Crea sito

Il punto sul Brescia (prossima avversaria)

Breve cenno storico sul Brescia Calcio

La società lombarda del Brescia è stata fondata nel 1911 ed è la squadra italiana con la maggiore presenza in serie B (61). Ha partecipato alla serie A per 22 volte, dove non è mai riuscita ad insediarsi stabilmente. Il suo periodo migliore è stato senza dubbio quello tra il 2000 ed il 2005, quando riuscì a stare per 5 anni di fila nella massima categoria. In questa fase ha disputato anche buoni campionati, qualificandosi per due volte alla Coppa Intertoto. In ambito internazionale ha vinto la Coppa dell’Amicizia nel 1967 e la Anglo Italiana nel 1994.

https://www.bresciaoggi.it/image/policy:1.7202305:1553046564/image.jpg?f=16x9&w=1200&$p$f$w=9b37ea6

Tra i grandi giocatori che hanno vestito la maglia delle rondinelle si annoverano Beccalossi, Altobelli, Hagi, Pirlo, Guardiola, Toni, e soprattutto Roberto Baggio, che ha chiuso la sua carriera disputando 4 belle stagioni lontano dalle pressioni. Da non dimenticare due bomber di provincia come Hubner (85 gol in 4 stagioni) e Caracciolo (al primo posto con 170 reti segnate nella storia della società), nonchè carismatici allenatori come Lucescu e Mazzone.

https://www.gazzetta.it/methode_image/2019/11/17/Calcio/Foto_Calcio_-_Trattate/e5cf5fee5bf3949a02a5585e55d27a9c_1200x675.jpg

Il Brescia 2019/2020

Come nelle aspettative di inizio stagione, il Brescia è impelagato nella lotta per non retrocedere ed appare come una delle maggiori candidate a tornare nella serie cadetta. In Estate la squadra è cambiata ben poco rispetto a quella che ha disputato il campionato di serie B. Dei giocatori importanti è andato via solo il difensore Romagnoli, tornato all’Empoli dal prestito. Sono arrivati il portiere Joronen, il difensore Chancellor, i centrocampisti Zmrhal  e Romulo, gli attaccanti Ayé, Matri e soprattutto Balotelli in cerca di rilancio.

https://img-prod.sportmediaset.mediaset.it/images/2019/08/19/161319429-9dda9973-42fb-4580-8394-1ee22a2c45b4.jpg

L’allenatore della promozione, Corini, è stato confermato per questa stagione in A, esonerato dopo 11 giornate e richiamato dopo tre partite disastrose in cui era subentrato Grosso. A quel punto la serie era arrivata ad un pareggio e nove sconfitte nelle ultime dieci. Da quel momento la squadra si è ricompattata vincendo a Ferrara (0-1), col Lecce in casa (3-0), pareggiando a Parma (1-1) e perdendo a domicilio con la Lazio (1-2). In entrambe queste ultime partite hanno incassato gol in recupero gettando al vento 4 punti che li avrebbero tirati fuori dalle ultime tre.

https://www.gelestatic.it/thimg/YnZ94E1ICPjbUDKMXo9J810Y_Zc=/960x540/smart/https%3A//www.ilsecoloxix.it/image/contentid/policy%3A1.38290569%3A1578228068/balotelli.jpg%3Ff%3Ddetail_558%26h%3D720%26w%3D1280%26%24p%24f%24h%24w%3Dc6a2909

La rosa attuale in dettaglio

Portiere e difesa: il titolare come estremo è il finlandese Joronen, alle sue spalle Alfonso ed Andrenacci. Sulla linea difensiva giocano praticamente sempre questi quattro: Sabelli, Cistana, il venezuelano Chancellor, il ceco Mateju. Alternative ai due centrali: il nostro ex Gastaldello, Magnani e Mangraviti. Come terzini ci sono invece anche Semprini a destra e Martella (anche lui ex Samp giovanili) ed il brasiliano Curcio a sinistra. Reparto sulla carta piuttosto debole, anche se nelle ultime giornate ha dato una certa affidabilità.

https://www.okcalciomercato.it/wp-content/uploads/2020/01/jhan-chancellor-2-scaled.jpg

Centrocampo: anche qui sotto il segno della continuità, con Bisoli e Romulo ai lati del regista Tonali ed il giovane slovacco Spalek dietro le due punte. Scarso il minutaggio per gli altri centrocampisti: il marocchino Ndoj, il ceco Zmrhal, Dessena e Viviani. Stessa situazione per gli altri due trequartisti: Tremolada e Morosini.

https://img-prod.sportmediaset.mediaset.it/images/2020/01/08/175812008-7da20052-b5a5-434c-9f7c-48dcbb5c18f1.jpg

Attacco: qui c’è stata un pò più di rotazione a causa dell’infortunio di Donnarumma (5 gol) e delle condizioni inizialmente non affidabili di Balotelli (5 gol). Hanno trovato quindi discreto spazio anche il francese Ayè e Torregrossa, mentre fin qui è stato quasi inutilizato l’esperto Matri, ormai agli sgoccioli di carriera. Inutile sottolineare che molto in zona gol, con Donnarumma indisponibile, dipende dalla luna di “Super Mario”.

https://www.calciomercato24.com/wp-content/uploads/2019/12/BRESCIA-LECCE-RISULTATO-TABELLINO-SINTESI-HIGHLIGHTS.jpg

Come si può ben vedere è una squadra senza grandi individualità, tolto il giovane difensore emergente Cistana (squalificato contro la Samp), l’astro nascente Tonali (anche lui fermato dal giudice sportivo), arrivato a quotazioni astronomiche ed il redivivo Balotelli. Ma come detto nelle ultime giornate il gruppo sembra essersi unito attorno a mister Corini. Non sarà un ostacolo facile per una Sampdoria che fin qui ha fatto fatica a segnare soprattutto in casa (6 reti in 9 partite) contro squadre che tendono a coprirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *