Coppa Italia 2004/05: Cagliari-Sampdoria 2-0

Cagliari, 27 Gennaio 2004 – Coppa Italia, Quarti di finale (Andata)

Cagliari-Sampdoria 2-0

4′ Bianchi, 24′ Suazo Velásquez 

CAGLIARI (4-4-2): Iezzo; F.Pisano, Lopez, Loria, Sabato; Delnevo (85′ Gobbi), Conti (64′ Abeijon), Albino; Alvarez, Suazo Velásquez  (66′ Zola), Bianchi (Capello, Agostini, Esposito, Peralta). Allenatore: Arrigoni.

SAMPDORIA (4-4-2): Turci (29′ Antonioli); Zenoni, Carrozzieri, Castellini, Sacchetti (20′ M.Pisano); Diana, Donadel, Edusei, Pagano (46′ Tonetto); Kutuzov, Roselli. (Palombo, Zane, Pavan, Iacopino). Allenatore: Novellino.

  • Arbitro: Tombolini di Ancona.
  • Angoli: 2-6.
  • Ammoniti: Carrozzieri, Conti, Tonetto, Donadel, Albino.
  • Spettatori: 8.000 circa.

Il Cagliari ipoteca la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia, battendo meritatamente e senza troppa fatica una Sampdoria troppo rimaneggiata e brutta per essere quella vera che conosciamo e che in campionato naviga al quinto posto. Mancavano Doni, Flachi, Inzaghi e Rossini per infortuni vari ed all’inizio per scelta di “turn over” anche Antonioli, Falcone, Pisano, Palombo, Volpi e Tonetto. Davvero troppo per competere a certi livelli.

La serata nella “mia” Cagliari era gelida e la Samp nei primi minuti è sembrata quasi stordita dal freddo e dall’aggressività dei sardi che in tre volte che hanno provato ad affondare con Suazo hanno fatto sempre male e che poi, segnati i due gol hanno impedito ai blucerchiati di replicare con continui raddoppi di marcature. Partita dunque nel complesso bruttina, in cui pure i rossoblu a parte i due gol non hanno minimamente impegnato il portiere doriano.

La Samp che avrebbe dovuto attaccare a “tambur battente” per segnare almeno il gol della speranza in vista del ritorno, ha creato l’occasione migliore con il “primavera” Roselli sulla cui conclusione Iezzo non ha avuto problemi.La partita è sicuramente servita per bocciare definitivamente alcuni giocatori. In primis Carrozzieri che in difesa si è fatto travolgere in continuazione da Suazo e Bianchi e che dopo il promettente inizio dell’anno passato a collezionato quasi solo figuracce in maglia blucerchiata.

Zenoni, tanta corsa ma cross tutti sballati, ultimamente aveva fatto molto meglio. A centrocampo, l’unica nota positiva è stata del “colored” Edusei, padrone del centrocampo, mentre Diana e Donadel si sono confermati su standard di mediocrità cui hanno ormai abituati in questa stagione. Discorso a parte per il giovane Pagano che almeno in queste partite dovrebbe cercare di mettersi in mostra ed invece è stato tra i peggiori in campo anche a detta del mister che lo accusa di scarsa concentrazione…

Un pò meglio nella ripresa sulla sinistra con Pisano e Tonetto mentre in avanti, il giovane Roselli, ha toccato pochissimi palloni, mentre Kutuzov non ha demeritato tenendo in piedi generosamente la manovra offensiva ma senza concludere praticamente mai in porta. Dal lui ci si aspetta sempre molto, ma senza una spalla con cui dialogare tutto era più difficile.

Francamente quando stamattina ho letto le formazioni, conoscendo bene il valore dei giocatori del Cagliari e soprattutto quelli della Samp, mi potevo attendere una simile disfatta. Già mancavano l’intero attacco, quindi piena emergenza, ma che c’entrava lasciare fuori Antonioli, Falcone (ormai si è constatato più volte che quando manca è la fine) e via dicendo, sapendo che il Cagliari ha un Suazo immarcabile per Carrozzieri e che comunque ha messo in campo una squadra con riserve di tutto rispetto?

