Coppa Italia 2019/20: Cagliari-Sampdoria 2-1

Cagliari, Giovedì 05 Dicembre 2019, ore 21:00 – coppa Italia, 4° turno
Cagliari-Sampdoria 2-1
7′ Cerri, 47′ Ragatzu, 86′ Gabbiadini (assist Vieira Nan)

CAGLIARI (4-4-2): Olsen; Cacciatore, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Deiola, Oliva, Ionita, Castro (74′ Nainggolan); Ragatzu (88′ Nandez), Cerri (83′ Joao Pedro). A disposizione: Aresti, Ciocci, Faragò, Mattiello, Pinna, Pisacane, Cigarini, Rog, Simeone. Allenatore: Maran.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Ferrari (46′ Regini), Chabot, Murillo, Augello; Leris, Vieira, Linetty, Thorsby; Caprari (84′ Gabbiadini), Maroni (64′ Rigoni). A disposizione: Seculin, Falcone, Jankto, Murru, D’Amico. Allenatore: Ranieri.

  • ARBITRO: Manganiello di Pinerolo. Assistenti: Bresmes di Bergamo e Vecchi di Lamezia Terme. Quarto ufficiale: Marini di Roma.
  • Recupero 1′ p.t. e 3′ s.t.

In una partita che per la Samp, visto il momento, aveva circa il valore di una amichevole, arriva una sconfitta netta molto più di quanto dica il punteggio, che alla fine indica un onorevole KO di misura. Le due squadre si sono affrontate coi portieri titolari e per il resto quasi solamente riserve. Anzi delle due era quella di Ranieri ad avere qualche giocatore potenzialmente titolare. Non c’è stata storia da subito. Troppa la differenza di convinzione tra chi ha giocato fin qui poco o nulla come Cerri e Ragatzu nel Cagliari, rispetto al nostro Caprari, o allo stesso Maroni. D’altronde in partite del genere giocare nello stadio di casa strapieno di tifosi ed entusiasmo fa sempre la differenza.

Peccato però che per alcuni di questi giocatori questa fosse l’ultima, o una delle ultime chiamate prima del mercato di Gennaio ed hanno dimostrato di non poter dare chissà cosa a questa squadra in un campionato che, partito male, resta al momento complicato. Insomma, una partita che non ha dato alcuna indicazione positiva ed anzi, ha detto che Ferrari come terzino è imbarazzante, Murillo e Chabot abbastanza improponibili almeno in coppia, Augello, Regini, Leris e Thorsby, con tutto il rispetto, sembrano, per passo e qualità, più adatti ad una squadra di medio alta serie B che non a stare in panchina in una squadra come la nostra. Al momento sono esuberi così come Rigoni e Caprari. Su Maroni invece sapevamo che sarebbe stato un anno di ambientamento che fin qui l’infortunio ha ritardato, ma c’è da aspettare almeno una stagione per capire cosa vale in Italia.

Cronaca del primo tempo

Al 7′ Cagliari già in vantaggio: Cerri segna facilmente di testa nell’area piccola sfruttando il cross di Ragatzu, che supera agevolmente con un “doppio passo” Ferrari sulla sinistra. Al 13′ risponde timidamente la Samp con Caprari che calcia fuori di poco, ma debole dal limite dell’area. Al 15′ Incursione di Maroni da sinistra e pallone che arriva a Caprari dopo un rimpallo, ma impossibile da mettere nello specchio della porta. 19′ Castro di testa alto da buona posizione su una punizione dalla trequarti. 22′ Lycogiannis percorre tutta la fascia sinistra arrivando fino a tu per tu con Audero, ma calcia un diagonale forte a lato da ottima posizione. 23′ Ancora Cerri di testa, ma questa volta tra le braccia di Audero. Cagliari molto più convinto e pericoloso. Vantaggio meritato fin qui. Al 37′ Tiro dal limite di Linetty deviato in corner dal difensore polacco.

Risultati immagini per cagliari-sampdoria 2-1 cerri

Primo tempo finito 1-0, partita deprimente delle riserve della Samp che non sono riuscite a produrre gioco con continuità e fluidità. Poche idee e pochissima convinzione. Meglio i rossoblu, che oltre al gol hanno avuto le possibilità per raddoppiare con Lycogiannis, Castro e Cerri.

Cronaca del secondo tempo

Al 47′ immediato raddoppio di Ragatzu con perfetto inserimento su assist di Ionita. Il ventottenne sardo, reduce da svariate stagioni in serie C, si regala così una serata da incorniciare con assist e gol. Difesa della Samp immobile nella circostanza. Al 51′ su un corner da sinistra, Thorsby colpisce casualmente di ginocchio ed il pallone esce di poco a lato. 56′ Tiro fuori non di molto di Caprari inserito al limite su servizio di Maroni. 58′ Bel tiro di Linetty da fuori area indirizzato all’incrocio dei pali, Olsen mette in corner. 77′ Caprari ci prova su punizione, deviata fuori non di molto. All’87’ arriva un gran bel gol di Gabbiadini, entrato da poco, su lancio di Vieira a scavalcare la difesa. L’attaccante controlla al limite del fuorigioco e batte Olsen con un potente diagonale di sinistro. La Samp ci prova un pò a questo punto ed all’88’ un tiro di Vieira da lontano, impegna Olsen che respinge abbastanza goffamente il tiro centrale. Al 93′ ultimo tentativo di Gabbiadini da fuori area, ma qui Olsen para comodamente.

Risultati immagini per cagliari-sampdoria 2-1 cerri

In definitiva vittoria meritata delle riserve del Cagliari su quelle della Samp, imbarazzanti per gran parte della partita. Ripeto, partita che contava ben poco in una stagione in cui la priorità, vista la partenza disastrosa, è salvare la permanenza in serie A. La tradizione della squadra blucerchiata in Sardegna si è confermata in questo doppio confronto brutalmente negativa. Si perde, o comunque si prendono enormi delusioni, in qualunque contesto. Nessuno mai capirà cosa succede in questo incrocio tra le due squadre, ma la storia ha sempre detto e continua a confermare questa pessima tendenza per noi. Onore a quei tifosi anche oggi presenti nel settore ospiti per seguire la squadra in una partita così male onorata dai nostri. Ed ora testa al campionato, è quel che conta.

Risultati immagini per cagliari-sampdoria 2-1 gabbiadini

Le mie pagelle:

Audero 4,5 Anche oggi in pratica poco impegnato, ma su entrambi i gol dimostra di non essere in forma. Sul primo poteva provare un intervento almeno coi pugni su un cross che arrivava dalle sue parti, sul secondo si fa infilare in diagonale, senza nemmeno sfiorare il pallone, da posizione molto defilata.

Ferrari 4,5 Discreto centrale, ma come terzino è palesemente inadatto. Tropo lento e pesante per contenere qualunque ala di serie A ed evidentemente pure di serie B, o C, visto che Ragatzu se lo “beve” sfoderando un prevedibile doppio passo che non vedevo dai tempi dell’oratorio. Regini 5,5 Meno peggio del suo compagno, anche perché il Cagliari allenta di molto la presa. Prova un tiro in porta con la convinzione di un giocatore di basket che prova a fare canestro da 20 metri.

Murillo 5 Si conferma di non essere più quel giocatore che militava in grandi club. Corre male, marca malissimo. L’esperienza non basta. Fin qui sembra irrecuperabile.

Chabot 5 In netta difficoltà pure lui contro Cerri e Ragatzu. Ha responsabilità su entrambe le reti del Cagliari. Cresce nel secondo tempo, quando ormai la frittata è fatta.

Augello 5,5 Partita ordinata e con qualche sgroppata, ma anche qualche soluzione sbagliata in fase offensiva. In soldoni conclude poco, anche se risulta tra i meno peggio.

Leris 5 L’impegno c’è tutto, ma il palcoscenico sembra quello sbagliato. Troppo confusionario oggi, come in tutte le partite disputate fin qui per meritare un posto in questa rosa.

Thorsby 5 Prestazione abbastanza modesta, anche lui perde diversi palloni, anche se qualcuno lo recupera pure. Passo troppo compassato per la serie A italiana.

Vieira 5,5 Anche lui al piccolo trotto. Sbaglia meno di Lunedì, ma non accelera mai. Azzecca il lancio finale per Gabbiadini, a cui il pallone però arriva più che altro per lo svarione dei centrali di casa.

Linetty 6 Una spanna sopra tutti pur non eccellendo neppure lui ed alternando iniziative positive ad altre meno. Ci prova ripetutamente al tiro, vista la difficoltà a dialogare con i compagni. 

Maroni 5,5 Qualche guizzo e barlume di giocatore da serie A, ma in una squadra così improvvisata è anche poco giudicabile. Speriamo possa dare una mano da qui in poi. Rigoni 5 Lui non ha invece bisogno di ambientarsi, invece continua a risultare evanescente e poco convinto. Entra e non incide in alcun modo.

Caprari 4,5 Altra prestazione abbastanza vergognosa. A parte che da lui ci si aspetterebbero delle giocate e dei tiri risolutivi, o almeno pericolosi, è proprio l’atteggiamento che indispone. Sbaglia il passaggio e si ferma guardando per terra. Stasera umiliato dal modesto Ragatzu che gli ha fatto vedere come si combatte per guadagnare minutaggio. Gabbiadini 6,5 In meno di dieci minuti segna un gran bel gol e prova con un altro tiro all’ultimo minuto a portare tutti ai supplementari. Non ci riesce ed è un bene per tutti.

https://www.youtube.com/watch?v=yM1VUEIoxb0




Una risposta a “Coppa Italia 2019/20: Cagliari-Sampdoria 2-1”

  1. Forse il cattivo momento porta a giudizi troppo negativi, lo stesso Ranieri da un giudizio meno cattivo dicendo che si aspettava di peggio rispetto quello che ha visto.
    Una squadra che mai ha gocato assieme…fare i paragono con i giocatori del Cagliari (che giocavano in casa….e questo secondo me cambia molto) ha poco senso.
    Questo è un anno con una partenza sbagliata..e quando si prende un goal dopo sette minuti da uno che sono mesi che non segnava (per non dire anni) come Cerri ed ora in tre giorni fa una doppietta vuol dire che non ci si deve aspettare niente. Leris è un brocco, ho già scritto che non si debbomo acquistare giocatori retrocessi…specialmente in quel modo, ovvero uno che ha fatto pena sempre. Caprari vuole andarsene…gioca così perchè non vuole più rimanere in questa squadra…idem Rigoni…Thorsby e Augello sono due riserve e ci possono stare.
    Murillo è l’errore più grande…ma penso che nessuno si aspettasse un disastro simile. Chabot è giovane, aspettiamo come Maroni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *