovic, Invernizzi(M. Serena dal 45 s.t.), Mancini(Bertarelli dal 36′ del s.t.), I. Bonetti. (12 Di Latte, 14 Chiesa, 16 Buso).
Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore.

Genova, 30 maggio 1993 XXXIII giornata
Sampdoria-Roma 2-2
43′ Invernizzi (assist Jugovic), 75′ Carnevale, 77′ Rizzitelli, 89′ Mancini (r)
SAMPDORIA: Nuciari, M. Mannini, Lanna, Walker, Vierchowod, Sacchetti, Lombardo, Jugovic, Invernizzi (M. Serena dal 45 s.t.), Mancini, I. Bonetti. (12 Di Latte, 14 Chiesa, 15 Bertarelli, 16 Buso).
ROMA: Cervone, Garzya, Piacentini, Bonacina, Benedetti, Comi (Petruzzi dal 29′ del s.t.), Mihajlovic, Haessler, Caniggia (Carnevale dal 37′ del s.t.), Giannini, Rizzitelli. (12 Zinetti, 13 Rossi, 15 Salsano).
Arbitro: Chiesa di Milano.

35′ Espulso Lanna.

Brescia, 6 giugno 1993 – Serie A, XXXIV giornata
Brescia-Sampdoria 3-1
Negro al 13′, Lombardo al 36′, Domini al 4′ del s.t., Raducioiu al 36 s.t..
BRESCIA: Cusin, Negro, Giunta(Marangon dal 1′ del s.t.), De Paola, Paganin, Bonometti, Sabau, Domini, Saurini(Schenardi dal 43′ del s.t.), Hagi, Raducioiu, . (12 Vettore, 14 Quaggiotto, 15 Piovanelli).
SAMPDORIA: Nuciari, Mannini, Sacchetti, Bucchioni, Vierchowod(Walker dal 17′ ), Corini(Bertarelli dal 10′ del s.t.), Lombardo, Jugovic, Serena, Mancini, Invernizzi. (12 Di Latte, 13 Chiesa, 16 Buso).
Arbitro: Pairetto di Nichelino.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.