Novellino, che tanto stimo, in questi tre anni, mi ha deluso principalmente due volte: la prima l’anno scorso schierando le riserve col Milan sempre in coppa Italia, la seconda quest’anno, schierando una formazione ridicola a Cagliari e gettando alle ortiche quello che doveva a mio avviso essere l’obbiettivo primario di questa settimana (è la via più veloce per andare in coppa Uefa).

Comunque bella serata passata con Ultras e Fedelissimi arrivati dalla Liguria in nave ed aereo cui ci siamo aggiunti noi “doriansardi” con una quindicina di rappresentanti. Peccato per il freddo e la cattiva organizzazione delle forze dell’ordine in fase di entrata allo stadio. A fine partita Castellini e Pavan, hanno regalato tutto il loro abbigliamento da gioco. Peccato la batosta…

 

Il riscaldamento dei giocatori nel pre partita e a destra la curva nord del Sant’Elia all’intervallo.

Episodi principali della partita di oggi:

 4′ Cagliari in vantaggio; Suazo allunga per Bianchi che con un tocco infila l’impacciato Turci.8′ Diana di testa impegna centralmente Iezzo.18′ Del Nevo con una zampata a due passi da Turci sfiora il raddoppio; palla oltre la traversa.20′ Buona occasione per Carrozzieri che tocca male sul tiro di Edusei; Iezzo para a terra. 24′ Raddoppio del Cagliari. Straordinario gol di Suazo che riceve, allunga con il petto e con il destro infila Turci nel sette.42′ Conclusione dal limite di Edusei bloccata a terra da Iezzo.44′ Ci prova anche Zenoni dal limite; Iezzo blocca in tuffo.44′ Un destro in avvitamento di Kutuzov  termina oltre il fondo.50′ Alvarez penetra in area; il suo tiro viene deviato in angolo di quel tanto che basta.56′ Rovesciata volante di Diana; bel gesto atletico, ma Iezzo para.62′ Pisano in area si aggiusta il pallone e in girata impegna duramente Iezzo.75′ Tiro di Roselli con parata comoda di Iezzo.

 

Curva su tra primo e secondo tempo e a destra Castellini a fine partita, consegna la maglia a noi tifosi.

Il dopo partita, interviste:

Novellino: “Noi ci crediamo ancora, abbiamo perso solo il primo tempo. Al ritorno cercheremo di ribaltare la situazione. E’ stata una partita dai due volti. Nel primo tempo hanno giocato meglio loro, mentre nella ripresa abbiamo dimostrato le nostre qualità. Suazo? E’ un grande giocatore. Dei miei non boccio nessuno, tranne Pagano che non mi è sembrato concentrato. Giocatori come lui non mi servono”.

 

Il nostro striscione ed altri nella zona riservata ai doriani. A destra il gruppo di una cinquantina (www.riviera1988.it).Pagelle: 

Turci 5: scivola sul primo gol, prende il secondo sul primo palo.(Antonioli 6): mai impegnato
Zenoni 5: tanta corsa ma cross tutti sballati.

Carrozzieri 4: figuraccia al cospetto di Suazo e Bianchi.
Castellini 6: ordinaria amministrazione.
Sacchetti 5,:5 gioca poco ma commette già alcuni errori.(Pisano 6): niente di che ma non sbaglia nulla, troppi falli però.
Diana 5: inconsistente, non spinge, non dribbla, insomma: non incide…
Edusei 6,5: padrone del centrocampo.
Donadel 5,5: ordinato ma troppo falloso e non accelera mai il gioco.
Pagano 4,5: tanti errori in controllo e neppure una azione degna di nota.(Tonetto 6+): spinge sulla fascia ma è troppo tardi e la squadra non lo segue.
Kutuzov 6-: si danna l’anima e regge l’attacco, ma non tira mai.
Roselli 5: un solo tiro in porta ed uno fuori di molto, pochi palloni giocati, mai un guizz.




Partita successiva:

Sampdoria-Siena 1-1

Partita precedente:

Serie A 2004/05: Lazio-Sampdoria 1-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.