Alessio Romagnoli (Sampdoria 2014/15)

Nato ad Anzio (Roma) il 12 gennaio 1995 è considerato uno dei maggiori talenti della sua generazione. E’ un difensore centrale elegante, versatile e dotato di un’ottima intelligenza tattica, capace di abbinare un’ottima tecnica individuale a una buona abilità nel proteggere il pallone. Saltuariamente impiegato come terzino sinistro all’inizio della carriera, risulta essere prezioso in fase offensiva, soprattutto per servire assist ai compagni e cambiare il gioco. 

Cresce nel settore giovanile della Roma. Esordisce in prima squadra l’11 dicembre 2012, sotto la guida tecnica di Zeman, in Coppa Italia contro l’Atalanta (3-0), giocando dal primo minuto. Il 22 dicembre , a 17 anni, esordisce in Serie A in Roma-Milan (4-2). Nella stagione seguente, con Garcia in panchina, gioca la prima gara il 16 febbraio 2014 contro la Sampdoria. Viene impiegato in prevalenza come terzino sinistro e conclude la stagione con 11 presenze in campionato. Complessivamente chiude con 14 presenze e 1 gol in maglia giallorossa.


Stagione 2014/15

L’1 settembre 2014 passa in prestito annuale alla Sampdoria per 500 mila euro: l’accordo prevede il diritto di riscatto in favore dei doriani per 2 milioni e contro riscatto in favore della Roma per 750 mila euro. Il 14 settembre fa il suo debutto con i blucerchiati, nella partita casalinga vinta (2-0) contro il Torino. Il 24 settembre segna la sua prima rete, nella partita vinta per 2-1 contro il Chievo al “Ferraris”.

Sotto la direzione dell’allenatore Mihajlović si conquista presto il posto da titolare come difensore centrale, e ottiene 30 presenze in campionato realizzando 2 reti. La seconda all’ultima giornata contro il Parma.

A fine stagione, scaduto il prestito torna alla Roma, società proprietaria del cartellino. 

Voto 7,5: Stagione mostruosa da parte di un ragazzo giovanissimo e che era arrivato a Genova semplicemente per completare numericamente il lotto dei difensori centrali. Insieme a Silvestre ha formato una coppia di centrali affiata e difficile da affrontare per qualsiasi attaccante. Peccato che quasi sicuramente non potrà essere confermato.

Rendimento numerico nella Sampdoria

L’11 agosto 2015, diene ceduto al Milan  per una cifra pari a 25 milioni di euro e ritrova Mihajlović come allenatore  Il 23 dicembre 2016 vince il suo primo trofeo da professionista, la Supercoppa italiana, in virtù della vittoria sulla Juventus a Doha, maturata ai tiri di rigore. Dalla stagione 2018/19, dopo il ritorno di Bonucci alla Juventus, a soli 23 anni, viene promosso capitano della squadra. Fino a oggi ha già collezionato 201 presenze e 9 reti in maglia rossonera.

Conta 12 presenze e 2 reti in nazionale maggiore e 36 partite e 1 gol nelle selezioni giovanili.

fonti: ManicomioBlucerchiato, Wikipedia e Transfermarkt.

[wpedon id=”5153″]

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento