Mattia Mustacchio (Sampdoria 2008/09)

Nato a Chiari (BS), 17 maggio 1989 è un esterno offensivo dalle ottime doti atletiche e tecniche, che agisce principalmente come ala destra, abile negli inserimenti, può giocare anche da laterale destro di centrocampo nel modulo (4-4-2). Possiede grande dinamismo e un’ottima capacità di corsa dove può svariare su tutto il fronte avanzato. Inoltre, all’occorrenza può essere impiegato come prima punta. Cresce nelle giovanili  Brescia.

Stagione 2007/08

Nel mercato invernale 2008, passa in comproprietà alla Sampdoria per 700.000 €. Gioca nella squadra “primavera”, con cui complessivamente in una stagione e mezzo disputa 42 partite segnando 5 reti.

Stagione 2008/09

Viene aggregato alla prima squadra ed esordisce in Sampdoria-Lazio 3-1 entrando in campo negli ultimi minuti. Gioca poi, sempre da subentrato, in serie A contro ChievoVerona, Bologna, Reggina e Fiorentina. Inoltre a Febbraio fa il suo esordio in Coppa UEFA in occasione di Metalist-Sampdoria 2-0, giocando nell’ultima mezz’ora.

Voto 6. Qualche scampolo di gara, tantissimo impegno, già ben formato fisicamente, però lascia molte perplessità su quale possa essere il suo ruolo effettivo.

Rendimento numerico nella Sampdoria

Nell’estate del 2009 viene ceduto in prestito all’Ancona in Serie B, dove gioca 24 volte, ma solo 3 da titolare. Nel 2010 la Samp acquista dal Brescia l’intero cartellino e lo manda in prestito al Varese (9 presenze, solo 1 da titolare), sempre in Serie B, e da Gennaio 2011 al Vicenza, che poi lo acquista definitivamente nell’Estate 2012. Coi veneti gioca complessivamente  92 partite (59 da titolare) in tre stagioni e mezzo con 11 gol e 4 assist.

Nell’estate 2014 viene acquistato dall’Ascoli (36 presenze, 7 gol e 4 assist), che a sua volta lo cede alla Pro Vercelli nel 2015, dove gioca per una stagione e mezzo con 56 presenze e 11 reti. Nel Gennaio 2017 lo acquista il Perugia con cui gioca fino al Gennaio 2019. Con gli umbri 60 partite, 7 reti e 8 assist.

Perugia 2019/2020, il primo acquisto è... Mustacchio - Calcio Grifo

Passa quindi al Carpi con cui gioca 11 volte realizzando 2 reti nella seconda parte del campionato 2018/19. Nel Luglio 2019, viene ceduto al Crotone dove tuttora si trova. Fin qui 36 presenze (ma solo 14 da titolare), 3 gol e 4 assist. In questa stagione non ha ancora giocato un minuto.

Vanta 21 presenze e 7 reti con le nazionali giovanili italiane.

Il Perugia annuncia l'ingaggio dell'attaccante Mattia Mustacchio

Nel 2016 ha ricordato così il periodo blucerchiato: «Bella esperienza alla Samp con Mazzarri. Lui puntava molto su di me, ho fatto 5 presenze in A e una in Coppa Uefa. Mi chiamava “Flipper”, perché non mi fermavo un attimo, io sono sempre in movimento. Mazzarri è un grande allenatore, l’ho rivisto qualche anno fa quando abbiamo fatto un’amichevole con l’Inter e mi ha tirato subito uno sberlona. A me e Marilungo che eravamo i più piccoletti del gruppo ci scarrozzavano a destra e sinistra.

Cassano è un grande, anche se in allenamento si sperava sempre di non aver la sua stessa pettorina perché voleva vincere ad ogni costo e gli insulti erano dietro l’angolo. Scherzi a parte, è un ragazzo fantastico. Poi ho preso la patente, arrivavo al campo d’allenamento con la mia Ford Ka vecchissima e ogni volta la parcheggiavo o dietro l’ML di Antonio o dietro la Porsche di Bellucci perché mi vergognavo tantissimo. Una volta ci sono anche salito sulla Porsche, ma nel baule!».

fonti: ManicomioBlucerchiato, Wikipedia e Transfermarkt.




 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *