Sampdoria – Partite ufficiali 1990/91

Genova, 5 Settembre 1990 – Coppa Italia, 2° turno (Andata) 

Sampdoria-Brescia 1-1

45′ Ganz, 48′ Dossena (assist Mancini)

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Invernizzi, Mikhaijlichenko, Katanec, Calcagno, Mancini, Dossena. All.: Boskov.

BRESCIA: Zaninelli; Carnasciali, M.Rossi (46′ Marangon); Bonometti, Del Piano, Luzardi; Merlo, Bortolotti, Giunta; Masolini, Ganz (87′ Pecoraro), All. Mazzia.

  • Arbitro: Ceccarini di Livorno.

Priva di Lanna, Pellegrini, Lombardo, Cerezo e Vialli, la Samp si fa imporre il pareggio interno dal Brescia, buona squadra di serie B che era riuscita a passare in vantaggio alla fine del primo tempo con l’ex Maurizio Ganz, ma poi raggiunta dal gol di Beppe Dossena ad inizio ripresa – Serie A, Vani gli assalti doriani per tutto il secondo tempo. Decisiva la partita di ritorno al “Rigamonti”.

Genova, 9 settembre 1990 – Serie A, 1° giornata

Sampdoria-Cesena 1-0
48′ Invernizzi

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Lanna, Invernizzi, Cerezo, Katanec, Mancini, Dossena.

CESENA: Fontana, Calcaterra, Nobile, Esposito (dal 71′ Del Bianco), Barcella (dal 59′ Turchetta), Jozic, Pierleoni, Piraccini, Amarildo, Giovannelli, Ciocci.

  • Arbitro: Sguizzato di Verona.

Brescia 13 Settembre 1990 – Coppa Italia – 2° Turno (Ritorno) 

Brescia-Sampdoria 0-4

21′ Dossena (assist Katanec), 63′ Mancini (assist Katanec), 75′ Invernizzi (assist Mancini), 79′ Lombardo (assist ???)

BRESCIAZaninelli; Carnasciali, M.Rossi (72′ Pecoraro); Bonometti, Del Piano, Luzardi; Merlo, Bortolotti (34′ Valoti), Giunta; Masolini, Ganz, All. Mazzia.

SAMPDORIAPagliuca, Mannini, I.Bonetti, Pari, Vierchowod, Lanna, Invernizzi, Katanec (81′ Dall’Igna), Mancini (77′ Calcagno), Dossena. All.: Boskov.

  • Arbitro: Nicchi di Arezzo.

La Samp accede al terzo turno di Coppa Italia travolgendo il Brescia in casa. Nulla da fare per i Lombardi trafitti nel primo tempo ancora da Dossena (come all’andata) e poi nella ripresa da Mancini, Invernizzi e Lombardo.

Firenze, 16 settembre 1990 – serie A, 2° giornata
Fiorentina-Sampdoria 0-0
FIORENTINA: Landucci, Fiondella, Pin, Iachini, Dell’Oglio, Faccenda, Lacatus (dal 74′ Nappi), Kubik, Borgonovo, Fuser, Di Chiara.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Katanec, Mikhailichenko (dal 75′ Invernizzi), Cerezo, Lombardo, Mancini, Dossena.
Arbitro: Longhi.

19 Settembre 1990. Nel primo turno i blucerchiati esordiscono nella bolgia di Kaiserslautern, contro i futuri campioni di Germania. Assenti Mannini e Vialli, la squadra non riesce a creare granché e subisce i tedeschi. Bonetti si fa espellere per fallo a gioco fermo e il capitano Kuntz segna di testa su azione di corner – Serie A, I padroni di casa falliscono il raddoppio e nel finale viene espulso anche Lanna.

Coppa Coppe 1990/91: Kaiserslautern-Sampdoria 1-0

23 Settembre 1990. La Samp non è ancora a regime e senza Vialli, sostituito da Branca, fatica a piegare un Bologna che sfiora il vantaggio nel primo tempo. Risolve Lombardo, con una giocata meravigliosa, che sblocca la partita, chiude Mikhailichenko, migliore in campo, su assist di Dossena – Serie A, Il talentuoso ungherese Detari riduce le distanze.

Serie A 1990/91: Sampdoria-Bologna 2-1

Torino, 30 settembre 1990 – Serie A, IV giornata
Juventus-Sampdoria 0-0
JUVENTUS: Tacconi, Napoli, Julio Cesar, Fortunato, De Marchi, De Agostini, Alessio, Marocchi, Casiraghi (dal 67′ Di Canio), Baggio, Schillaci.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti I., Pari, Vierchowod, Pellegrini, Mikhailichenko, Katanec (dal 32′ Invernizzi), Lombardo, Mancini, Dossena, (dal 78′ Branca).
Arbitro: Beschin di Legnago.

4 Ottobre 1990. Terreno fangoso e assenze (Lanna e Bonetti, Mannini, Cerezo e Vialli), non frenano la Samp che ribalta lo 0-1 dell’andata e passa il turno – Serie A, Il rigore iniziale di Mancini agevola i blucerchiati che poi rischiano in alcune occasioni, ma creano anche azioni per il 2-0 – Serie A, Il gol qualificazione è di Branca che realizza di testa dopo un tiro di Lombardo respinto dal portiere. Nel finale magia di Mancini e traversa.

Coppa Coppe 1990/91: Sampdoria-Kaiserslautern 2-0

Parma, 7 ottobre 1990 – Serie A, Vgiornata
Parma-Sampdoria 0-0
PARMA: Taffarel, Donati, Gambaro, Minotti, Apolloni, Grun, Melli, Zoratto, Osio (dall’87’ Sorce), Cuoghi, Brolin.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti (dal 27′ Invernizzi), Pari, Katanec (dall’87’ Lanna), Pellegrini, Mikhailichenko, Lombardo, Branca, Mancini, Dossena.
Arbitro: Stafoggia di Pesaro.

10 Ottobre 1990. Ancora tante assenze pesanti (Vierchowod, Bonetti, Katanec, Cerezo e Vialli), limitano una Samp che comunque avrebbe meritato la vittoria nell’andata della supercoppa europea. Succede tutto nel primo tempo: blucerchiati in vantaggio con Mikhailichenko su assist del solito Mancini e rossoneri che pareggiano grazie a Evani (futuro blucerchiato).

Supercoppa UEFA 1990: Sampdoria-Milan 1-1

21 Ottobre 1990. A Marassi, netta vittoria contro l’Atalanta di Frosio. Il primo tempo si chiude sul 2-1 grazie alla rete di Mancini su punizione (deviata da De Patre), il pareggio di Evair e una rete di Branca su assist di Mancini. Nella ripresa ancora Branca su assist di Mikhailichenko e Mancini su rigore procurato e realizzato.

Serie A 1990/91: Sampdoria-Atalanta 4-1

Novembre 1990. Clima di guerriglia allo stadio “Karaiskákis”, ma la Samp non si fa intimorire e pur priva di Vierchowod e Vialli, ipoteca il passaggio ai quarti. Decisivo un colpo di testa di Katanec, che da fuori area scavalca portiere e difensore, dopo un tiro di Lombardo respinto. Cerezo ferito da una moneta non gioca il secondo tempo – Serie A, In campo partita combattuta ma leale.

Coppa Coppe 1990/91: Olympiakos-Sampdoria 0-1

Milano, 28 ottobre 1990 – Serie A, VIIgiornata
Milan-Sampdoria 0-1
Cerezo al 68′.
MILAN: Pazzagli, Tassotti, Maldini, Gaudenzi, Galli, Baresi, Donadoni (dal 26′ Gullit), Rijkaard, Van Basten, Ancelotti, Agostini( dal 69′ Simone).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Lanna, Pellegrini, Mikhailichenko (dal 73′ Invernizzi), Cerezo, Lombardo, Mancini, Dossena.
Arbitro: Amendolia di Messina.

Coppa delle Coppe – Sedicesimi di finale (Ritorno) – Genova, 24 Ottobre 1990

Sampdoria-Olympiakos 3-1

17′ Lombardo, 28′ Branca, 63′ Drakopulos, 65′ Branca

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Vierchowod, Lombardo. Mikhaijlichenko (67′ Invernizzi), Cerezo (43′ Lanna), Vialli, Branca, Dossena. All.: Boskov.

OLIMPIAKOSTalikriadis; Pachaturidis, Karatidis; Mavrommatis, Nentidis (83′ Sofiantopulos), Tsaluchidis; Tsiantakis, Kofidis, Anastopuls, Hatzidis (59′ Drakopulos), Mitropulos. All.: Blochin.

  • Arbitro: Soriano Aladren (Spagna).

Travolto in casa anche l’Olimpiakos, gloriosa squadra di Atene giunta a Genova per tentare la difficile impresa di rendere quello che la Samp aveva fatto al Pireo, cioè vincere. Troppo concentrati da subito i blucerchiati per concedere spazio ai greci. Già nel primo tempo con le reti di Lombardo e Branca.

Risultato in bilico solo per due minuti nel secondo tempo, quando al gol di Drakopulos, risponde immediatamente il numero 10 (per oggi) doriano Marco Branca. Grande la sua prestazione e quarti di finale raggiunti. Se ne riparla a Marzo.

Genova, 11 novembre 1990 – Serie A, VIII giornata
Sampdoria-Pisa 4-2
Mikhailichenko all’8′, Mancini al 46′, Vialli al 57′, Branca al 74′, Piovanelli all’84’ su rigore e all’89’.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Vierchowod, Invernizzi, Mikhailichenko(Branca dal 68′), Lombardo, Vialli, Mancini, Dossena(Bonetti dal 60′).
PISA: Simoni, Pullo(Cristallini dal 72′), Lucarelli(Chamot dal 75′), Argentesi, Calori, Bosco, Neri, Larsen, Padovano, Dolcetti, Piovanelli.
Arbitro: Lo Bello di Messina.

Coppa Italia – Terzo Turno (Andata) – Genova, 14 Novembre 1990

Sampdoria-Cremonese 1-1

2′ Dezotti, 71′ Mancini

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini (6′ Lanna), I.Bonetti, Pari, Vierchowod, Invernizzi, Mikhaijlichenko (67′ Dossena), Lombardo, Vialli, Mancini, Branca. All.: Boskov.

CREMONESE: Rampulla, Gualco, Garzilli, Piccioni, Montorfano, Verdelli, Giandebiaggi, Favalli (46′ Lombardini), Dezotti, Maspero, Chiorri (46′ Neffa). All. Burgnich.

  • Arbitro: Fucci di Salerno.

Come contro il Brescia al primo turno, la Samp si blocca in casa al cospetto di un’altra squadra di serie B, l’ottima Cremonese capolista in serie B a suon di gol e vittorie. Solo una rete di Roberto Mancini a 20 minuti dal termine consente ai blucerchiati di evitare la sconfitta interna contro i grigiorossi. A segno per i cremonesi era andato il centravanti argentino Gustavo Dezotti.

18 Novembre 1990. E’ il giorno del passaggio di testimone tra campioni in carica e futuri scudettati. Alla Samp gira tutto bene e alla lunga stravince nonostante un buon Napoli iniziale. Due favolose doppiette di Mancini e Vialli (anche un assist per lui) condannano i partenopei a un ritorno sulla terra dopo anni di vertice – Serie A, I blucerchiati volano in vetta.

Serie A 1990/91: Napoli-Sampdoria 1-4

Coppa Italia – Secondo Turno (Ritorno) – Cremona, 21 Novembre 1990

Cremonese-Sampdoria 2-3

32′ Pari (a), 48′ Vialli (r), 78′ Garzilli, 80′ Vialli (r), 86′ Invernizzi

CREMONESERampulla, Garzilli, Gualco, Marcolin, Montorfano, Verdelli, Lombardini, Iacobelli, Dezotti (46′ Chiorri), Maspero, Neffa. All. Burgnich.

SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna (46′ Mancini), I.Bonetti, Pari, Vierchowod, Pellegrini, Mikhaijlichenko (67′ Calcagno), Lombardo, Vialli, Invernizzi, Branca. All.: Boskov.

  • Arbitro: Luci di Firenze.

Seppure in maniera un pò fortunosa, la Sampdoria accede ai quarti di finale sbancando Cremona nel finale grazie ai gol di Vialli su rigore ed Invernizzi. Nel primo tempo i grigiorossi sembravano potersi qualificare grazie all’autorete di Fausto Pari. Nella ripresa dopo il primo rigore di Luca Vialli, era invece il terzino Garzilli a ridare speranza alla Cremonese, poi il bruciante finale doriano spegneva gli entusiasmi di Chiorri e compagni. Prossimo turno col Torino.

Genova, 25 novembre 1990 – Serie A, X giornata
Sampdoria-Genoa 1-2
Eranio al 27′, Vialli al 49′ su rigore, Branco al 74′.
SAMPDORIA: Pagliuca, Invernizzi (dal 75′ Lanna), Katanec, Pari, Vierchowwod, Pellegrini, Mikhailichenko, Lombardo, Vialli, Mancini, Dossena (dal 65′ Bonetti).
GENOA: Braglia, Torrente, Branco, Eranio, Caricola, Collovati, Ruotolo, Bortolazzi, Aguilera (dall’88’ Pacione), Skuhravy, Onorati (dal 92′ Ferroni).
Arbitro: Longhi.

Milano, 29 Novembre 1990 – Super Coppa Europea (ritorno)

Milan-Sampdoria 2-0

44′ Gullit, 77′ Rijkard

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Invernizzi, Pari, Lanna, Pellegrini, Lombardo, Mikhajlichenko, Dossena, Branca, Mancini. All.: Vujadin Boskov
MILAN : Pazzagli, Tassotti, F. Galli, Baresi (c), Costacurta, Gaudenzi, Donadoni (59′ Rijkaard), Ancelotti, Evani (70′ Stroppa), Massaro, Gullit. All.: Arrigo Sacchi
  • Arbitro: José Rosa dos Santos (POR).
  • Spettatori: 20.000 circa.


2 Dicembre 1990. Reduce dalla sconfitta nel derby e quella nel ritorno di supercoppa europea col Milan, la Samp si inceppa ancora andando a pareggiare sul campo di un Cagliari fanalino di coda, ma in evidente ripresa. Katanec colpisce il palo e Vialli divora il gol vittoria, ma i sardi non stanno a guardare. Il risultato alla fine e giusto.

Serie A 1990/91: Cagliari-Sampdoria 0-0

Bari, 16 dicembre 1990 – Serie A, 13° giornata
Bari-Sampdoria 1-1
Lombardo all’8′, Raducioiu.
BARI: Biato, Brambati, Carrera, Terracenere, Maccoppi (dal 27′ Colombo), Gerson, Lupo, Cucchi (dal 46′ Di Cara), Raducioiu, Di Gennaro, Joao Paulo.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Pellegrini, Mikhailichenko, Lombardo, Vialli, Mancini, Dossena.
Arbitro: Magni.

Dicembre 1990. E’ straordinario ciò che accade nel penultimo giorno dell’anno. La Samp va prima in vantaggio con Vialli su lancio di Lanna dopo soli 20″, poi resta in dieci per espulsione di Mikhailichenko al 35′. L’Inter pareggia e sembra poter andare a vincere. Ma la squadra di Boskov regge e nel finale vince grazie a un rigore di Vialli e un gran gol di Mancini. Segnali da scudetto.

Serie A 1990/91: Sampdoria-Inter 3-1

Sampdoria-Torino 1-2

Lecce, 13 gennaio 1991 – Serie A, 16° giornata
Lecce-Sampdoria 1-0
Pasculli al 66′.
LECCE: Zunico, Garzya, Carannante, Mazinho, Ferri, Marino, Alejnikov, Conte, Pasculli (dal 46′ Moriero), Benedetti, Morelli (dal 77′ Panero).
SAMPDORIA: Nuciari, Lanna, Katanec, Pari, Vierchowod, Invernizzi, Calcagno (dal 75′ Mignani), Lombardo, Vialli, Branca, Dossena.
Arbitro: D’Elia di Salerno.

Genova, 20 gennaio 1991 – Serie A, 17° giornata
Sampdoria-Lazio 1-1
Vialli al 51′, Sosa all’85’.
SAMPDORIA: Nuciari, Lanna, Bonetti, Pari, Vierchowod (dal 32′ Branca), Katanec, Mikhailichenko (dal 71′ Invernizzi), Lombardo, Vialli, Mancini, Dossena.
LAZIO: Fiori, Bergodi, Sergio, Pin, Gregucci, Soldà, Madonna (dal 46′ bacci9, Sclosa, Riedle, Domini, Sosa.
Arbitro: Beschin di Legnago.

Genova, 23 gennaio 1991 – Serie A, 12° giornata
Sampdoria-Roma 2-1
Tempestilli al 12′ autorete e al 13′, Vialli al 55′.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Vierchowod, Bonetti, Lombardo, Invernizzi, Vialli, Mancini (dall’88 Branca), Dossena (dal 51′ Mikhailichenko).
ROMA: Cervone, S. Pellegrini (dall’83’ Salsano), Carboni, Berthold, Tempestilli, Nela, Desideri, Di Mauro, Voeller, Giannini, Gerolin (dal 68′ Rizzitelli).
Arbitro: Pezzella.

Cesena, 27 gennaio 1991 – Serie A, 18°giornata
Cesena-Sampdoria 0-1
Branca al 45′.

CESENA: Ballotta, Calcaterra (dal 74′ Del Bianco), Nobile, Piraccini, Barcella, Jozic, Turchetta, Ansaldi, Amarildo (dal 76′ Zagati), Silas, Ciocci.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Katanec, Mikhailichenko, Invernizzi, Vialli (dal 79′ Lanna), Branca, Dossena.
Arbitro: Pairetto di Torino.

Genova, 3 febbraio 1991 – Serie A, XIX giornata
Sampdoria-Fiorentina 1-0
Branca all’87’.
SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Katanec, Pari, Vierchowod, Pellegrini (dall’82’ Bonetti), Mikhailichenko, Lombardo (dall’89’ Calcagno), Branca, Mancini, Dossena.
FIORENTINA: Mareggini, Fiondella, Dell’Oglio, Dunga, Faccenda, Malusci, Fuser, Salvadori, Borgonovo (dall’88’ Lacatus), Orlando (dall’84’ Di Chiara), Buso.
Arbitro: Cornieti di Forlì.

Coppa Italia – Quarti di Finale (Andata) – Torino 6 Febbraio 1991

Torino-Sampdoria 1-0

1′ Lentini

TORINO: Marchegiani; Bruno, Annoni; Fusi, Benedetti, Cravero; Sordo (84′ Carillo), D.Baggio, giornataBresciani, Romano, Lentini . All. Mondonico.

SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Katanec, Pari, Vierchowod, Ivernizzi, Mikhaijlichenko, Lombardo, Branca, Mancini, Dossena (60′ I.Bonetti). All.: Boskov.

  • Arbitro: Coppetelli di Tivoli.

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Partita decisa da un gol lampo di Lentini dopo appena un minuto di gioco. La Samp, quasi in formazione tipo, ma con Branca al posto di Luca Vialli, non è riuscita a trovare il gol del pareggio. Discorso qualificazione comunque apertissimo.

10 Febbraio 1991 – Serie A, Il viaggio verso lo scudetto 1991 prosegue senza intoppi. A Bologna la Samp passa a vele spiegate, nonostante la prova coraggiosa dei padroni di casa, alla disperata ricerca di punti salvezza (che non arriverà) – Serie A, Vanno a segno Katanec di testa nel primo tempo, poi Vialli e Mikhailicenko nella ripresa. Assist di Vialli, Mannini e Lombardo.

Serie A 1990/91: Bologna-Sampdoria 0-3

Febbraio 1991. Scontro diretto fondamentale sulla strada verso lo scudetto. La classifica dopo 20 giornate dice: Samp e Inter 28, Juve e Milan 27 – Serie A, Il Milan batte la Lazio, l’Inter pareggia a Roma e la Samp batte i bianconeri grazie a un rigore di Vialli che legittima una leggera superiorità in una gara comunque molto “tirata”. Ancora una volta la difesa regge. Così la Samp si ritrova da sola in testa.

Serie A 1990/91: Sampdoria-Juventus 1-0

Coppa Italia – Quarti di Finale- Ritorno. – Genova, 20 Febbraio 1991

Sampdoria-Torino 1-0 (4-2 ai rigori)

40′ I.Bonetti

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, I.Bonetti, Pari, Vierchowod, Lanna, Mikhaijlichenko, Cerezo, Branca (46′ Vialli), Mancini, Dossena (68′ Lombardo). (12 Nuciari, 15 Katanec, 16 Calcagno). All.: Boskov.

TORINOMarchegiani, Bruno, Policano, E.Annoni (89′ D.Baggio), Benedetti, Cravero, Mussi, Fusi, giornataBresciani, Romano, Lentini (46′ Carillo). (12 Di Fusco, 15 Skoro, 16 Muller). All.: Mondonico.

  • Arbitro: Lo Bello di Siracusa.

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Grazie ad uno strepitoso gol di Ivano Bonetti da molto fuori area, la Samp porta il Toro ai supplementari, dove la situazione non cambia, ed invine si impone ai calci di rigore con le realizzazioni di Vierchowod, Cerezo, Mancini e Lombardo, intervallati dagli errori di Vialli e Mikhaijlichenko. Semifinali col Napoli di Maradona e Careca in grande affanno in campionato.

Genova, 24 febbraio 1991 – Serie A, XXIIgiornata
Sampdoria-Parma 1-0
Mancini al 92′.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec (dal 45′ Cerezo), Pari, Vierchowod, Lanna, Mikhailicenko (dal 65′ Bonetti), Lombardo, Vialli, Mancini, Dossena.
PARMA: Taffarel, Donati, Gambaro, Minotti, Apolloni, Grun(all’83’ Monza, dall’89’ Sorce), Melli, Catanese, Osio, Cuoghi, Brolin.
Arbitro: Magni.

Bergamo, 3 marzo 1991 – Serie A, XXIIIgiornata
Atalanta-Sampdoria 1-1
Katanec al 16′, Caniggia al 78′.
ATALANTA: Ferron, Porrini, Pasciullo, Bonacina, Bigliardi, Progna, Perrone, Bordin, Evair (dall’89’ Monti), Nicolini (dal 65′ Catelli), Caniggia.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Vierchowod, Lanna, Invernizzi (dal 63′ Mikhailicenko), Lombardo, Vialli, Mancini, Dossena.
Arbitro: Baldas di Trieste.

Coppa delle Coppe – Quarti di finale (Andata) – Varsavia, 6 Marzo 1991

Legia Varsavia-Sampdoria 1-0

45′ Czkyer

LEGIA V.Szczesny; Kubicki, Gmur; Bak, Czachowski, Czyer; Pisz, Iwanicki, Latka (10′ Salomon, 46′ Kowalczyk), Sobczak, Cyzio. All.: Stachurski.

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katnec, Pari, Vierchowod. Lanna; Lombardo, Cerezo, Branca, Mancini, Dossena. All.: Boskov.

  • Arbitro: Muhmentaler (Svizzera).

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Sconfitta di misura a Varsavia, la Samp dovrà tentare il tutto per tutto tra quindici giorni al Ferraris e per la Samp di questi tempi la qualificazione alla portata. Per quanto riguarda la partita odierna però i polacchi non hanno rubato assolutamente nulla.

Genova, 10 marzo 1991 – Serie A, XXIV giornata
Sampdoria-Milan 2-0
Vialli su rigore al 52′, Mancini al 70′.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Vierchowod, Lanna, Lombardo, Invernizzi, Vialli (dall’89’ Branca), Mancini, Dossena.
MILAN: Pazzagli, Tassotti, Maldini, Stroppa, Costacurta, Baresi, Donadoni (dall’80’ Simone), Rijkaard, Van Basten, Gullit, Evani (dal 62′ Massaro).
Arbitro: D’Elia di Salerno.

Coppa Italia – Semifinale (Andata) – Napoli 12 Marzo 1991

Napoli-Sampdoria 1-0

22′ Maradona

NAPOLI: Galli; Ferrara, Francini, Crippa, Alemao (45′ Mauro), Corradini, Venturin, De Napoli (62′ Baroni), Careca, Mardona, Zola. All.: Bianchi.

SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Katanec (51′ Pari), Invernizzi, Vierchowod, I.Bonetti, Mikhaijlichenko, Cerezo, Branca, Mancini (51′ Vialli), Lombardo. All.: Boskov.

  • Arbitro: Sguizzato di Verona.

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Sconfitta di misura al San Paolo di Napoli in virtù di un gol di Maradona nel primo tempo. Tutto rinviato ad Aprile nel ritorno al Ferraris di Genova.

Pisa, 17 marzo 1991 – Serie A, XXV giornata
Pisa-Sampdoria 0-3
Mannini al 65′, Vialli al 77′, Mancini al 79′.
PISA: Lazzarini, Chamot, Lucarelli, Argentesi, Pullo (dall’81’ Dianda), Bosco, Neri, Simeone, Padovano, Dolcetti, Larsen.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Lanna, Invernizzi, Lombardo, Cerezo, Vialli, Mancini (dall’87’ Branca), Dossena (dall’81’ Mikhailichenko).
Arbitro: Beschin di Legnago.

Coppa delle Coppe – Sedicesimi di finale (Ritorno) – Genova, 20 Marzo 1991

Sampdoria-Legia Varsavia 2-2

19′ Kowalczyk, 54′ Kowalczyk, 67′ Mancini, 88′ Vialli

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Lanna, Pari, Vierchowod (46′ Branca), Lombardo. Mikhaijlichenko (56′ I.Bonetti), Cerezo, Vialli, Mancini, Dossena. All.: Boskov.

LEGIA V.Szczesny; Kubicki, Gmur; Bak (56′ Jowzyak), Czachowski, Czyer; Pisz, IwanickiKowalczyk (86′ Kupiek), Sobczak, Cyzio. All.: Stachurski.

  • Arbitro: Ziller (Germania).

  • Espulso: 88′ Szczesny.

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Non bastano nemmeno i gol dei “gemelli” nel secondo tempo questa volta. La Samp è fuori dalla coppa con tanta sfortuna ma anche per qualche disattenzione di troppo che ha consentito al bomber Kowalczyk di castigare una volta per tempo Pagliuca. Nel secondo tempo nonostante un vero e proprio assedio (servivano 4 gol a quel punto), è arrivato solo un pareggio nei minuti finale.

Arrembaggio finale clamoroso, con pali, traverse, possibili rigori non accordati e con Pagliuca vicino al gol. Tutto inutile, ma ora si pensa al campionato.

Marzo 1991. Nel primo turno primaverile, l’Inter perde il derby col Milan e la Samp allunga in maniera quasi decisiva verso lo scudetto – Serie A, Il Napoli trova solo un gol sul 3-0, con Maradona (all’ultima partita in Italia) su rigore e viene travolto. Tre assist di Mancini mandano in gol Cerezo e due volte Vialli. Nel finale Lombardo imbeccato da pari realizza il 4-1 in diagonale.

Serie A 1990/91: Sampdoria-Napoli 4-1

Genova, 30 marzo 1991 – Serie A, XXVII giornata
Genoa-Sampdoria 0-0
GENOA: Braglia, Torrente, Branco, Eranio, Caricola, Signorini, Ruotolo (dal 71′ Fiorin), Bortolazzi, Aguilera, Skuhravy, Onorati (dal 65′ Ferroni).
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Invernizzi, Pari, Vierchowod, Lanna, Lombardo, Cerezo (dal 71′ Mikhailichenko), Vialli, Branca, Dossena (dall’80’ Mancini).
Arbitro: Lanese di Messina.

Coppa Italia – Semifinale – Ritorno. – Genova, 3 Aprile 1991

Sampdoria-Napoli 2-0

27′ Vialli (r), 88′ Invernizzi

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, I.Bonetti (85′ Calcagno), Pari, Vierchowod, Lanna, Mikhaijlichenko, Invernizzi, Vialli, Branca, Dossena (73′ Mancini). All.: Boskov.

NAPOLI: Galli; Ferrara, Francini, Crippa, Baroni, Corradini, Venturin (88′ Silenzi), De Napoli, Careca, Zola, Incocciati. All.: Bianchi.

  • Arbitro: Magni di Bergamo.

CRONACA E COMMENTO ALLA PARTITA

Grande cuore per la squadra di Boskov che a tre giorni dal derby pasquale in campionato, riesce a trovare le energie per ribaltare lo 0-1 rimediato un mese prima al San Paolo di Napoli. Gran partita per il Doria che alla fine ha meritato di andare in finale (contro la Roma) anche se ha completato la rimonta solamente a due minuti dalla fine grazie ad un gol di Giovanni Invernizzi.

Genova, 7 aprile 1991 – Serie A, XXVIIIgiornata
Sampdoria-Cagliari 2-2
Vialli al 28′, Mancini al 44′, Fonseca al 72′ e al 88′.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Lanna, Lombardo, Invernizzi, Vialli, Mancini, Dossena.
CAGLIARI: Ielpo, Cornacchia, Nardini (dal 64′ Mobili), Herrera (dal 90′ Coppola), Valentini, Firicano, Cappioli, Pulga, Francescoli, Matteoli, Fonseca.
Arbitro: Nicchi di Arezzo.

Aprile 1991. Prima con +2 sull’Inter, ma reduce dal clamoroso pareggio casalingo col Cagliari (2-2), la Samp vacilla contro una Roma molto brillante, ma che non riesce a sfondare – Serie A, I blucerchiati passano a inizio ripresa grazie a un gol di Vierchowod su perfetta imbeccata di Lombardo che aveva rubato palla all’ex Carboni – Serie A, Vittoria fondamentale.

Serie A 1990/91: Roma-Sampdoria 0-1

Genova, 21 aprile 1991 – Serie A, XXX giornata
Sampdoria-Bari 3-2
Vierchowod al 41′, Mancini al 45′, Loseto al 64′, Vialli su rigore al 75’e Cucchi al 79′.
SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Bonetti, Pari, Vierchowod, Lanna, Lombardo (dal 67′ Branca), Invernizzi, Vialli, Mancini, Dossena.
BARI: Alberga, Loseto, Carrera, Terracenere, Brambati, Gerson, Parente, Cucchi, Soda, Maiellaro, Joao Paulo.
Arbitro: Luci di Firenze.

Inter-Sampdoria 0-2

12 Maggio 1991. A tre giornate dalla fine e dopo il trionfo a San Siro con l’Inter, arriva la trasferta di Torino, squadra in lotta per i posti in coppa Uefa. I blucerchiati subiscono per tutta la partita rischiando l’imbarcata. Vantaggio con Invernizzi che sfrutta un errore di Sordo, pareggio di Bresciani su rigore provocato da Lanna. Scudetto ormai a un passo.

Serie A 1990/91: Torino-Sampdoria 1-1

19 Maggio 1991. La tensione è alta, il Lecce si gioca la vita a Genova, ma la Samp chiude i conti fin da subito. Cerezo dopo un minuto, Mannini, con un gol epocale al 12′, Vialli su sponda di Katanec al 30′. Poi è solo festa, prima allo stadio, poi a Genova. L’ultimo scudetto di una “provinciale”. Una squadra che si era seduta al tavolo delle grandi come promesso da Paolo Mantovani.

Serie A 1990/91: Sampdoria-Lecce 3-0 [Scudetto]

Roma, 26 maggio 1991 – Serie A, XXXIVgiornata
Lazio-Sampdoria 3-3
Marchegiani, Riedle, Vierchowod 2, Mancini, Marchegiani.
LAZIO: Fiori, Lampugnani, Sergio, Pin, Gregucci, Marchegiani, Bertoni(Bergodi), Bacci, Riedle, Sclosa, Saurini.
SAMPDORIA: Pagliuca, Lanna, Katanec, Bonetti, Vierchowod, Pellegrini, Lombardo, Cerezo(Invernizzi), Vialli(Pari), Mancini, Dossena.
Arbitro: Chiesa.

Coppa Italia – Finale (Andata) – Roma, 30 Maggio 1991

Roma-Sampdoria 3-1

12′ Pellegrini (a), 29′ Katanec, 35′ Berthold, 40′ Voller (r)

ROMA: Cervone; Pellegrini, Carboni; Berthold, Aldair, Nela; Desideri, Di Mauro, Voller, Giannini (83′ Gerolin), Rizzitelli (76′ Muzzi) . All.: Bianchi

SAMPDORIA: Pagliuca; Mannini, Katanec (84′ I.Bonetti); Pari, Vierchowod, Pellegrini; Lombardo (84′ Invernizzi), Cerezo, Vialli, Mancini, Dossena All.: Boskov

  • Arbitro: Pairetto di Torino.

Una Samp ormai in vacanza, dopo i festeggiamenti scudetto, da via libera ad una Roma delusa dal campionato e decisamente più affamata di successo. Partenza in slaita con l’autorete di Pellegrini. preme la Samp e pareggia con Katanec alla mezz’ora, ma Berthold ristabilisce le distanze cinque minuti dopo. Chiude il conto Voler su rigore. Ripresa con occasioni da ambo le partia, ma il risultato non cambia più. La coppa verso la capitale.

Sampdoria-Roma 1-1

56′ Voeller (R), 79′ Aldair (A)

SAMPDORIA: Pagliuca, Mannini, Katanec, Pari, Vierchowood, Lanna (17’st Branca), Lombardo, Cerezo, Vialli, Mancini, Invernizzi (11’st Mikhailichenko). Allenatore: Boskov.

ROMA: Cervone, Pellegrini, Carboni, Aldair, Gerolin, Nela, Desideri, Di Mauro, Voeller (39’st Salsano), Giannini (22’st Tempestilli), Rizzitelli. Allenatore: Bianchi.

Arbitro: Pezzella di Frattamaggiore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.