Crotone-Sampdoria 1-3, tabellino, commento e pagelle

Crotone, Domenica 18 Agosto 2019, ore 21:00 – coppa Italia, 3° turno
Crotone-Sampdoria 1-3
8′ Molina, 37′ Caprari, 42′ Quagliarella [r], 60′ Maroni

Crotone (3-5-2): Cordaz; Cuomo, Golemic, Gigliotti; Rutten (17′ s.t. Mustacchio), Benali, Barberis (21′ s.t. Zak), Zanellato (36′ s.t. Gomelt), Molina; Messias, Nanni. A disposizione: Figliuzzi, Festa, Bellodi, Crociata, Itrak, Kargbo, Evan’s, Panza, Mariani. Allenatore: Stroppa

Sampdoria (4-3-3): Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Murru; Linetty (40′ s.t. Gabbiadini), Vieira, Jankto; Ramírez (25′ s.t. Ekdal), Quagliarella, Caprari (14′ s.t. Maroni). A disposizione: Falcone, Augello, Chabot, Barreto, Bonazzoli, Depaoli, Thorsby, Ferrari, Léris. Allenatore: Di Francesco.

  • Arbitro: Sacchi di Macerata. Assistenti: Longo di Paola e Santoro di Catania. Quarto ufficiale: Robilotta di Sala Consilina.
  • Ammoniti al 31′ p.t. Benali, al 11′ s.t. Jankto e 21′ s.t. Bereszynski per gioco scorretto, al 14′ s.t. Caprari per comportamento non regolamentare;
  • Recupero 3′ p.t. e 6′ s.t.; paganti 8.068 (incasso 59.875,00 euro); terreno di gioco non in buone condizioni.

Missione compiuta per la prima Sampdoria “ufficiale” allenata da Di Francesco, impegnata sul caldissimo campo di Crotone vista l’indisponibilità del Ferraris di Genova. Il risultato alla fine parla piuttosto chiaro, ma le difficoltà, soprattutto fino al pareggio di Caprari sono state enormi. Tutto sommato prevedibile, ma forse un pò peggio del previsto. Ovviamente chi si attendeva una passeggiata oggi ragionando sul fatto che l’avversario fosse di B, non mastica molto calcio, o non lo fa con tanta cognizione di causa.

Nel primo tempo la Samp è parsa piuttosto impacciata, mentre i rossoblu di casa, sospinti da un grande pubblico, hanno fatto il possibile per passare in vantaggio. Il gol arrivava già all’8′, alla prima occasione. Svarione di Bereszysnki dopo un fuorigioco errato e Molina si involava tutto solo verso Audero, trafiggendolo agevolmente sul primo palo. Lo stadio diventava una bolgia e i blucerchiati vacillavano. Al 29′ Benali sfiorava il raddoppio di testa sul cross di Nanni, ma ci andava bene col pallone fuori di un soffio. Al 35′ il terzo acuto dei padroni di casa con Messias che sparava su Audero, bravo, in uscita, e salvava la Samp da un possibile tracollo.

Ma dopo due minuti la svolta, con un lancio perfetto di Vieira per Caprari sul filo del fuorigioco, che viaggiava verso la porta e con freddezza superava Cordaz piazzando il pallone all’angolino lontano. Gol di classe. Passavano pochi minuti e Murru si procurava un netto calcio di rigore, che Quagliarella trasformava di potenza a modo suo. Centralmente col portiere spiazzato. Allo scadere ospiti addirittura vicini al terzo gol con Jankto che da ottima posizione calciava col sinistro su assist di Linetty, ma fuori di un soffio. In recupero ancora brivido dall’altra, con Audero ancora bravo a deviare su Molina in area.

Nella ripresa di nuovo partenza migliore per il Crotone. Barberis calciava fuori di un soffio una punizione a giro da sinistra, poi Audero in tuffo deviava sul pericoloso diagonale di Rutten, poi una serie di corner e mischie consecutive in area doriana facevano presagire un pareggio nell’aria, ma fortuna e capacità di intervenire al momento giusto ci tenevano avanti nel punteggio. La svolta al 60′ con Maroni che appena entrato al posto di Caprari, infilava di testa un pallone non facilissimo di Bereszynski da destra portando la Samp avanti di due.

Al 64′ ancora l’argentino vicino al gol, ma questa volta peccava di scarsa cattiveria tirando debolmente e poco angolato da ottima posizione. Sarebbe stata una doppietta da record all’esordio. Il gol doriano tramortiva quasi completamente la verve della squadra di Stroppa che non creava più pericoli fino all’82’ quando Messias calciava fuori dopo una bella azione personale. Finiva con il brutto infortunio al giovane Maroni, che speriamo sia di entità inferiore rispetto a quanto le smorfie e le grida di dolore del ragazzo hanno indicato.

La coppetta avrà il suo quarto turno a Dicembre, quando incontreremo, per l’ennesima volta in questa competizione, il Cagliari, mentre tra sette giorni riparte il campionato con la Lazio in casa e speriamo qualche innesto che dia a mister Di Francesco qualche arma in più da giocare. Difficile giudicare la squadra dalla partita di oggi dal punto di vista del gioco. Non è sembrata più la Samp di Giampaolo, ma nemmeno quella che vorrebbe il nuovo allenatore. Forse sarà così per un bel pò e ci vorrà pazienza. Intanto godiamoci questo risultato, tutt’altro che scontato.

Le mie pagelle

AUDERO 6+

BERESZYSNKI 5 MURILLO 5 COLLEY 6 MURRU 6+

LINETTY 6+ VIEIRA 6,5 JANKTO 5,5

RAMIREZ 5 QUAGLIARELLA 5,5 CAPRARI 6

Subentrati: EKDAL 6+ MARONI 6+ GABBIADINI 6

Prepartita su MB Forum

Post partita su MB Forum