Amichevoli 2021/22: Sampdoria-Hellas Verona 1-0

Pavia, Sabato 7 Settembre, ore 19:00 – Amichevole

Sampdoria-Hellas Verona 1-0

46′ Murillo Ceron (assist Gabbiadini)

Sampdoria (4-2-3-1): Audero; Depaoli, Murillo, Chabot, Augello (32′ s.t. Murru); Thorsby, Askildsen; Candreva, Gabbiadini (42′ s.t. Léris), Verre (43′ p.t. Caprari); Quagliarella (42′ s.t. Torregrossa). A disposizione: Ravaglia, Falcone, Ferrari, Rocha, Yepes Laut, La Gumina, Trimboli. Allenatore: D’Aversa.

Hellas Verona (3-4-2-1): Pandur (31′ s.t. Berardi); Dawidowicz, Gunter, Ceccherini (23′ s.t. Magnani); Casale (23′ s.t. Hongla), Veloso (31′ Turra), Tameze (23′ s.t. Bessa), Lazovic; Barak (1′ s.t. Cancellieri), Zaccagni (35′ s.t. Ragusa); Kalinic (23′ s.t. Di Carmine). A disposizione: Borghetto, Amione, Cetin, Terraciano, Coppola. Allenatore: Di Francesco.

  • Arbitro: Cosso di Reggio Calabria. Assistenti: Massara di Reggio Calabria e Palermo di Bari.
  • Recupero 1′ p.t. e 2′ p.t.; spettatori 500 circa; terreno di gioco in discrete condizioni.

Dopo due amichevoli contro squadre di dilettanti fuori allenamento, e quello un pò più attendibile col Piacenza (serie C), oggi finalmente la Samp affrontava una partita contro una pari rango. In realtà questa sarebbe dovuta essere la seconda, ma per i problemi di contagi COVID dello Spezia, quella gara è stata annullata.

Logico che oggi D’Aversa, abbia schierato quindi una formazione molto vicina a quella che vedremo nell’esordio ufficiale del 16 Agosto in coppa, soprattutto facendo disputare quasi tutta la partita a chi l’ha iniziata. Molti dei convocati tra l’altro avevano disputato un’altra partitella (due tempi da 30′) contro i dilettanti del Ligorna.

La partita è stata giocata su ritmi abbastanza lenti e con trame poco fluide, se non a tratti. La Samp ha creato complessivamente più occasioni e avrebbe potuto vincere con uno scarto superiore. Ma alla fine, coi giocatori molto stanchi, avrebbe potuto subire anche il pari. Dall’altra parte infatti l’ex Di Francesco, ha operato diversi cambi inserendo forze fresche nella ripresa.

Passiamo agli episodi salienti in zona gol. Al 6′ un tiro centrale di Gabbiadini in corsa dal limite dell’area. Poteva fare meglio. Al 13′ Verre anticipa un difensore e calcia verso la porta dalla trequarti. Pallone fuori non di molto. Al 26′ Kalinic innescato da Barak si inserisce tra Murillo e Chabot, arrivando a tu per tu con Audero, perfetto nell’uscita a chiudere lo specchio e deviare lateralmente.

Finale di tempo tutto della Samp. Al 31′ Gabbidini devia di testa fuori su cross da destra di Candreva, al 44′ lo stesso esterno calcia di sinistro dal limite, dopo un gran tacco smarcante di Thorsby, e pallone fuori di poco. All’ultimo assalto del primo tempo, Murillo di testa colpisce in diagonale di testa su corner di Gabbiadini, con traiettoria che passa in mezzo a una mischia e inganna il portiere.

Nella ripresa, con Caprari entrato già in precedenza al posto di Verre, i blucerchiati costruiscono subito altre tre occasioni. Gabbiadini, dal limite, mette fuori di poco su assist di Caprari, poi lo stesso attaccate romano, calcia potente da poco fuori area sfiorando la traversa dopo una azione confusa. Poi altra buona zione sulla sinistra con servizio a gabbiadini, che tira ancora centralmente.

Sempre Caprari, al 63′, combina benissimo con Quagliarella, ma fallisce abbastanza banalmente la conclusione a tu per tu col portiere. Anche grazie ai cambi esce fuori un pò l’Hellas. Murillo, migliore in campo, al 75′ salva un gol fatto deviando in corner il passaggio al centro di Lazovic. Di Carmine alle sue spalle avrebbe realizzato facilmente. Poi ancora due occasioni di testa con Dawidovicz e Gunter, ma Audero fa buona guardia.

Note positive: Audero, una sicurezza nel posizionamento e sui palloni alti, Murillo elegante nella gestione della palla, decisivo col gol e col salvataggio difensivo. Gli altri a mio parere tutti comunque sulla sufficienza e ancora molto imballati atleticamente. Qualche buon segnale da Depaoli, Chabot, Askildsen e Caprari, tutti giocatori non titolari e potenzialmente ancora cedibili in questo mercato.

Davanti l’impressione è che con maggiore forma con questo modulo si possa essere spesso pericolosi. Al momento si fatica abbastanza e bisogna capire se davvero Gabbiadini è idoneo a giocare dietro una prima punta, invece che partire da destra come ha sempre fatto in carriera. Candreva parte decisamente più dietro degli altri due trequartisti e fa un pò tutta la fascia. Fondamentale avere due giocatori (di valore) per ruolo se si vuole giocare così.

Commenti sul forum (diretta e post partita).

La partita completa sul canale Facebook della Sampdoria 





Amichevole precedente:

Amichevoli 2021/22: Sampdoria-Piacenza 2-0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.