Ivan Strinic (Sampdoria 2017/18)

Nato a Split (Croazia), il 17 luglio 1987, è un terzino sinistro, di piede mancino. Puntuale nel recupero di palloni e nella fase di marcatura, è dotato di un rendimento costante e di eccellenti doti fisiche, tra cui forza e velocità, nonché di un buon bagaglio tecnico. Cresciuto nell’Hajduk Split, inizia la carriera tra i “grandi” in Francia, nel Le Mans “B”, in quarta serie (11 presenze). Nel 2007/08 in seconda serie croata con lo Hrvatski Dragovoljac (22 presenze e 1 gol). 

Dopo l’esperienza con lo Hrvatski, fa ritorno all’Hajduk, dove, tra il 2008 e il 2011, gioca 68 partite con 5 gol e 8 assist, oltre a conquistare una coppa nazionale. A Gennaio del 2011 passa con gli ucraini del Dnipro. In quattro anni disputa 112 partite con 4 reti e 7 assist. Il 5 gennaio del 2015 passa al Napoli, firmando un contratto di 4 anni. Ma in due stagioni e mezzo arriva ad appena 39 presenze e 4 assist.

Stagione 2017/18

Dopo due stagioni e mezza in Campania, 31 agosto del 2017 si trasferisce poi alla Sampdoria a titolo definitivo, firmando un contratto annuale con scadenza 30 giugno 2018.

Esordisce in blucerchiato nella trasferta sul campo del Torino del 17 settembre 2017. Regalando subito un assist vincente a Quagliarella. Si ripete in occasione della partita di Marassi con l’Atalanta con un perfetto Cross per la testa di Caprari.

Serie A 2017/18: Sampdoria-Atalanta 3-1

In seguito ad un positivo girone d’andata giocato da titolare, nel mese di febbraio del 2018 Strinić si accorda per trasferirsi a parametro zero al Milan a fine stagione; il preaccordo gli costa la titolarità a vantaggio del compagno Murru, che gli viene di lì in avanti regolarmente preferito sino al termine del campionato.

Voto 6+. Finché ha giocato ha pure fatto bene, poi probabilmente per questioni contrattuali (non accetta il rinnovo per un accordo già preso col Milan) viene accantonato in favore di Murru.

Rendimento numerico nella Sampdoria

 

Il 2 luglio 2018 il suo trasferimento in rossonero viene infine ufficializzato e il terzino croato sigla un contratto triennale. Il 18 agosto 2018, gli viene riscontrata una ipertrofia del muscolo cardiaco, che ne comporta la temporanea sospensione dall’attività agonistica. Viene dichiarato idoneo nel mese di novembre. Ma sino alla fine della stagione non scende mai in campo. Il 26 agosto rescinde il contratto con la società rossonera.

Da allora non ha più trovato squadra e risultando svincolato, non essendosi mai ufficialmente ritirato dal calcio.

Vanta 32 presenze e 1 rete nelle nazionali giovanili croate e 49 in quella maggiore, con cui disputa europei e mondiali dal 2010 al 2018 (secondo posto).

Milan, tanti infortuni e il ritorno di Strinic | Jz Sport News




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *