Coppa Italia 2004/05: Sampdoria-Cagliari 3-2

Genova, 17 Marzo 2005 – Coppa Italia, 4ti di finale (ritorno)

Sampdoria-Cagliari 3-2

18′ Doni (assist Zenoni), 22′ Esposito, 36′ Kutuzov, (assist Sacchetti) 42′ Doni (assist Kutuzov), 79′ Esposito

SAMPDORIA (4-4-2): Turci; Zenoni, Sacchetti, Pavan, Pisano; Gasbarroni (70′ Flachi), Volpi, Edusei, Doni; Inzaghi, Kutuzov. A disposizione: 12 Padelli, 5 Carrozzieri, 15 Ranieri, 17 Palombo, 23 Diana, 75 Iacopino. All.: Novellino.

CAGLIARI (4-3-3): Brunner; Pisano, Loria, Bega, Sabato; Abeijon (46′ Agostini), Albino, Delnevo; Esposito, Bianchi (70′ Suazo), Alvarez. A disposizione: 34 Iezzo, 5 Conti, 19 Brambilla, 23 Langella, 28 Vignati. All.: Arrigoni.

  • Arbitro: Palanca.

  • Angoli: 10-3.

  • Espulsi: 75′ Doni e Del Nevo.

  • Ammoniti: Pavan, Edusei, Abeijon, Sacchetti, Albino per gioco scorretto; Flachi per proteste.

  • Spettatori: 12.000 circa.

Cagliari qualificato alle semifinali.

La Samp esce dai quarti di finale di Coppa Italia dopo aver “accarezzato” per quasi tutta la partita la possibilità di ottenere la qualificazione contro un Cagliari zeppo di riserve, timoroso e raramente pericoloso anche in contropiede. Tutto sommato il risultato finale di 3-2 non rende merito alla grandissima partita dei blucerchiati, soprattutto nel primo tempo, castigati però due volte da Mauro Esposito confermatosi anche quest’oggi cecchino implacabile.

Il primo tempo doriano è stato come forse nemmeno il più ottimista dei tifosi poteva aspettarsi. Non sembrava neppure una partita di Coppa Italia vista la veemenza e la concentrazione messa in campo dagli uomini di Novelllino. Davvero un grande spettacolo per tutti i quarantacinque minuti con azioni tambureggianti sulle fasce, calci d’angolo in serie ed un Doni regista e finalizzatore di tantissime azioni offensive.

Prima della rete di Doni (magistrale colpo di testa), si erano avute due buone occasioni: al secondo minuto un tiro dal limite di Volpi fuori e poi un colpo di testa del solito Doni. Fino alla rete del fantasista doriano c’era davvero solo la Samp, ma ecco arrivare la “doccia gelata”. Dopo appena quattro minuti, una incursione di Alvarez sulla destra si concludeva con un perfetto assist per Esposito che beffava Pavan e Zenoni depositando alle spalle di Turci.

Samp demoralizzata per dover segnare altri tre gol? Per nulla. I blucerchiati continuavano a macinare gioco ed occasioni ancora per Volpi e Doni sempre di testa. Era Kutuzov con un morbido pallonetto appena sfiorato a beffare Sabato e Brunner e riaprire il discorso qualificazione. Pochi minuti dopo era però Doni a mettere definitivamente alle corde i rossoblu di Arrigoni con un gol di piatto dall’alto in basso su pregevole azione ed assist di Kutuzov, autore di un primo tempo da 8.

Squadre negli spogliatoi con tanto di applausi scroscianti del Ferraris per la propria squadra. A quel punto mancava un gol per prendersi le semifinali di coppa con l’Inter e la cosa, vista la differenza di valori in campo, sembrava tutt’altro che impossibile. La partita continuava a farla la Samp anche se lentamente la stanchezza favoriva qualche errore in più che nel primo tempo e dava la possibilità al Cagliari di tentare qualcosa in contropiede. Più volte Esposito veniva placcato in partenza di corsa facendo beccare qualche cartellino ai nostri.

Si arrivava all’ultimo quarto d’ora con partita aperta a qualunque soluzione. Su una azione lontana dal pallone però Doni e il “fabbro” Del Nevo venivano evidentemente alle mani e di conseguenza entrambi espulsi. La cosa favoriva subito il Cagliari che alla seconda occasione in due minuti segnava di nuovo con Esposito, anche se grandi meriti vanno a Suazo e demeriti ai nostri che potevano fare certo di meglio sulla azione in questione.

Spente tutte le velleità di qualificazione, la partita si trascinava lentamente a parte qualche occasione da una parte e dall’altra in cui i sardi rischiavano addirittura di pareggiare. Inzaghi irritante fino alla fine, ma pescato in un dubbio fuorigioco in cui aveva invece segnato comodamente.

Resta un pò di amaro in bocca per la qualificazione gettata alle “ortiche” in quei disastrosi 25 minuti iniziali e che per il resto delle due partite ha visto la Sampdoria palesare una organizzazione di gioco ed una personalità superiori. Peccato non siano bastate ad evitare quattro gol dei sardi, davvero troppi in relazione alle occasioni create.

Per il resto grande Samp, bel gioco, grande condizione atletica e grinta. Sugli scudi uno strepitoso Cristiano Doni ed un brillante Vitaly Kutuzov. Devo ammettere che in questi due anni mai in Coppa Italia li avevo visti così e spero sia di buon auspicio per tornare a vincere questa competizione già dall’anno prossimo e soprattutto che lo sia per le ultime dieci gare di campionato che potrebbero davvero regalarci un sogno.

Pavan anticipa Suazo sotto gli occhi di Edusei.

Episodi principali della partita di oggi:

 2′ All’avvio subito azione veloce e manovrata della Samp che conclude con Volpi dal limite dell’area. Fuori di poco.

13′ Doni colpisce di testa la palla battuta da Volpi, ma spedisce alto sulla traversa.

17′ Sul corner di nuovo Doni spizza, mettendo a lato oltre il secondo palo.

 18′ Gol di Doni su cross dalla destra di Zenoni. La difesa del Cagliari ha lasciato solo il centrocampista.

 22′ Alvarez evita Pisano e da destra pesca l’inserimento di Esposito che realizza.

28′ Volpi recupera palla e va al tiro, Brunner para facile.

30′ Ancora Doni va a staccare di testa e mette a lato di poco.

 36′ Kutuzov arriva per primo su un cross verso il centro dell’area del Cagliari e di punta batte Brunner.

38′ Doni scambia veloce con Inzaghi che da posizione ravvicinata tenta il tocco rasoterra a incrociare: Brunner non si fa sorprendere.

41′ Sacchetti scivola e lascia campo libero a Bianchi che tira da fuori. Brunner para.

 42′ Kutuzov prende il fondo e mette indietro per Doni che di piatto da due passi batte Brunner.

51′ Esposito parte in contropiede sulla sinistra e dà fuori area per Del Nevo: tiro sbilenco del centrocampista.

56′ La Samp preme: cross da sinistra di Pisano, Inzaghi in spaccata cerca la porta, trovando un calcio d’angolo.

60′ Conclusione al volo di Doni fuori di poco.

64′ Angolo battuto da Gasbarroni, testa di M.Pisano e presa di Brunner.

66′ Avanza il Cagliari, Bianchi passa a Conti che va al tiro. Turci para senza problemi.

71′ Scatta in contropiede Suazo, poi mette in mezzo, dove Agostini manca per un soffio il tiro da due passi.

73′ Flachi entra in area e scarica un potente sinistro respinto coi piedi da Brunner.

77′ Ancora Esposito che parte da sinistra, salta due uomini e poi tenta la conclusione, ribattuta dalla difesa doriana.

 79′ Suazo va sul fondo e mette palla alta per Esposito che di testa nell’area piccola trafigge Turci.

88′ Flachi colpisce di testa in area, ma manda fuori.

90′ Tiro da fuori in buona coordinazione di Albino, Turci si distende e para.

 

 

A sinistra il gol del pareggio di Esposito, a destra contrasto Alvarez / Doni.

Il dopo partita, interviste:

Novellino: “L’espulsione di Doni ci ha penalizzati. Noi volevamo passare il turno, purtroppo non siamo stati fortunati. E’ chiaro che dispiace perché c’era una squadra sola in campo, ed eravamo noi. Ma con l’uscita di Doni siamo calati. Però qui non c’è stata partita, all’andata abbiamo fatto degli errori”.

 

Pagelle della partita di oggi:

Turci 6

 Zenoni 6 Pavan 6 Sacchetti 6,5 Pisano 6+

Gasbarroni 6,5 (Flachi 6-) Edusei 6,5 Volpi 6+ Doni 8

Kutuzov 7+ Inzaghi 5




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.